Marcegaglia Buildtech
Carrello 0
gli approfondimenti tematici di edilportale.com

News Consolidamento terreno e fondazioni

giovedì 5 gennaio 2017

SYSTAB: Consolidamento delle fondazioni e sollevamento di un ascensore esterno mediante pali precaricati

05/01/2017 - SYSTAB si è occupato del consolidamento delle fondazioni e sollevamento di un ascensore esterno mediante pali precaricati.  Tipologia intervento Micropali Precaricati SYSTAB pressoinfissi mediante martinetti idraulici a contrasto con la struttura da consolidare.   Luogo intervento Carosino (TARANTO)   IL DISSESTO Si tratta del cedimento di un ascensore esterno di una civile abitazione. Il manufatto realizzato in un secondo tempo rispetto alla struttura principale, negli anni ha subito cedimenti ciclici e progressivi che spesso ne hanno reso impossibile l'utilizzo continuativo. Ecco le richieste della Committenza e del suo tecnico: " Per effetto delle espansioni del materiale argilloso, l'ascensore risente di micro-spostamenti verticali [Leggi tutto l'articolo ...]


venerdì 18 novembre 2016
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Il condominio regge al sisma? Si può sopraelevare

Cassazione: chi vuole realizzare il piano in più deve provare che l’edificio non corre nessun rischio

Il condominio regge al sisma? Si può sopraelevare
18/11/2016 – Se il proprietario del terrazzo in un condominio vuole costruirci sopra un nuovo appartamento, deve dimostrare che l’edificio non corre pericoli in caso di terremoto.   È questa la conclusione cui è giunta la Corte di Cassazione con la sentenza 23256/2016.   I giudici hanno ricordato che, in base all’articolo 1127 del Codice Civile, il proprietario del lastrico solare può effettuare una sopraelevazione se le condizioni statiche dell’edificio la consentono. La sopraelevazione non è ammessa se l’intervento pregiudica l’aspetto architettonico o se diminuisce l’aria e la luce dei piani sottostanti.   Concentrandosi solo sull’aspetto statico, i giudici hanno interpretato la norma del Codice [Leggi tutto l'articolo ...]


mercoledì 9 novembre 2016

Systab: consolidamento dell’acquedotto di Longarone

Consolidamento fondazioni mediante l’impiego di micropali precaricati a contrasto

Systab: consolidamento dell’acquedotto di Longarone
09/11/2016 - I micropali SYSTAB in acciaio sono serviti per consolidare l’acquedotto di Longarone. LA PROBLEMATICA La struttura in oggetto è la cabina di manovra del serbatoio dell’acquedotto di Longarone (BL), un manufatto in cemento armato costruito su un versante particolarmente ripido poco a nord del centro abitato. La cabina nel corso degli anni ha manifestato progressivi cedimenti differenziali, molto evidenti della porzione a valle, impostata su materiale di riporto e con la scarpata, immediatamente limitrofa alla struttura, in lenta ma progressiva erosione. La struttura con fondazioni a platea in c.a. ha manifestato un movimento di rotazione rigido, che se non arrestato rischiava di compromettere la sicurezza e l’utilizzo dell’impianto stesso. L’INTERVENTO La [Leggi tutto l'articolo ...]


lunedì 31 ottobre 2016
pubblicato da Alessandra Marra in AMBIENTE

Autorizzazione paesaggistica semplificata, via libera dal Parlamento

Le Camere chiedono di limitare il ricorso alla Conferenza di servizi e di premiare l’approvazione dei piani paesaggistici

Autorizzazione paesaggistica semplificata, via libera dal Parlamento
31/10/2016 – L’Autorizzazione paesaggistica semplificata incassa il parere positivo delle Commissioni Ambiente di Camera e Senato e si avvia verso l’approvazione finale, dopo qualche piccola modifica.   Le Commissioni Ambiente di Camera e Senato, condividendo l'impostazione del provvedimento, hanno chiesto solo alcuni aggiustamenti alla norma come: limitare il ricorso alla conferenza di servizi e incentivare l’approvazione dei piani paesaggistici.   Autorizzazione paesaggistica semplificata: le osservazioni Le Commissioni sono tornate sulla questione posta dal Consiglio di Stato sulla conferenza di servizi e hanno chiesto al Governo di prevedere la non obbligatorietà del ricorso alla Conferenza di servizi in tutti i casi nei [Leggi tutto l'articolo ...]


lunedì 26 settembre 2016
pubblicato da Alessandra Marra in AMBIENTE

Dissesto idrogeologico, servono 8 miliardi di euro per interventi prioritari

Consorzi di bonifica: 'necessarie 3.581 opere di mitigazione del rischio e ripristino delle funzionalità idrauliche dei canali'

Dissesto idrogeologico, servono 8 miliardi di euro per interventi prioritari
26/09/2016 – Un investimento complessivo di 8.022 milioni di euro per realizzare 3.581 interventi volti alla mitigazione del rischio idrogeologico.   Questi i numeri che l’Associazione Nazionale Consorzi di Bonifica (ANBI ) prevede nel suo piano per la Riduzione del Rischio Idrogeologico “Manutenzione Italia 2016 – Azioni per l’Italia sicura”, presentato in un convegno a Roma il 22 settembre scorso.   Dissesto idrogeologico: il piano per la prevenzione L’ANBI, nel presentare il Rapporto 2016 corredato da una lista di progetti esecutivi subito pronti per la cura e la tutela del territorio, auspica che il Governo possa inserire tali indicazioni nella prossima legge di stabilità.   Tra le opere previste ci sono: il ripristino [Leggi tutto l'articolo ...]


venerdì 16 settembre 2016
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Casa Italia, Ministro Delrio: ‘sismabonus robusto e stabile nella Legge di Stabilità’

Detrazioni anche oltre il 65% se c’è un upgrading nella classificazione antisismica, fascicolo di fabbricato solo se senza maggiori oneri per i cittadini

Casa Italia, Ministro Delrio: ‘sismabonus robusto e stabile nella Legge di Stabilità’
16/09/2016 – Sismabonus robusto, con percentuali anche superiori al 65%, una durata pluriennale ed esteso alle seconde case. Lo ha annunciato il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, intervenuto ieri in audizione in Commissione Ambiente alla Camera.   Percentuali e strutture dell’incentivo saranno trattate nella prossima Legge di Stabilità, ma Delrio ha ipotizzato “incentivi anche maggiori del 65% se si arriva ad un upgrading nella classificazione antisismica”.  Perché ciò sia possibile, Delrio ha assicurato che entro l’anno arriveranno le linee guida sulla classificazione sismica degli edifici. Dopo aver creato dei parametri di riferimento, sarà infatti possibile graduare gli incentivi in base [Leggi tutto l'articolo ...]
commenti per questa notizia
STEFANO
venerdì 23 settembre 2016 - 19:03
A me non interessa di avere un ritorno di soldi dallo Stato. Già sono un discriminato,perché vivo in una zona classificata 3,e quindi non ho diritto a nessun incentivo. Ma quello che mi fa inca.... e che il comune dove vivo ad una mia richiesta di ..
[Leggi questo commento]
gigi
venerdì 16 settembre 2016 - 17:20
COME SEMPRE DOPO IL TERREMOTO TUTTO FINISCE A TARALLUCCI E VINO! FINO AL PROSSIMO TERREMETO E ALLE PROSSIME SFILATE DI MINISTRI NELLE AREE TERREMOTATE!


mercoledì 7 settembre 2016
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Interventi antisismici, gli incentivi in vigore

Bonus 50% per le ristrutturazioni, Ecobonus 65% per prime case e edifici produttivi nelle zone più a rischio e credito di imposta per gli alberghi

Interventi antisismici, gli incentivi in vigore
07/09/2016 – Non solo Casa Italia. Per la prevenzione e la messa in sicurezza antisismica ci sono delle misure già in vigore che è già possibile utilizzare.   Sono gli incentivi per la riqualificazione edilizia ed energetica degli edifici (Bonus 50% ed Ecobonus 65%) e il credito di imposta per il recupero degli alberghi previsto dal Decreto ArtBonus.   Antisismica e incentivi per la ristrutturazione degli edifici Il bonus del 50% per la riqualificazione edilizia degli edifici è riconosciuto anche agli interventi necessari alla ricostruzione o al ripristino dell'immobile danneggiato a seguito di eventi calamitosi, a condizione che sia stato dichiarato lo stato di emergenza.   Si tratta di una misura utilizzabile nella fase di ricostruzione, [Leggi tutto l'articolo ...]


martedì 6 settembre 2016
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Autorizzazione paesaggistica semplificata, ok dal Consiglio di Stato

Suggerita una disciplina di raccordo col decreto ‘Scia 2’ e ulteriori semplificazioni per gli immobili vincolati

Autorizzazione paesaggistica semplificata, ok dal Consiglio di Stato
06/09/2016 – L’Autorizzazione paesaggistica semplificata incassa il parere positivo del Consiglio di Stato e potrebbe diventare presto operativa.   Autorizzazione paesaggistica semplificata Il decreto, sempre più vicino all’approvazione definitiva, individua gli interventi ritenuti di lieve entità da sottoporre ad autorizzazione paesaggistica semplificata, e quelli per i quali l’autorizzazione non sarà più richiesta.   Nell’Allegato A del decreto sono indicati 31 piccoli interventi esclusi dall’autorizzazione paesaggistica tra cui gli interventi (che non comportino modifiche sostanziali) volti a migliorare l’efficienza energetica e il consolidamento statico e le opere indispensabili per il superamento [Leggi tutto l'articolo ...]


giovedì 1 settembre 2016
pubblicato da Rossella Calabrese in RESTAURO

Terremoto, l’occhio dei tecnici sugli edifici colpiti

Case crollate e costruzioni intatte nelle foto scattate dall’Associazione Ingegneria Sismica Italiana

Terremoto, l’occhio dei tecnici sugli edifici colpiti
01/09/2016 - Proseguono i sopralluoghi dei tecnici nei Comuni colpiti dal sisma il 24 agosto. Dopo le prime foto pubblicate dal Consorzio RELUIS, arrivano quelle scattate dall’Associazione Ingegneria Sismica Italiana (ISI).   “Dato l’interesse elevato per il drammatico evento sismico che ha visto l’apparizione su molti mezzi di informazione di fotografie e commenti talvolta di discutibile utilità - spiega l’ISI -, si è inteso mettere a disposizione le immagini raccolte per la comunità degli ingegneri e dei tecnici al fine di poter fare delle proprie considerazioni alla luce dell’osservazione delle stesse”.   A corredo delle foto, ISI fornisce brevi note indicative e preliminari, alle quali seguiranno considerazioni [Leggi tutto l'articolo ...]


mercoledì 31 agosto 2016

Con SYSTAB il consolidamento di una abitazione sulle colline in provincia di Genova

31/08/2016 - SYSTAB mostra le tecniche per  il consolidamento del nodo terreno fondazione con iniezione di resine a densità differenziata. LA PROBLEMATICA La struttura in oggetto, sita a mezza osta, sulle colline nell’immediato entroterra di Genova, è costituita da un telaio in cemento armato con 3 piani fuori terra. Le fondazioni sono costituite da plinti isolati e nel tempo alcuni di questi hanno subito dei cedimenti differenziali che hanno determinato il manifestarsi di numerose crepe sia al piano terra che a tutti i livelli superiori. Inoltre il cedimento ha interessato anche la pavimentazione del piano terra determinato lesioni e fessurazioni su buona parte dei muri divisori al livello più basso. Il dissesto sopra descritto è iniziato [Leggi tutto l'articolo ...]


» Tutte le news CONSOLIDAMENTO TERRENO E FONDAZIONI

Speciale CONSOLIDAMENTO TERRENO E FONDAZIONI sponsored by:

Polyglass
Finstral
CONSOLIDAMENTO TERRENO E FONDAZIONI
Corsi di Formazione
Bimbrescia - Brescia

CORSO REVIT ARCHITECTURE 2017

Corso di specializzazione
  • Periodo: 20/02/2017 - 28/02/2017
DLT Formazione - Webinar

CORSO WEBINAR VALUTAZIONE E MIGLIORAMENTO SISMICO DEGLI EDIFICI IN MURATURA: GUIDA PER IL PROGETTISTA

Corso di aggiornamento
  • Periodo: 07/03/2017 - 09/03/2017
RES - Edili Reggio Emilia Scuola - Reggio Emilia

ESPERTO IN RILIEVO TRIDIMENSIONALE E DEL TERRITORIO

Corso di specializzazione
  • Periodo: 01/03/2017 - 20/06/2017
Porte d


Viessmann