Brianzatende
Il Forum di Edilportale

GIUNTO DI DILATAZIONE

Messaggi 4 di 4
Visite 8723
   
GIANMARIO
20 Giu 2008, 10:56

BUONGIORNO HO ACQUISTATO CASA 2 ANNI FA IN UN CONDOMINIO NUOVO ALCUNI GIORNI FA' ABBIAMO SCOPERTO CHE IL GIUNTO DI DILATAZIONE (IL CONDOMINIO è FORMATO DA 2 PALAZZINE AFFIANCATE DI 4 E 5 PIANI) è IN PRATICA INESISTENTE SOLO 2 CENTIMETRI .QUALCUNO PUò GENTILMENTE DARMI QUALCHE SPIEGAZIONE TECNICA IN MERITO E POSSONO ESSERCI PROBLEMI STRUTTURALI IN FUTURO? RINGRAZIANDOVI
   
LUCIO
20 Giu 2008, 21:17


ai sensi del DM 16.01.1996 punto C.4.2 deve essere 1/100 DELL'ALTEZZA DEL FABBRICATO IN CM
   
Francesco
27 Giu 2008, 00:14

Più che di giunto di dilatazione si dovrebbe parlare di giunto tecnico!

Come già scritto, la distanza minima per normativa è 1/100 dell'altezza.

Di per se, la quasi totale assenza di tale giunto (come in questo caso) in condizioni "normali" non dovrebbe dare nessun problema; dove per normali intendo assenza di sisma, e o cedimenti differenziali.

Il rischio più grave è quello di arrivare, in caso di sisma, alla manifestazione del fenomeno di martellamento fra i due edifici (il giunto tecnico serve principalmente a questo). Tale fenomeno (impulsivo) tende a far arrivare a collasso la struttura.

Altro rischio è dato dai cedimenti differenziali del terreno che provocano, generalmente, sulle strutture una rotazione con relativa inclinazione dell'edificio. Il rischio quindi e di trovare un edificio che poggia sull'altro cn tutto quello che comporta a livello statico.



   
lucio
27 Giu 2008, 14:33


Ho un contenzioso tra due vicini A e B. B ha realizzato una nuova costruzione non rispettando la distanza imposta dalla citata norma per il giunto tecnico in parola. Siete a conoscenza di giurisprudenza cassazione civile che imponga il rispetto coatto di tale distanza?
Messaggi 4 di 4


Made 2015
Trio
REDArt
Termo 3

GeN2® Switch