Duravit al Cersaie
Il Forum di Edilportale

caldana

Messaggi 11 di 11
Visite 6962
   
Alessandro
18 Dic 2009, 15:20

Buongiorno a tutti, mi sono appena registrato in questo forum..Vengo al dunque, nel mio appatamento la mansarda al secondo piano si trova ancora allo stato grezzo (niente rivestimenti sul pavimento nè intonaci) per i muri un rivestimento sicuramente valido è il cartongesso ma ora rimane il problema del pavimento. Che alternative ci sono per non incappare nella caldana? A voi la parola.Scusate se i termini non sono proprio tecnici ma vengo da un altro settore. Ringrazio in anticipo.
   
sergio
18 Dic 2009, 15:52


alessandro per consigliarti bisogna che fornisci qualche altra indicazione,tipo:

mq ? caldana...dove abiti al Cairo ? il cartongesso come rivestimento delle pareti...ferma un attimo meglio discuterne!!! ? impiantistica elettrica e riscaldamenti sono da fare o ci sono ? il tetto è coibentato ? casa quando è stata costruita ? conosci legge 36% e 55% rispettivamente per ristrutturazione e risparmioenergetico ?.....etc etc.... con ogni informazione utile a capire dove e come vuoi abitare-ciao-sergio
   
Alessandro
18 Dic 2009, 18:00

Si in effetti mi son un po perso..allora..
- circa 50 m^2,
- perchè se abito al cairo?la chiamo caldana, massetto..
- impiantistica elettrica, riscaldamento e tubi x sanitari ancora da posare,
- il tetto non è coibentato,
- la casa è stata ultimata nell' 1985 circa,
- non conosco la legge (ora vado a informarmi),
Scusate per le informazioni mancate
   
Paolo
18 Dic 2009, 18:19

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente Alessandro il 18 Dic 2009, 18:00 (Chiudi Messaggio)
> Si in effetti mi son un po perso..allora..
> - circa 50 m^2,
> - perchè
> se abito al cairo?la chiamo caldana, massetto..
> - impiantistica elettrica,
> riscaldamento e tubi x sanitari ancora da posare,
> - il tetto
> non è coibentato,
> - la casa è stata ultimata nell' 1985 circa,
> - non
> conosco la legge (ora vado a informarmi),
> Scusate per le informazioni
> mancate


Tanto per capire:
""....La caldana non è altro che il getto di completamento sopra il solaio con spessore minimo pari a cm 4 che forma la piastra monolitica bidirezionale ed ha funzione strutturale.
ll massetto di posa invece è quello strato che viene posto sotto il pavimento e serve solo per incollarci sopra il pavimento.....""
Fonte:professione architetto
""....Di norma il solaio viene completato in opera con un getto di calcestruzzo fino a formare, al di sopra dell'estradosso dell'elemento di alleggerimento, una soletta in calcestruzzo, denominata caldana o cappa superiore, opportunamente armata, che ha le funzioni di ripartire il carico tra le varie nervature....."
Fonte: Wikipedia®
   
SANDROZ
18 Dic 2009, 22:53

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente Paolo il 18 Dic 2009, 18:19 (Chiudi Messaggio)
> Tanto per capire:
> ""....La caldana non è altro che il getto di completamento
> sopra il solaio con spessore minimo pari a cm 4 che forma la piastra
> monolitica bidirezionale ed ha funzione strutturale.
> ll massetto
> di posa invece è quello strato che viene posto sotto il pavimento e
> serve solo per incollarci sopra il pavimento.....""
> Fonte:professione
> architetto
> ""....Di norma il solaio viene completato in opera con un
> getto di calcestruzzo fino a formare, al di sopra dell'estradosso dell'elemento
> di alleggerimento, una soletta in calcestruzzo, denominata
> caldana o cappa superiore, opportunamente armata, che ha le funzioni
> di ripartire il carico tra le varie nervature....."
> Fonte: Wikipedia®








Tab.1- Principali caratteristiche dei massetti realizzati con Topcem, Topcem pronto, Mapecem




Tab.2 - Confronto dei tempi di asciugamento di massetti a base di leganti di diversa natura.






Il massetto, molto frequentemente chiamato anche caldana è un elemento costruttivo, generalmente di spessore da 1 a 8 cm, realizzato con malte confezionate con leganti cementizi o a base di anidrite

abbassate i toni o tennici miei
   
Paolo
19 Dic 2009, 08:59

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente SANDROZ il 18 Dic 2009, 22:53 (Chiudi Messaggio)
>
>
>
>
>
>
> Tab.1- Principali caratteristiche dei massetti realizzati
> con Topcem, Topcem pronto, Mapecem
>
>
>
>
> Tab.2 - Confronto dei
> tempi di asciugamento di massetti a base di leganti di diversa natura.
>
>
>
>
>
>
>
> Il massetto, molto frequentemente chiamato anche
> caldana è un elemento costruttivo, generalmente di spessore da 1 a 8
> cm, realizzato con malte confezionate con leganti cementizi o a base
> di anidrite
>
> abbassate i toni o tennici miei


Ma quali sono i toni da abassare?Si danno delle informazioni, sulla definizione generica del termine caldana.
"".........Topcem, Topcem pronto, Mapecem...."", sono prodotti commerciali.
Il siig. Alessandro chiedeva informazioni, come eseguire i lavori della mansarda.
   
sergio
21 Dic 2009, 07:30

Caro Alessandro andiamo per gradi
1-avevo equivocato..letto caldana e pensato al forte caldo...ecco la battuta su Cairo ! problema superato, ma comunque resta il fatto che non sappiamo dove abiti se in Sicilia oppure a Bolzano...e comprendi da solo che non è diffrenza da poco per predere decisioni, ad esempio, sul tipo di riscaldamento...io abito in umbria e stamattina era (-6 ) a casa mia....capisci che ho fatto bene a spendere quattrini per avere un impianto a pavimento e camino ventilato.

Allora al dunque,in che regione vivi, dove sei....confessa e poi si continua!!!!!

da subito ti posso dire, dovunque abiti:
-spese sacrosante la coibentazione del tetto (come è fatto ?---tegole ? oppure ?)
-sacrosanto pensare da subito ad un pannello solare (vd. detrazione 55%)
-sacrosanto pensare a finestre con doppi vetri ( vd. sempre vantaggi 55 %)
-studiarsi bene, ma proprio bene, legge 36 % sulle ristrutturazione ed incentivi legge 55%...se le usi bene risparmi ne tempo tanti soldi che rientrano con i rimborsi irpef. ( vai sul sito delle agenzie delle entrate e guarda anche in edilportale...trovi tutto !!)

buon lavoro-ciao-sergio
   
Alessandro
21 Dic 2009, 09:40

I problemi nascono dal fatto del mio linguaggio non corretto per questo campo e me ne scuso..comunque son di udine-friuli venezia giulia, la copertura del tetto è con tegole in fibra di cemento, le finestre sono con doppi vetri e con telaio in legno..
Grazie mille buona giornata
   
sergio
21 Dic 2009, 14:43

Alessandro,
sulla base della mia esperienza, ovvero una casa di 150 mq ristrutturata completamente nel 2003, spero di esserti utile consiglandoti di:

1) anche se qualche "simpatico" tecnico ti suggerirà di cambiare le tegole perchè quelle sono vecchie, non lo fare assolutamente, lo dice per farti spendere soldi Tieni quelle in cemento sono molto più resistenti (forse meno belle del cotto...!pazienza!) ma adatte al clima freddo. Io ho le stesse tegole!!! devi invece fare assolutamnete il "voltacoppo" e coibentare il tetto:
Il voltacoppo non è altro che 2 muratori che salgono sul tetto,levano le tegole, stendono una guaina riflettente e sopra uno strato di lana di roccia ( spessore più alto possibile.4-5-6 cm....dipende dal tetto) e poi rimettono le tegole.Con l'occasione fai anche sostituire i canali di gronda..salire sul tetto è fatica e meglio farlo ora. Io ho fatto questo lavoro al mio tetto e da allora non ho piu caldo in estate (la tua è una mansarda !!) ed ho abbassato del 40% i costi di riscaldamento. Tieni conto che ho speso circa 200 euro a mq. nel 2007, tutto compreso,anche le grondaie nuove in rame, pagando in nero però....tu viceversa devi far fatturare, ti conviene, perchè paghi iva al 10% e porti questo lavoro in detrazione al 55%-
2) ti consiglio l'impianto di riscaldamento a pavimento, costa poco piu di uno tradixionale ma lascia liberi tutti i muri di casa (e su 55 mq.ti cambia la casa una o tre pareti libere) e consura il 30 % in meno di uno normale...importantissimo una caldaia collegata ad un sistema di temporizzazione accendo-spengo molto semplice, niente computer eprogrammazioni settimanali etc..poi ci diventi pazzo...meglio il classico orologio meccanico...a meno che a te non piaciano i computer, allora !!!
3) metti un pannello solare sul tetto per l'acqua sanitaria...solo per l'acqua sanitaria. Anche questa spesa in detraziopne al 55%

Tutti gli altri lavori con la legge del 36% (Studia!!)

Ultima cosa...nella coibentazione,risparmi energetici etc i migliori in italia sono a bolzano...vai a veder il sito di casaclima della provincia di bolzano e se puo vai alla fiera casa clima che si tiene dal 21 al 24 gennaio 2010..certamente ti tornerà utile ...tieni anche conto per i lavori che casa-clima certifica alcune aziende e forse potresti trovare quella adatta alle tue esigenze.

Spero di esserti stato utile-cioa-sergio

2)



.
   
Alessandro
21 Dic 2009, 15:43

Utile e esauriente nonostante le mie poche informazioni (non saprei dove andare a vedere le altre che mancano se non a occhio)..Grazie ancora!
   
Emanuele
12 Nov 2012, 09:52

non ho letto tutte le risposte, credo di aver capito che non vuoi fare una caldana, ( sottofondo sabbia/cemento semiumido) se devi posare parquet: sabbia asciutta staggiata,poi celopan, poi fogli di multistrato(legno) uno affianco all'altro graffettati, alla fine incolli il parquet, questo tipo di posa si dice posa alla francese la più antica sistema di posa che funziona e non avrà mai fessurazioni o distacchi, ciao spero sia stato di aiuto.emanuele

Messaggi 11 di 11


IsolGypsum
Stiferite RP1 e RP3
Kone Monospace

Bentofix XF