gli approfondimenti tematici di edilportale.com
Umbriano pavimenti

News Climatizzazione

venerdì 27 marzo 2015

Prestazioni energetiche degli edifici, in arrivo il decreto

Ok della Conferenza Unificata ai metodi di calcolo e ai requisiti minimi che entreranno in vigore a luglio 2015

Prestazioni energetiche degli edifici, in arrivo il decreto
27/03/2015 - Via libera della Conferenza Unificata al decreto che fissa i nuovi metodi di calcolo e i nuovi requisiti minimi in materia di prestazioni energetiche degli edifici, che entreranno in vigore il 1° luglio 2015.   Nella seduta del 25 marzo scorso, è stata infatti sancita l’intesa sullo schema di decreto che ridefinirà le modalità di applicazione della metodologia di calcolo delle prestazioni energetiche e dell’utilizzo delle fonti rinnovabili negli edifici, e i requisiti minimi in materia di prestazioni energetiche degli edifici. Con il nuovo decreto, inizierà di fatto l’attuazione del DL 63/2013, convertito nella Legge 90/2013, che ha recepito la Direttiva Edifici a Energia Quasi Zero (2010/31/UE) sostituendo il Dlgs [Leggi tutto l'articolo ...]


martedì 24 marzo 2015

Fondo: l'edificio multifunzionale di PichArchitects

La quota zero moltiplicata a tutti i livelli e sviluppata in verticale

Fondo: l'edificio multifunzionale di PichArchitects
24/03/2015 – Fondo, il nuovo edificio multifunzionale a Santa Coloma de Gramenet, vicino Barcellona, progettato da PichArchitects, è ubicato in un'area urbana molto densa, con scarsa viabilità e spazi liberi quasi inesistenti.  Il nuovo edificio, in risposta alle necessità urbane locali, concentra al suo interno funzioni differenti che normalmente si trovano disseminate in città e prevalentemente al piano terra.  L'edificio mira a “moltiplicare la quota zero” generando a ciascun livello le qualità di un piano terra, ma sviluppate in verticale. Il progetto riproduce al suo interno i diversi livelli esistenti tra le strade circostanti, consentendo, attraverso diverse connessioni tra usi e spazi, un percorso interno [Leggi tutto l'articolo ...]


martedì 17 marzo 2015

Impianti termici, la Toscana si adegua al nuovo libretto

Controlli svolti da tecnici abilitati da Enea o iscritti nell’elenco regionale dei verificatori

Impianti termici, la Toscana si adegua al nuovo libretto
17/03/2015 – Esercizio, controllo e manutenzione degli impianti termici. Con il Decreto del presidente della Giunta 25/R/2015, la Toscana si adegua alla normativa nazionale.   In conformità a quanto previsto dal Dpr 74/2013, che ha fissato i criteri generali per la gestione, gli impianti termici devono essere corredati dal libretto di impianto, dalle istruzioni di uso e manutenzione consegnati dalla ditta installatrice o incaricata della manutenzione, dai libretti di istruzione di uso e manutenzione dei generatori, bruciatori e apparecchiature dell’impianto forniti dai produttori, dalla dichiarazione di conformità, dai rapporti di controllo e manutenzione e codice identificativo dell’impianto. Il libretto è conservato a cura del responsabile dell’impianto [Leggi tutto l'articolo ...]


lunedì 16 marzo 2015

Mipim Awards 2015 per la Oxygen Eco-Tower

Progetto CMR vince a Cannes il “People’s Choice Award”

Mipim Awards 2015 per la Oxygen Eco-Tower
16/03/2015 - Grande successo per Oxygen Eco-Tower al MIPIM 2015 di Cannes. La torre residenziale, ideata da Progetto CMR e pensata per essere un’icona del Made in Italy nel mondo, è tra i vincitori dei Mipim Awards 2015; il 12 marzo, durante l’Awards Ceremony tenutasi al Grand Auditorium del Palais des Festival, Oxygen Eco-Tower ha ricevuto il “People’s Choice Award”, come migliore tra i 40 progetti di provenienza mondiale in concorso.  Oxygen Eco-Tower nasce dal concept di un fiore che cresce verso l’alto, una geometria organica che, attraverso un disegno architettonico raffinato, si trasforma in un progetto unico sul piano dell’esperienza: l’uomo e l’ambiente in simbiosi, uno spazio vivo, in trasformazione, un edificio [Leggi tutto l'articolo ...]


lunedì 9 marzo 2015
pubblicato da Valentina Ieva in ARCHITETTURA

Pedro Reis disegna la nuova Università dello Sport di Melgaço

Due volumi distinti per accogliere aree e funzioni differenti

Pedro Reis disegna la nuova Università dello Sport di Melgaço
09/03/2015 - Sorge nella periferia di Melgaço, al confine tra il Portogallo e la Spagna, la nuova Università dello Sport, firmata dallo studio Pedro Reis arquitecto. L'edificio, integrato all'interno di un campus sportivo, si compone di due imponenti volumi sovrapposti e distinti, che ospitano spazi e funzioni differenti: le aree sociali e amministrative, sono contenute nel corpo in cemento ancorato a terra; le principali aree educative, invece, sistemate nel corpo bianco superiore. Esito di un concorso pubblico lanciato nel 2008 dal Comune di Melgaço e dal Viana do Castelo Polytechnic Institute, il progetto intende rispondere ad una triplice sfida, a fronte di una topografia possente, un budget limitato e l'esigenza [Leggi tutto l'articolo ...]


giovedì 5 marzo 2015
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Split Payment, in Gazzetta il decreto sui rimborsi Iva

Eliminate le condizioni di priorità, l’Unione Europea valuterà la legittimità delle misure antievasione

Split Payment, in Gazzetta il decreto sui rimborsi Iva
05/02/2015 – È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DM 20 febbraio 2015, che rende più facile ottenere i rimborsi Iva per chi effettua operazioni in Split Payment.   Il decreto elimina il riferimento alle condizioni di priorità previste dal DM 22 marzo 2007. Potranno accedere al rimborso in condizione di parità anche i soggetti che non possiedono le seguenti condizioni: - esercizio dell'attività da almeno tre anni; - eccedenza detraibile di importo pari o superiore a 10 mila euro in caso di richiesta di rimborso annuale ed a 3 mila euro in caso di richiesta di rimborso trimestrale; - eccedenza detraibile richiesta a rimborso di importo pari o superiore al 10% dell'importo complessivo dell'imposta assolta sugli acquisti [Leggi tutto l'articolo ...]


giovedì 5 marzo 2015

Prestazioni energetiche degli edifici, a breve il nuovo decreto

I metodi di calcolo e i requisiti minimi richiesti dalla Direttiva Edifici a Energia Quasi Zero entreranno in vigore il 1° luglio 2015

Prestazioni energetiche degli edifici, a breve il nuovo decreto
05/03/2015 - È ormai imminente l’emanazione dei nuovi metodi di calcolo e dei nuovi requisiti minimi in materia di prestazioni energetiche degli edifici, che entreranno in vigore il 1° luglio 2015.   È stata diffusa una versione aggiornata al 3 marzo 2015 del decreto che ridefinirà le modalità di applicazione della metodologia di calcolo delle prestazioni energetiche e dell’utilizzo delle fonti rinnovabili negli edifici, e i requisiti minimi in materia di prestazioni energetiche degli edifici.   Il nuovo decreto sarà il primo dei provvedimenti attuativi del DL 63/2013, convertito nella Legge 90/2013, che ha aggiornato il Dlgs 192/2005, in recepimento della Direttiva Edifici a Energia Quasi Zero (2010/31/UE). Nello [Leggi tutto l'articolo ...]
commenti per questa notizia
Ulysse
giovedì 5 marzo 2015 - 11:50
Il problema sarà sempre far capire al committente che per avere edifici ad energia quasi zero come imporrà la legge, occorre cacciare gli €€€ sia come involucro che come impianti. Già adesso con il 28/2011 è una battaglia...


lunedì 2 marzo 2015
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Vecchi minimi in vita per un altro anno, il Milleproroghe è legge

Per tutto il 2015 anticipo del 20% del prezzo dell’appalto a favore dell’appaltatore, nel 2015 si passerà al 10%

Vecchi minimi in vita per un altro anno, il Milleproroghe è legge
02/03/2015 - Ancora un anno di tempo per le Partite Iva che vogliono usufruire dei vecchi minimi. Ma anche anticipo del 20% del prezzo degli appalti per tutto il 2015 e tempi più lunghi per i lavori di risanamento idrogeologico e riqualificazione delle scuole. Sono le novità del Milleproroghe, in vigore dal primo marzo.   Partite Iva Il regime fiscale dei minimi con aliquota al 5% varrà per tutto il 2015 e il contributo INPS sarà bloccato al 27,72% per quest'anno. I titolari di Partita Iva con guadagni inferiori ai 30 mila euro potranno per quest’anno scegliere se optare per il nuovo regime dei minimi o per il vecchio regime.   Appalti Fino al 31 dicembre 2015 sarà possibile l’anticipazione del 20% del prezzo a favore [Leggi tutto l'articolo ...]


giovedì 26 febbraio 2015
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Split Payment, più facile ottenere i rimborsi Iva

Cancellati i criteri di priorità nelle richieste, non sarà più necessario essere attivi da almeno tre anni

Split Payment, più facile ottenere i rimborsi Iva
26/02/2015 – Sarà più facile ottenere i rimborsi Iva per chi effettua operazioni in Split Payment. Si tratta, lo ricordiamo, del nuovo sistema anti evasione in base al quale la Pubblica Amministrazione paga l’Iva direttamente all’Erario e non ai fornitori.   Il DM 20 febbraio 2015 del Ministero dell’Economia e delle Finanze modifica il DM 23 gennaio 2015, che ha regolato il funzionamento dello SplitPayment, cancellando il riferimento alle condizioni di priorità previste dal DM 22 marzo 2007 per poter beneficiare del rimborso dell’Iva.   Lo Split Payment è stato introdotto dalla Legge di Stabilità 2015 per ridurre l’evasione fiscale relativa all’Iva. Per raggiungere questo obiettivo la Pubblica Amministrazione [Leggi tutto l'articolo ...]


venerdì 20 febbraio 2015
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Ok al Milleproroghe: slittano gli interventi su scuole e infrastrutture

Innalzata al 20% l’anticipazione del prezzo degli appalti, per compensare gli effetti dello Split Payment

Ok al Milleproroghe: slittano gli interventi su scuole e infrastrutture
20/02/2015 - Slittamento dei termini per l’avvio degli interventi per scuole, risanamento idrogeologico e infrastrutture finanziati con le risorse del decreto Sblocca Italia e aumento dal 10 al 20% dell’anticipo del prezzo dell’appalto a favore dell’appaltatore. Sono alcune delle novità contenute nel ddl Milleproroghe, approvato oggi dalla Camera con 354 sì, 167 no e 1 astenuto.   Edilizia scolastica Perché i Comuni non perdano i finanziamenti previsti dal Decreto del Fare, gli interventi di edilizia scolastica dovranno risultare aggiudicati entro il 31 dicembre 2014. Il termine è stato spostato al 28 febbraio 2015, ma solo nelle Regioni in cui i ricorsi ai Tar hanno sospeso gli effetti delle graduatorie. Lo Stato [Leggi tutto l'articolo ...]


» Tutte le news CLIMATIZZAZIONE

Speciale CLIMATIZZAZIONE sponsored by:



Otis Homelift