Soluzioni tagliafuoco
Il Forum di Edilportale

isolamento terrazzo: guaina o nuovi materiali tipo mapei elastic?

Messaggi 160 di 173
Visite 120690
   
Antonio
22 Giu 2010, 18:06

Prima di chiudere con la scossalina consigliate di mettere qualche altro materiale liquido(magari ancora guaina o diverso), o di chiudere direttamente con la scossalina?Grazie.
   
claudio
14 Lug 2010, 18:33

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente francesco il 20 Mag 2009, 19:22 (Chiudi Messaggio)
> quindi da quanto ho capito fai prima l impermeabilizazzione e poi le pendenze...
>



mi meraviglio che stiamo ancora a discutere di come realizzare e isolare una terrazza,, mi meraviglia che xsone che si ritengono esperte parlino ancora di guaina.metodo semplicissimo: massetto delle pendenze, posa di mapei elastic o altre ditte tipo sikkens, come descritto nelle istruzioni, posa di pavimento, finito siete garantiti finche' vivete.sappiate che i lavori vanno fatti a regola d'arte , quindi anche una fuga fatta bene ha la sua influenza sul contesto. ho sentito parlare di guaine massetti definiti magroni, mapelastic e visto che ci troviamo rimettiamoci anche un altra guaina e un altro massetto. i lavori bene sono quelli dove qualita' e prezzo si incontrano.le guaine si ossidano creano barriere e non respirano, per cui scartatele; esse troveranno applicazione in altri luoghi tipo tetti a vista x capannoni baracche dove si vuole economizzare. nessuno ha parlato di aeratori , ecco ve lo dico io sono indispensabili le condense sono nemiche delle terrazze.
EJ
   
Luigi_le
11 Set 2010, 03:52

salve a tutti ho letto con attenzione il lungo 3d ma dato che come da voi specificato a seconda del caso particolare cambia la soluzione o le soluzioni vorrei specificare il mio caso:
posseggo una casa a piano primo con volte a stella nella provincia di lecce , il terrazzo presenta una guaina molto vecchia (e molto trascurata negli anni) che da qualhe anno provoca infiltrazioni, sono intervenuto in un primo momento con una rinfrescata di catrame liquido o come si chiama non ricordo, ora vorrei non solo sistemare adeguatamente ma anche livellare il piano di calpestio poichè nelle volte a stella come voi ben sapete il soffitto è più basso a i lati e alto al centro.
come è meglio intervenire? vorrei utilizzare il terrazzo con un gazebo , tavolino e sedie per godermi il panorama, vorrei portare dei tubi per un lavabo e se fosse possibile un wc ma soprattutto devo coibentare (credo sia utile) e impermeabilizzare con un lavoro che combini qualità e convenienza.
a voi la parola....
Luigi
   
Ing Giuseppe Porto
11 Set 2010, 12:07

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente Luigi_le il 11 Set 2010, 03:52 (Chiudi Messaggio)
> salve a tutti ho letto con attenzione il lungo 3d ma dato che come da
> voi specificato a seconda del caso particolare cambia la soluzione o le
> soluzioni vorrei specificare il mio caso:
> posseggo una casa a piano
> primo con volte a stella nella provincia di lecce , il terrazzo presenta
> una guaina molto vecchia (e molto trascurata negli anni) che da qualhe
> anno provoca infiltrazioni, sono intervenuto in un primo momento
> con una rinfrescata di catrame liquido o come si chiama non ricordo, ora
> vorrei non solo sistemare adeguatamente ma anche livellare il piano
> di calpestio poichè nelle volte a stella come voi ben sapete il soffitto
> è più basso a i lati e alto al centro.
> come è meglio intervenire?
> vorrei utilizzare il terrazzo con un gazebo , tavolino e sedie per godermi
> il panorama, vorrei portare dei tubi per un lavabo e se fosse possibile
> un wc ma soprattutto devo coibentare (credo sia utile) e impermeabilizzare
> con un lavoro che combini qualità e convenienza.
> a voi
> la parola....
> Luigi


Puoi livellare riempiendo con materiale leggero le zone più basse (in passato si usavano argilla e pomice, oggi hai una grande varietà di prodotti). L'unico consiglio che ti do non riguarda l'impermeabilizzazione (di cui hai molti metodi in questo stesso thread) ma il carico della volta: sei sicuro che la tua copertura riesca a reggere il carico da te desiderato? Secondo me ti trovi costretto a chiamare uno strutturista per verificare quantomeno la sezione della volta e capirne la resistenza. In caso contrario potresti ritrovarti con una volta lesionata o, peggio, con un crollo della copertura. Purtroppo non è così semplice, non ti fidare di chi ti dice il contrario pur di prendere il lavoro. Oggi c'è il brutto vizio di dire sempre "Ma siii, che ci vuole?". Stai molto attento...

PS: Ti consiglio di guardare uno dei precedenti thread in cui parliamo esclusivamente delle volte: ci sono anche dei riferimenti bibliografici importanti, oltre che un'esposizione della tecnica del restauro per le coperture a volta.
   
Luigi
11 Set 2010, 15:47

Gentile Ing innanzitutto grazie per la celere risposta, ha perfettamente ragione quando dice che bisogna scegliere delle ditte serie e qualificate, ma col passa parola alla fine l'esperienza la fai sulla tua pelle... purtroppo, io sono giovane ma l'ho già imparato a mie spese. Di solito non si trovano facilmente persone qualificate che ti danno spiegazioni del perchè e del come è meglio fare il lavoro e ti ritrovi a doverti fidare.
Lei mi consiglia, al fine di utilizzare la terrazza come vorrei, di informarmi se si può piastrellare (quindi caricare la volta) o magari di ripristinare l'impermeabilizzazione esistente ( mi chiedo se si può utilizzare il mapeplastic su un terrazzo non a piano....) e far costruire una pedana in legno che serva da piano così facendo forse potrei risparmiare non appesantendo la volta e non modificando le pendenze scolo acqua piovana.
   
Luigi
11 Set 2010, 15:54

Dimenticavo: potrebbe darmi il link alla discussione da lei consigliatami? non son riuscito a trovarla conla funzione cerca...
grazie


   
Ing Giuseppe Porto
11 Set 2010, 17:35

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente Luigi il 11 Set 2010, 15:54 (Chiudi Messaggio)
> Dimenticavo: potrebbe darmi il link alla discussione da lei consigliatami?
> non son riuscito a trovarla conla funzione cerca...
> grazie
>
>
>


No, intendo dire che se la parte superiore della volta non è piana dovrai utilizzare materiale di riempimento (si chiama rinfianco) per rendere piano il tutto. Poi potrai piastrellare.
Per quanto riguarda il mapelistic, è un prodotto assolutamente utilizzabile anche in casi come il tuo. Non hai necessità di piani orizzontali per applicarlo, figurati che con lo stesso prodotto si realizzano i rialzi sulle pareti.
La discussione di cui ti parlavo si chiama CONSOLIDAMENTO VOLTA A BOTTE. In questa troverai la spiegazione di come funziona una copertura voltata e potrai farti un'idea di come si esegue una ristrutturazione per una copertura di questo tipo.
   
Luigi
11 Set 2010, 19:14

grazie mille corro a leggermelo...
cmq la ditta che ho contattato per un preventivo mi ha accennato (poi mi farò spiegare i vari passaggi e materiali da utilizzare) che usa di solito il RASOLASTIK .....COME è COME PRODOTTO?
   
Ing Giuseppe Porto
11 Set 2010, 22:10

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente Luigi il 11 Set 2010, 19:14 (Chiudi Messaggio)
> grazie mille corro a leggermelo...
> cmq la ditta che ho contattato per
> un preventivo mi ha accennato (poi mi farò spiegare i vari passaggi e
> materiali da utilizzare) che usa di solito il RASOLASTIK .....COME è
> COME PRODOTTO?


Se guardi qualche commento precedente in questo stesso forum trovi molti pareri, io non l'ho mai usato.
   
Luigi
17 Set 2010, 09:35

sinceramente ho trovato solo un parere e anche molto poco esplicativo... dice solo che è migliore il mapei...
devo insitere per questo prodotto?
inoltre l'impresa che ho contattato sostiene che il massetto delle pendenze non si fa con cemento e polistirolo (isocef) insomma die che la stratigrafia che consigliate voi non va bene.
sono dubbioso sul da farsi, anche perchè questa impresa me l'hanno consigliata come un ottima ditta.
   
ale
17 Set 2010, 17:31

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente Luigi il 17 Set 2010, 09:35 (Chiudi Messaggio)
> sinceramente ho trovato solo un parere e anche molto poco esplicativo...
> dice solo che è migliore il mapei...
> devo insitere per questo prodotto?
> inoltre
> l'impresa che ho contattato sostiene che il massetto delle
> pendenze non si fa con cemento e polistirolo (isocef) insomma die
> che la stratigrafia che consigliate voi non va bene.
> sono dubbioso sul
> da farsi, anche perchè questa impresa me l'hanno consigliata come un
> ottima ditta.



infatti nn so perche devi usare il polistirolo....usa prodotti specifici vedi kerakoll e vari ma se nn hai problemi di carico fai il magrone normale!comunque io faccio le pendenze al solaio poi la guaina poi il massetto e poi il nanoflex poi pavimento con stucco idrorepellente forse saro esagrato ma togliere di nuovo un pavimento dopo pochi anni nn vale la pena
   
Giuseppe
10 Nov 2010, 20:40

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente patrizia il 26 Mag 2009, 11:07 (Chiudi Messaggio)
> ma la guaina bituminosa serve si o no? e se si, sarà il primo "nuovo"
> spessore?



e da 20 anni che faccio il muratore la quaina migliore e quella tradizionale uno strato sotto da 4mm normale e sopra da 4 mm ardesiat
   
anna
25 Lug 2011, 18:08

...vorrei sapere cortesemente il costo del rifacimento di un terrazzo di 17 mq .




" giovanni " >d...@tele2.it< in data 4 apr 2008, 19.25 ha scritto:

> ciao a tutti, mi ritrovo a fare lavori di ristrutturazione della mia abitazione.
> ho un dubbio a riguardo del rifacimento del tetto. ho necessità
> di creare un isolamento termico e contro le infiltrazioni del
> mio tetto. considerando il coibentante e il resto dei lavori ho
> dubbi a proposito dell'solamento contro le infiltrazioni: usare la classica
> guiana bituminosa oppure i nuovi materiali sintetici (mapei
> o similari)? chiaramente la differenza dei costi è notevolmente sfavorevole
> alla guaina ma volevo sapere se qualitativamente (specie la
> durata nel tempo) c'è differenza tra i due metodi. qualunque sia la scelta
> la mia intenzione è pavimentare al di sopra dell'isolante.
> si consideri che il mio tetto aveva gia una guaina e che mi ritrovo
> a sotituire dopo 25 anni ... grazie ai piu esperti
   
FABIO
25 Lug 2011, 18:25

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente Giuseppe il 10 Nov 2010, 20:40 (Chiudi Messaggio)
>
> e da 20 anni che faccio il muratore la quaina migliore e quella tradizionale
> uno strato sotto da 4mm normale e sopra da 4 mm ardesiat


non ho letto tutto, ma a quanto vedo a prima vista si sta parlando di terrazzi.
mai e poi mai mettere guaina ardesiata se sopra si fa un massetto, o comunque guaina bituminosa se sopra va un pavimento.
ho letto che la guaina bituminosa non fa traspirare, perché quella liquida ? provate a metterla sopra un massetto non ancora asciutto, l'acqua che evapora non traspira attraverso la guaina, ma provoca bolle sulla guaina.
forse non ho centrato il tema, ma quello che ho scritto è reale.




" giuseppe " >su...@live.it< in data 10 nov 2010, 20.40 ha scritto:

> e da 20 anni che faccio il muratore la quaina migliore e quella tradizionale uno
> strato sotto da 4mm normale e sopra da 4 mm ardesiat
   
fabio
25 Lug 2011, 18:30

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente carlo il 26 Mag 2009, 22:15 (Chiudi Messaggio)
>
>
> la guaina ramata o illuminia viene posata in seconda guaina per proteggere
> quella inferiore infatti non si ha la possibilità di saldare
> le giunzioni .
> a prescindere da questo ho rilevato degli errori di qualcuno
> che scrive in questo forum .
> ma non credo di avere tempo da perdere
> con chi crede di essere ma non lo è .
> chiedo scusa ma credo di
> essere avanti col mestiere .


cos'è la illuminia; seguo le impermeabilizzazioni da 40 anni e non ne ho mai sentito parlare.
potresti inviarmi una scheda o il nome della ditta che la produce ?
grazie




" carlo " >sa...@hotmail.it< in data 26 mag 2009, 22.15 ha scritto:

> la guaina ramata o illuminia viene posata in seconda guaina per proteggere quella
> inferiore infatti non si ha la possibilità di saldare
> le giunzioni . a prescindere da questo ho rilevato degli errori di qualcuno
> che scrive in questo forum . ma non credo di avere tempo da perdere
> con chi crede di essere ma non lo è . chiedo scusa ma credo
> di essere avanti col mestiere .
   
Marco
25 Lug 2011, 23:47

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente francesco il 25 Mag 2009, 16:21 (Chiudi Messaggio)
>
>
> senza dubbio il mapelastic e' la svolta ..ed a mio parere basterebbe
> solo quello
> posato con tutti i crismi...
>
> la guaina bituminosa sia
> la -5 che la - 10 a distanza di 5 6 inverni gia cristallizza
> ...ricordo
> che c'era una ditta che produceva un tipo di guaina con una lamina
> di rame o di alluminio supeficiale la quale creava un armatura della
> guaina a corazza a differenza del poliestere.. a dir la verita la usai
> sul tetto di una chiesa una 10a di ani fa ..e sta ancora li intatta..
> nn serve nemmeno passare la vernice all alluminio.... credo nn abbia
> avuto successo solamente per gli elevati costi..
>


aprofitto della vostra esperienza per questo problema:

in una canaletta di sgrondo ho fatto mettere una guaina bituminata con supericie ramata ed armatura interna in rete di rame. successivamente ho fatto lo stesso lavoro su un'altra porzione della canaletta ma in questo caso la guaina aveva l'armatura interna di alluminio. secondo voi c'e' una differenza reale fra le due guina? grazie

marco
   
fabio
26 Lug 2011, 17:15

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente Marco il 25 Lug 2011, 23:47 (Chiudi Messaggio)
> aprofitto della vostra esperienza per questo problema:
>
> in una canaletta
> di sgrondo ho fatto mettere una guaina bituminata con supericie ramata
> ed armatura interna in rete di rame. successivamente ho fatto lo
> stesso lavoro su un'altra porzione della canaletta ma in questo caso
> la guaina aveva l'armatura interna di alluminio. secondo voi c'e' una
> differenza reale fra le due guina? grazie
>
> marco
>


una guaina con armatura interna in rame ? o in alluminio ? e chi la produce ?
ci sono guaine con lamina interna in alluminio da micron 30 o 60 , guaine usate come barriera al vapore, ma armate.......!
per canaletta cosa intendi ? forse un canale all'interno dello sporto del tetto ? se è così ci vogliono due guaine, sotto una biarmata -10° c ( ossia con armatura in poliestere e velovetro, da non confondere con armatura in poliestere rinforzata con velovetro ) e sopra una buona guaina, -15° o 25° a seconda della zona, che verrà coperta con due mani di vernice in alluminio ma dopo tre o quattro mesi ( dopo che la guaina ha perso l'olio che presenta in superfice ).
comunque sotto ad una guaina protetta con lamina di rame o alluminio, essendo un tipo di guaina che si scalda parecchio, va sempre messa una guaina biarmata ( non con armatura rinforzata ).
ciao





" marco " >ma...@yahoo.com< in data 25 lug 2011, 23.47 ha scritto:

> aprofitto della vostra esperienza per questo problema: in una canaletta di
> sgrondo ho fatto mettere una guaina bituminata con supericie ramata
> ed armatura interna in rete di rame. successivamente ho fatto
> lo stesso lavoro su un'altra porzione della canaletta ma in questo
> caso la guaina aveva l'armatura interna di alluminio. secondo voi
> c'e' una differenza reale fra le due guina? grazie marco
   
Marco
26 Lug 2011, 21:00

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente fabio il 26 Lug 2011, 17:15 (Chiudi Messaggio)
> una guaina con armatura interna in rame ? o in alluminio ? e chi la
> produce ?
> ci sono guaine con lamina interna in alluminio da micron 30
> o 60 , guaine usate come barriera al vapore, ma armate.......!
> per
> canaletta cosa intendi ? forse un canale all'interno dello sporto del
> tetto ? se è così ci vogliono due guaine, sotto una biarmata -10° c (
> ossia con armatura in poliestere e velovetro, da non confondere con armatura
> in poliestere rinforzata con velovetro ) e sopra una buona guaina,
> -15° o 25° a seconda della zona, che verrà coperta con due mani di
> vernice in alluminio ma dopo tre o quattro mesi ( dopo che la guaina
> ha perso l'olio che presenta in superfice ).
> comunque sotto ad una guaina
> protetta con lamina di rame o alluminio, essendo un tipo di guaina
> che si scalda parecchio, va sempre messa una guaina biarmata ( non con
> armatura rinforzata ).
> ciao
>
>
>
>
>
> " marco " >ma...@yahoo.com<
> in data 25 lug 2011, 23.47 ha scritto:
>
> > aprofitto della vostra
> esperienza per questo problema: in una canaletta di
> > sgrondo ho
> fatto mettere una guaina bituminata con supericie ramata
> > ed armatura
> interna in rete di rame. successivamente ho fatto
> > lo stesso lavoro
> su un'altra porzione della canaletta ma in questo
> > caso la guaina
> aveva l'armatura interna di alluminio. secondo voi
> > c'e' una differenza
> reale fra le due guina? grazie marco
>



mi par strano anche a me, ma l'ho vista con i miei occhi. la guaina, messa nel 2005 nel capitolato era derbigum e dentro aveva una rete di alluminio. sono andato a vedere le schede tecniche della derbigum ma si parla di armatura in tessuto non tessuto o di fibre organiche. come te la spieghi questa faccenda, io non la capisco.....
   
fabio
28 Lug 2011, 18:54

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente Marco il 26 Lug 2011, 21:00 (Chiudi Messaggio)
>
> mi par strano anche a me, ma l'ho vista con i miei occhi. la guaina,
> messa nel 2005 nel capitolato era derbigum e dentro aveva una rete di
> alluminio. sono andato a vedere le schede tecniche della derbigum ma
> si parla di armatura in tessuto non tessuto o di fibre organiche. come
> te la spieghi questa faccenda, io non la capisco.....


purtroppo, nonostante tutto, ci sono delle cose che si dicono per poi, se contraddetti, rispondere che non sono stati capiti.................è la prassi.
io sono un meticoloso ecologista, una busta per lettere la divido in tre parti: la carta nella carta, ritaglio la plastica della finestra e la metto nella plastica, la parte di plastica che non si riesce a staccare dalla carta la metto nell'indifferenziato.
certi prodotti chiamati bio di bio non hanno niente e comunque, a parte che in molti casi si può fare a meno di impermeabilizzare, se si deve fare è bene scegliare il prodotto giusto anche se non bio.
in poche parole la derbigum non mi piace.




" marco " >ma...@yahoo.com< in data 26 lug 2011, 21.00 ha scritto:

> mi par strano anche a me, ma l'ho vista con i miei occhi. la guaina, messa
> nel 2005 nel capitolato era derbigum e dentro aveva una rete di
> alluminio. sono andato a vedere le schede tecniche della derbigum
> ma si parla di armatura in tessuto non tessuto o di fibre organiche.
> come te la spieghi questa faccenda, io non la capisco.....
   
Marco
28 Lug 2011, 21:25

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente fabio il 28 Lug 2011, 18:54 (Chiudi Messaggio)
> purtroppo, nonostante tutto, ci sono delle cose che si dicono per poi,
> se contraddetti, rispondere che non sono stati capiti.................è
> la prassi.
> io sono un meticoloso ecologista, una busta per lettere
> la divido in tre parti: la carta nella carta, ritaglio la plastica della
> finestra e la metto nella plastica, la parte di plastica che non si
> riesce a staccare dalla carta la metto nell'indifferenziato.
> certi
> prodotti chiamati bio di bio non hanno niente e comunque, a parte che
> in molti casi si può fare a meno di impermeabilizzare, se si deve fare
> è bene scegliare il prodotto giusto anche se non bio.
> in poche parole
> la derbigum non mi piace.
>
>
>
>
> " marco " >ma...@yahoo.com< in
> data 26 lug 2011, 21.00 ha scritto:
>
> > mi par strano anche a me,
> ma l'ho vista con i miei occhi. la guaina, messa
> > nel 2005 nel capitolato
> era derbigum e dentro aveva una rete di
> > alluminio. sono andato
> a vedere le schede tecniche della derbigum
> > ma si parla di armatura
> in tessuto non tessuto o di fibre organiche.
> > come te la spieghi questa
> faccenda, io non la capisco.....
>


fabio, ti ringrazio della risposta, ma non ho capito nemmeno quella. io mi chiedo che senso abbia mettere una rete a maglie romboidali di 5 millimetri di alluminio dentro quella guaina. ho cercato e ricercato e nessuna guiana dice di avere un'armatura interna di rete di alluminio o rame. sarà che era usata negli anno scorsi ed ora non più? chiedo lumi a te od ad altri.

grazie, marco
Messaggi 160 di 173


Controsoffitti acustici
ecoBLOCK plus
Dual Step

SismiCad 12