Axolute Monochrome
Il Forum di Edilportale

oneri di urbanizzazione

Messaggi 5 di 5
Visite 6145
   
la moka
26 Feb 2008, 23:31

Ho acquistato un rustico da ristrutturare in provincia di Cuneo. Il comune mi chiede oneri urbanizzazione e costo di costruzione pari al nuovo per le parti dell'edificio (stalla, fienile e tettoia) che renderò abitazione. Mi chiede però oneri di urbanizzazione e costo di costruzione pari alle nuove costruzioni anche per l'abitazione già esistente e censita a catasto fabbricati come A/4, giustificando questa seconda richiesta con il fatto che io non sono coltivatore diretto e quindi devo comunque pagare. Preciso che - oltre alla rete elettrica e una strada comunale - non esistono nè esisteranno in futuro opere di urbanizzazione in questa zona. E' legittima la richiesta?
   
Maria
27 Feb 2008, 11:01

Buongiorno
le posso dire che a me per un intervento simile (ma in provincia di Piacenza, quindi altra Regione) mi hanno scorporto dagli oneri di urbanizzazione primaria, le reti che non esistevano (gas e fognatura), mentre gli oneri di urbanizzazione secondaria li ho pagati per intero.

   
luca
27 Mar 2008, 16:29


Buonasera,
gli oneri di costruzione non sono dovuti da parte dei coltivatori diretti o imprenditori agricoli professionali, dietro certificazione degli organi competenti, in base all'art,17 della legge 380/2001, testo unico sull'urbanistica, in quanto residenza del coltivatore del fondo. Se non in possesso dei suddetti requisiti, gli oneri vanno pagati.
   
Giuseppe
19 Apr 2009, 16:09

Ciao Io mi trovo nelle condizioni che: il comune di Lavello (PZ) Basilicata mi richiede gli oneri urbanizzazione e costi di costruzione per una tettoia che dovrò costruire in campagna, ho litigato con il dirigente dell'ufficio tecnico ma non c'è stato verso, ho chiesto ad alcuni tecnici amici miei e mi hanno confermato che non posso fare altrimenti. Io non sono imprenditore agricolo a titolo principale. Non importa se faranno o meno qualcosa di urbanizzazione vicino la tua casa di campagna, gli oneri di urbanizzazione si pagano senza necessariamente usufruirne, perchè il comune dice che con i tuoi soldi farà qualcosa per l'urbanizzazione del paese. Tu però forse hai una starda se la casa principale esiste già catastalmente potresti dire all'ufficio tecnico che la stalla il fienile e la tettoia sono pertinenze della casa principale ma annessi ad essa per cui le dichiari così e poi pian piano le occorpori alla casa principale, e successivamente farai una variazione al catasto della casa.
completi.


" lamoka " in data 26 Feb 2008, 23.31 ha scritto:

> Ho acquistato un rustico da ristrutturare in provincia di Cuneo. Il comune
> mi chiede oneri urbanizzazione e costo di costruzione pari al nuovo
> per le parti dell'edificio (stalla, fienile e tettoia) che renderò
> abitazione. Mi chiede però oneri di urbanizzazione e costo di costruzione
> pari alle nuove costruzioni anche per l'abitazione già
> esistente e censita a catasto fabbricati come A/4, giustificando questa seconda
> richiesta con il fatto che io non sono coltivatore diretto
> e quindi devo comunque pagare. Preciso che - oltre alla rete elettrica
> e una strada comunale - non esistono nè esisteranno in futuro
> opere di urbanizzazione in questa zona. E' legittima la richiesta?
   
koine.rock
19 Apr 2009, 17:38

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente Giuseppe il 19 Apr 2009, 16:09 (Chiudi Messaggio)
> Ciao Io mi trovo nelle condizioni che: il comune di Lavello (PZ) Basilicata
> mi richiede gli oneri urbanizzazione e costi di costruzione per
> una tettoia che dovrò costruire in campagna, ho litigato con il dirigente
> dell'ufficio tecnico ma non c'è stato verso, ho chiesto ad alcuni
> tecnici amici miei e mi hanno confermato che non posso fare altrimenti.
> Io non sono imprenditore agricolo a titolo principale. Non importa se
> faranno o meno qualcosa di urbanizzazione vicino la tua casa di campagna,
> gli oneri di urbanizzazione si pagano senza necessariamente usufruirne,
> perchè il comune dice che con i tuoi soldi farà qualcosa per l'urbanizzazione
> del paese. Tu però forse hai una starda se la casa principale
> esiste già catastalmente potresti dire all'ufficio tecnico che
> la stalla il fienile e la tettoia sono pertinenze della casa principale
> ma annessi ad essa per cui le dichiari così e poi pian piano le occorpori
> alla casa principale, e successivamente farai una variazione al
> catasto della casa.
> completi.
>
>
> " lamoka "
> in data 26 Feb 2008, 23.31 ha scritto:
>
> > Ho acquistato un rustico
> da ristrutturare in provincia di Cuneo. Il comune
> > mi chiede
> oneri urbanizzazione e costo di costruzione pari al nuovo
> > per le parti
> dell'edificio (stalla, fienile e tettoia) che renderò
> > abitazione.
> Mi chiede però oneri di urbanizzazione e costo di costruzione
> > pari
> alle nuove costruzioni anche per l'abitazione già
> > esistente e censita
> a catasto fabbricati come A/4, giustificando questa seconda
> > richiesta
> con il fatto che io non sono coltivatore diretto
> > e quindi
> devo comunque pagare. Preciso che - oltre alla rete elettrica
> > e una
> strada comunale - non esistono nè esisteranno in futuro
> > opere di urbanizzazione
> in questa zona. E' legittima la richiesta?


uhm...
..secondo me se paghi gli oneri hai diritto di pretendere le opere di urbanizzazione!
Messaggi 5 di 5


Caleffi
Corso Tecnici Certificatori Energetici
Problemi di umidità? Chiama Volteco

Colorificio Marmoplast