Carrello 0
Il Forum di Edilportale

Meglio realizzare una casa in c.a. oppure in muratura?

Messaggi 20 di 21
Visite 64637
<< Meno recenti | Più Recenti >>
   
luca
30 Gen 2010, 19:09

Salve a tutti. ho un dilemma. dovrei realizzare una casa di circa 130 mq di due piani cioè piano terra, primo piano e secondo piano. ora ho due scelte possibili il cemento armato oppure la muratura. il mio architetto ha detto che oramai si usa sempre il c.a. la muratura è superata. vorrei sapere se il c.a. è così migliore rispetto alla muratura oppure è un vantaggio solo per le tasche dell'architetto?
leggendo un pò sul forum ho capito che il c.a. è più versatile, le pareti sono più sottili, mentre la muratura (in tufo) è più ingombrante, ha le pareti più spesse, è meno costosa e le luci possono essere al massimo di 7 metri.
grazie
   
Antonino
30 Gen 2010, 19:22

Ciao non sono un tecnico vivo in una casa che ha 300 anni ovviamente è in muratura zona sismica terremoto non ha solai ma volte e la manutenzione che le ho dedicato si può chiamare ordinaria non credo che il C.A duri così tanto .Io la farei in muratura ma tutta però bisogna vedere se ci sono manovalanze che sappiano ancora fare una volta e quanto costa!!!!
   
Federico
30 Gen 2010, 19:42

Egr. Sig. Luca
A mio parere è preferibile avere un'edificio in cemento armato rispetto ad uno in muratura. Innanzi tutto bisogna precisare che murature in tufo non vengono praticamente più effettuate, o solo a livello estetico, si usano prevalentemente blocchi portanti in laterizio. Per quanto riguarda un'aspetto di prevenzione nei confronti dei terremoti penso sia la stessa cosa anche perchè le murature di oggi sono prevalentemente armate cioè arricchite di tondini per garantire maggior elasticità e minor volnerabilità in caso di evento sismico. Per quanto riguarda lo spessori delle pareti perimetrali per il c.a si tratta di circa 40cm comprensivi di isolate e robe varie, invece una muratura portante di un'edificio di 2 piani fuori terra inizia già ad essere abbastanza ingombrante perchè oltre al muro in sè bisogna poi aggiungere l'isolante termico e acustico, e poi bisogna aggiungere anche che il rischio di ritrovarsi dei muri portanti in mezzo alla casa c'è è quindi una maggior dispersione di spazio utile. Io preferirei nettamente una struttura intelaita in cemento armato, dove ha liberta di scelta nelle disposizioni interne e sopratutto se un domani volesse fare delle modifiche non è vincolato da muri portanti che creerebbero problemi all'interno dell'edificio.
Certo il signor Antonio abita già in un'edificio abbastanza vecchio quindi è invitabile avere muri portanti ma le nuove costruzioni di oggi sono praticamente quasi tutte con una struttura intelaiata in cemento armato.





   
luca
30 Gen 2010, 20:21

ma allora perchè non si usa più la muratura per fare le case? c'è un motivo? forse per la minore versatilità degli interni?
no perchè l'architetto mi ha detto che tra la muratura e il c.a. c'è una differenza di prezzo di circa 100€/mq a vantaggio ovviamente della muratura. su una casa di più di 300 mq sono parecchi soldi sui 30000€ che non sono proprio briciole
   
Federico
31 Gen 2010, 00:02

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente luca il 30 Gen 2010, 20:21 (Chiudi Messaggio)
> ma allora perchè non si usa più la muratura per fare le case? c'è un motivo?
> forse per la minore versatilità degli interni?
> no perchè l'architetto
> mi ha detto che tra la muratura e il c.a. c'è una differenza
> di prezzo di circa 100€/mq a vantaggio ovviamente della muratura. su una
> casa di più di 300 mq sono parecchi soldi sui 30000€ che non sono proprio
> briciole


Allora precisiamo che la muratura portante puoi usarla comodamente se tu volessi costruire una villetta con seminterrato e 1 piano fuori terra, e sicuramente la versatilità negli interi è imporante... Attenzio ti ricordo che se anche abiti in zona sismica non vuol dire che devi per forza fare una struttura in cemento armato! Sono sincero io sono un geomera appena diplomato e iscritto al primo anno di ingegneria civile, ho un po di esperienza, provengo da una famiglia di costruttori e ingegneri... l'unico consiglio che ti posso dare è di affidarti ad un ingegnere con le palle per la progettazione della struttura, non voglio sminuire la capacità di un architetto ma l'ingegnere nasce per risolvere problemi strutturali!




   
LUCA
31 Gen 2010, 10:47

Si infatti comunque ci sarà un ingegnere per i calcoli strutturali. comunque me lo aveva già detto che anche in muratura si costruisce una casa antisismica anche perchè sono della prov. di benevento dove il rischio è molto alto.
il dubbio era proprio sulla scelta della muratura o c.a. cmq oggi ci vediamo con l'architetto e decidiamo un pò come procedere
   
antonio
28 Gen 2013, 22:58


   
Grazia
20 Apr 2015, 10:09


ciao com'è andata la casa ?
ne sto facendo una anche io, e mi dicono che in cemento armato - antisismica - è più veloce in quanto la manodopera fa la differenza, nei costi.
ovviamente mi informano che anche le centrali nucleari le fanno in cemento armato, meno semplice da buttare giu!
ciao
   
Giovanni
3 Nov 2015, 14:20

salve, luca ho visto questo annuncio e non ho resistito nel risponderle, sono nella sua stessa situazione di qualche anno fa, e anche io sto cercando di costruirmi una casa. ho contattato diversi architetti/ingegneri tramite il portale edilnet.it e la questione si divide in due: cemento o mattoni ? lei se mi permetto cosa ha scelto? grazie giovanni




   
VINCENZO
9 Nov 2015, 11:44

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente Giovanni il 3 Nov 2015, 14:20 (Chiudi Messaggio)
> salve, luca ho visto questo annuncio e non ho resistito nel risponderle,
> sono nella sua stessa situazione di qualche anno fa, e anche io sto
> cercando di costruirmi una casa. ho contattato diversi architetti/ingegneri
> tramite il portale edilnet.it e la questione si divide in due:
> cemento o mattoni ? lei se mi permetto cosa ha scelto? grazie giovanni
>
>
>
>
>


salve giovanni, ho letto un po la discussione precedente e sinceramente mi discosto da tuta una serie di considerazioni fatte. la scelta strutturale per la realizzazione di un fabbricato dipende da moltissimi fattori, primo dei quali la sua morfologia. le spiego, se ha intenzione di realizzare un soggiorno di 70 mq, difficilmente potrà realizzare il suo fabbricato in muratura perchè ci sono dei vincoli imposti dalle norme tecniche per la realizzazione di grossi spazi senza interruzioni. le ho fatto questo esempio solo per farle capire di cosa parliamo, poi io se fossi in lei considererei anche altre tipologie strutturali, come ad esempio il legno o l'acciaio. comunque si faccia consigliare da un tecnico capace e competente, perchè no da un bravo architetto
   
nemo
10 Nov 2015, 10:51

scusate siamo nel 2015, parliamo ancora di muratura portante? le nuove regole antisismiche senza ombra di dubbio sono basate sul cemento armato... ma per spiegartelo e capirlo dovresti fare meccanica razionale scienza delle costruzione tecnica delle costruzioni geotecnica fondazioni...
e cmq se devi progettare delle fondazioni rivolgiti ad un ingegnere civile esperto. l'italia è un paese ad alto rischio sismico.. l'architetto io lo chiamerei per l'ottimizzazione degli spazi e del design
   
Anna
13 Nov 2015, 18:40

ciao a tutti!

ma nel 2015 si parla ancora solo di cemento armato o muratura?? un mio amico ha recentemente fatto costruire una casa in legno! ed è contentissimo! antisismica, salutare, a parità di dimensioni più economica di una casa in muratura! per non parlare degli impianti che ha installato per il risparmio energetico e della velocità di costruzione! il futuro è nelle case in legno, basta cemento! questo mio amico si è rivolto a una ditta dell'emilia romagna, ihouse!





" luca " >lu...@virgilio.it< in data 30 gen 2010, 19:09 ha scritto:

> salve a tutti. ho un dilemma. dovrei realizzare una casa di circa 130
> mq di due piani cioè piano terra, primo piano e secondo piano. ora
> ho due scelte possibili il cemento armato oppure la muratura. il mio architetto
> ha detto che oramai si usa sempre il c.a. la muratura è superata.
> vorrei sapere se il c.a. è così migliore rispetto alla muratura
> oppure è un vantaggio solo per le tasche dell'architetto? leggendo
> un pò sul forum ho capito che il c.a. è più versatile, le pareti sono
> più sottili, mentre la muratura (in tufo) è più ingombrante,
> ha le pareti più spesse, è meno costosa e le luci possono essere al massimo di 7 metri. grazie
   
Federico
13 Nov 2015, 20:30


nemo da ingegnere civile strutturista e da progettista di strutture in muratura ti garantisco che hai detto delle fesserie nel senso che una villetta a 2 piani fuori terra in muratora portante preferibilmente armata se è progettata correttamente resiste tranquillente ai meccanismi di collasso generati dai terremoti!
il cemento armato è valido lo stesso, entrano in altri fattori comunque io voto x il legno, adesso è il momento di spingere quello!
   
Robby
15 Nov 2015, 13:43

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente Anna il 13 Nov 2015, 18:40 (Chiudi Messaggio)
> ciao a tutti!
>
> ma nel 2015 si parla ancora solo di cemento armato o
> muratura?? un mio amico ha recentemente fatto costruire una casa in legno!
> ed è contentissimo! antisismica, salutare, a parità di dimensioni
> più economica di una casa in muratura! per non parlare degli impianti
> che ha installato per il risparmio energetico e della velocità di costruzione!
> il futuro è nelle case in legno, basta cemento! questo mio amico
> si è rivolto a una ditta dell'emilia romagna, ihouse!
>
>
>
>
>
>
> " luca " >lu...@virgilio.it< in data 30 gen 2010, 19:09 ha scritto:
>
>
> > salve a tutti. ho un dilemma. dovrei realizzare una casa di circa
> 130
> > mq di due piani cioè piano terra, primo piano e secondo piano.
> ora
> > ho due scelte possibili il cemento armato oppure la muratura.
> il mio architetto
> > ha detto che oramai si usa sempre il c.a. la muratura
> è superata.
> > vorrei sapere se il c.a. è così migliore rispetto
> alla muratura
> > oppure è un vantaggio solo per le tasche dell'architetto?
> leggendo
> > un pò sul forum ho capito che il c.a. è più versatile,
> le pareti sono
> > più sottili, mentre la muratura (in tufo) è più
> ingombrante,
> > ha le pareti più spesse, è meno costosa e le luci possono
> essere al massimo di 7 metri. grazie


salve anna
concordo pienamente
cordialmente




" anna " >ann...@gmail.com< in data 13 nov 2015, 18:40 ha scritto:

> ciao a tutti! ma nel 2015 si parla ancora solo di cemento armato o muratura??
> un mio amico ha recentemente fatto costruire una casa in legno!
> ed è contentissimo! antisismica, salutare, a parità di dimensioni
> più economica di una casa in muratura! per non parlare degli impianti
> che ha installato per il risparmio energetico e della velocità di costruzione!
> il futuro è nelle case in legno, basta cemento! questo
> mio amico si è rivolto a una ditta dell'emilia romagna, ihouse!
> " luca " >lu...@virgilio.it< in data 30 gen 2010, 19:09
> ha scritto: > salve a tutti. ho un dilemma. dovrei realizzare una
> casa di circa 130 > mq di due piani cioè piano terra, primo piano e
> secondo piano. ora > ho due scelte possibili il cemento armato oppure
> la muratura. il mio architetto > ha detto che oramai si usa sempre
> il c.a. la muratura è superata. > vorrei sapere se il c.a. è così
> migliore rispetto alla muratura > oppure è un vantaggio solo per le
> tasche dell'architetto? leggendo > un pò sul forum ho capito che
> il c.a. è più versatile, le pareti sono > più sottili, mentre
> la muratura (in tufo) è più ingombrante, > ha le pareti più spesse, è meno
> costosa e le luci possono essere al massimo di 7 metri. grazie
   
Robby
15 Nov 2015, 13:48

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente nemo il 10 Nov 2015, 10:51 (Chiudi Messaggio)
> scusate siamo nel 2015, parliamo ancora di muratura portante? le nuove
> regole antisismiche senza ombra di dubbio sono basate sul cemento armato...
> ma per spiegartelo e capirlo dovresti fare meccanica razionale
> scienza delle costruzione tecnica delle costruzioni geotecnica fondazioni...
> e
> cmq se devi progettare delle fondazioni rivolgiti ad un ingegnere
> civile esperto. l'italia è un paese ad alto rischio sismico.. l'architetto
> io lo chiamerei per l'ottimizzazione degli spazi e del design


salve nemo
come tu richiedi io ho fatto meccanica razionale, scienza delle costrizioni, tecinca delle costruzioni, geotecinca, tecnica delle fondazioni ....nonche impianti speciali idraulici e costruzioni fidaulche (tralascio il resto) ....ma non capisco quel che scrivi
cordiamente
   
MizziKinder
14 Feb 2016, 22:03

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente nemo il 10 Nov 2015, 10:51 (Chiudi Messaggio)
> scusate siamo nel 2015, parliamo ancora di muratura portante? le nuove
> regole antisismiche senza ombra di dubbio sono basate sul cemento armato...
> ma per spiegartelo e capirlo dovresti fare meccanica razionale
> scienza delle costruzione tecnica delle costruzioni geotecnica fondazioni...
> e
> cmq se devi progettare delle fondazioni rivolgiti ad un ingegnere
> civile esperto. l'italia è un paese ad alto rischio sismico.. l'architetto
> io lo chiamerei per l'ottimizzazione degli spazi e del design




questa è una stupidaggine! in zona sismica si può costruire tranquillamente in muratura portante. non ha senso parlare, a priori, di questa o quella soluzione. come detto da altri la scelta dipende da molti fattori: geologia del luogo, planimetrie che si intendono realizzare (quindi luci degli ambienti), aperture, simmetria dell'edificio, numero di piani. non è vero che le nuove norme tecniche sono indirizzate verso il c.a.... ma le avete lette almeno?
   
Luigi
18 Feb 2016, 22:23

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente MizziKinder il 14 Feb 2016, 22:03 (Chiudi Messaggio)
>
>
> questa è una stupidaggine! in zona sismica si può costruire tranquillamente
> in muratura portante. non ha senso parlare, a priori, di questa
> o quella soluzione. come detto da altri la scelta dipende da molti
> fattori: geologia del luogo, planimetrie che si intendono realizzare
> (quindi luci degli ambienti), aperture, simmetria dell'edificio, numero
> di piani. non è vero che le nuove norme tecniche sono indirizzate verso
> il c.a.... ma le avete lette almeno?


salve, sono in ingegnere strutturista con molti anni di esperienza nella progettazione in zona simica.
condivido con mizzikinder. tuttavia è necessaria una precisazione.
il c.a. ha maggiore duttilità rispetto alle strutture in muratura (2-3 volte), questo significa che hanno maggiore capacità di dissipare l'energia che il terremoto trasmette alla struttura.
inoltre essendo più deformabile si porta nella parte alto dello spettro, questo vuol dire che a parità di condizioni (non sempre) ma ad es. per strutture alte e snelle assorbe meno azione sismica.
sono in generale meno pesanti e hanno di conseguenza meno massa sismica e perciò meno azione indotta dai terremoti.
tuttavia le strutture in c.a. devono essere realizzate con tanta cura nei dettagli costruttivi: uncini dei ferri, lunghezze di sovrapposizione, verifica corretta dei copriferri, del passo delle staffe (che devono essere pezzo unico e richiuse a 135°) dei raffittimenti nei nodi, delle spille nei muri, del controllo del cls fresco e indurito ecc.. ecc..
evitare, ovvero considerare nel calcolo, la presenza di tamponamenti con blocchi grossi e rigidi che alterano il comportamento dei telai a volta in modo deleterio con tagli alla base o testa dei pilastri.
insomma ci vuole un bravo strutturista, ma un bravissimo direttore dei lavori che sul cantiere deve starci e farsi rispettare.
inoltre in zona sismica è opportuno realizzare strutture più regolari possibili sia in pianta che in altezza.
esiste inoltre una ottima alternativa alla muratura che è la muratura armata.
data la complessità e la difficoltà dell'argomento consiglio vivamente di rivolgersi ad un ingegnere strutturista e di non scegliere per consiglio di amici o di esperti improvvisati, perché sono tutti bravi se il terremoto non arriva oppure arriva lieve. in questo campo non ci si improvvisa, bisogna aggiornarsi continuamente poichè le innovazioni scientifiche, le normative e le tecnologiche sono in continua evoluzione.
saluti







mizzikinder


   
andrea
24 Ott 2016, 15:03

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente Luigi il 18 Feb 2016, 22:23 (Chiudi Messaggio)
> salve, sono in ingegnere strutturista con molti anni di esperienza nella
> progettazione in zona simica.
> condivido con mizzikinder. tuttavia
> è necessaria una precisazione.
> il c.a. ha maggiore duttilità rispetto
> alle strutture in muratura (2-3 volte), questo significa che hanno maggiore
> capacità di dissipare l'energia che il terremoto trasmette alla
> struttura.
> inoltre essendo più deformabile si porta nella parte alto
> dello spettro, questo vuol dire che a parità di condizioni (non sempre)
> ma ad es. per strutture alte e snelle assorbe meno azione sismica.
> sono
> in generale meno pesanti e hanno di conseguenza meno massa sismica
> e perciò meno azione indotta dai terremoti.
> tuttavia le strutture
> in c.a. devono essere realizzate con tanta cura nei dettagli costruttivi:
> uncini dei ferri, lunghezze di sovrapposizione, verifica corretta
> dei copriferri, del passo delle staffe (che devono essere pezzo unico
> e richiuse a 135°) dei raffittimenti nei nodi, delle spille nei muri,
> del controllo del cls fresco e indurito ecc.. ecc..
> evitare, ovvero
> considerare nel calcolo, la presenza di tamponamenti con blocchi grossi
> e rigidi che alterano il comportamento dei telai a volta in modo deleterio
> con tagli alla base o testa dei pilastri.
> insomma ci vuole un
> bravo strutturista, ma un bravissimo direttore dei lavori che sul cantiere
> deve starci e farsi rispettare.
> inoltre in zona sismica è opportuno
> realizzare strutture più regolari possibili sia in pianta che in
> altezza.
> esiste inoltre una ottima alternativa alla muratura che è la
> muratura armata.
> data la complessità e la difficoltà dell'argomento
> consiglio vivamente di rivolgersi ad un ingegnere strutturista e di non
> scegliere per consiglio di amici o di esperti improvvisati, perché
> sono tutti bravi se il terremoto non arriva oppure arriva lieve. in
> questo campo non ci si improvvisa, bisogna aggiornarsi continuamente
> poichè le innovazioni scientifiche, le normative e le tecnologiche sono
> in continua evoluzione.
> saluti
>
>
>
>
>
>
>
> mizzikinder
>
>
>
>


sono pienamente d'accordo.

in particolare la muratura armata è una soluzione sottovalutata nella maggior parte della penisola.
nel post terremoto (aquila, modena e probabilmente centro italia) la scelta è ricaduta spesso e volentieri proprio sulla muratura armata. molto più economica del c.a., più libertà per aperture e disposizione della pianta.....
consiglio di valutare a più riprese questa soluzione, soprattutto se si tratta di zona ad alta sismicità.

abbiamo lavorato molto con questo sistema costruttivo e i pareri sono pressochè sempre positivi.

se qualcuno avesse domande o curiosità, sono aperto al dialogo.

andrea.foschini@hotmail.com
   
Daniele C.
30 Ott 2016, 17:06

sono un ingegnere civile ed ho progettato e costruito la mia casa, in muratura armata. oltre i tanti motivi che mi hanno portato a scegliere la muratura armata, riporterei l'attenzione sulla durata del cemento armato che in prossimità dei 50/60 anni presenta la vitale necessità di una manutenzione super impegnativa... si veda il crollo di questi giorni, del viadotto dovuto dal degrado del c.a.
in definitiva i benefici della muratura armata, superano di gran lunga quelli del c.a. e a mio avviso non è vero che ci sono limitazioni di libertà in pianta. c'è da dire che i tecnici molto spesso favoriscono i costruttori nella realizzazione di fabbricati scegliendo il c.a. e per questo motivo la muratura armata per villini di tre piani non è molto utilizzata. tra qualche anno, potendo fare un paragone tra c.a. legno e pietra naturale, tra cui il vecchio blocchetto di tufo, vedrete che questo ultimo avrà ancora una volta la meglio. gli antichi romani la sapevano lunga....



   
giorgio cangi
26 Nov 2016, 22:49

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente Luigi il 18 Feb 2016, 22:23 (Chiudi Messaggio)
> salve, sono in ingegnere strutturista con molti anni di esperienza nella
> progettazione in zona simica.
> condivido con mizzikinder. tuttavia
> è necessaria una precisazione.
> il c.a. ha maggiore duttilità rispetto
> alle strutture in muratura (2-3 volte), questo significa che hanno maggiore
> capacità di dissipare l'energia che il terremoto trasmette alla
> struttura.
> inoltre essendo più deformabile si porta nella parte alto
> dello spettro, questo vuol dire che a parità di condizioni (non sempre)
> ma ad es. per strutture alte e snelle assorbe meno azione sismica.
> sono
> in generale meno pesanti e hanno di conseguenza meno massa sismica
> e perciò meno azione indotta dai terremoti.
> tuttavia le strutture
> in c.a. devono essere realizzate con tanta cura nei dettagli costruttivi:
> uncini dei ferri, lunghezze di sovrapposizione, verifica corretta
> dei copriferri, del passo delle staffe (che devono essere pezzo unico
> e richiuse a 135°) dei raffittimenti nei nodi, delle spille nei muri,
> del controllo del cls fresco e indurito ecc.. ecc..
> evitare, ovvero
> considerare nel calcolo, la presenza di tamponamenti con blocchi grossi
> e rigidi che alterano il comportamento dei telai a volta in modo deleterio
> con tagli alla base o testa dei pilastri.
> insomma ci vuole un
> bravo strutturista, ma un bravissimo direttore dei lavori che sul cantiere
> deve starci e farsi rispettare.
> inoltre in zona sismica è opportuno
> realizzare strutture più regolari possibili sia in pianta che in
> altezza.
> esiste inoltre una ottima alternativa alla muratura che è la
> muratura armata.
> data la complessità e la difficoltà dell'argomento
> consiglio vivamente di rivolgersi ad un ingegnere strutturista e di non
> scegliere per consiglio di amici o di esperti improvvisati, perché
> sono tutti bravi se il terremoto non arriva oppure arriva lieve. in
> questo campo non ci si improvvisa, bisogna aggiornarsi continuamente
> poichè le innovazioni scientifiche, le normative e le tecnologiche sono
> in continua evoluzione.
> saluti
>
>
>
>
>
>
>
> mizzikinder
>
>
>
>







" luigi " >gi...@libero.it< in data 18 feb 2016, 22:23 ha scritto:

> salve, sono in ingegnere strutturista con molti anni di esperienza nella
> progettazione in zona simica. condivido con mizzikinder. tuttavia
> è necessaria una precisazione. il c.a. ha maggiore duttilità rispetto
> alle strutture in muratura (2-3 volte), questo significa che hanno maggiore
> capacità di dissipare l'energia che il terremoto trasmette
> alla struttura. inoltre essendo più deformabile si porta nella
> parte alto dello spettro, questo vuol dire che a parità di condizioni
> (non sempre) ma ad es. per strutture alte e snelle assorbe meno azione
> sismica. sono in generale meno pesanti e hanno di conseguenza
> meno massa sismica e perciò meno azione indotta dai terremoti.
> tuttavia le strutture in c.a. devono essere realizzate con tanta cura nei
> dettagli costruttivi: uncini dei ferri, lunghezze di sovrapposizione,
> verifica corretta dei copriferri, del passo delle staffe
> (che devono essere pezzo unico e richiuse a 135°) dei raffittimenti
> nei nodi, delle spille nei muri, del controllo del cls fresco e indurito
> ecc.. ecc.. evitare, ovvero considerare nel calcolo, la presenza
> di tamponamenti con blocchi grossi e rigidi che alterano il comportamento
> dei telai a volta in modo deleterio con tagli alla base
> o testa dei pilastri. insomma ci vuole un bravo strutturista, ma un bravissimo
> direttore dei lavori che sul cantiere deve starci e farsi
> rispettare. inoltre in zona sismica è opportuno realizzare strutture
> più regolari possibili sia in pianta che in altezza. esiste
> inoltre una ottima alternativa alla muratura che è la muratura armata.
> data la complessità e la difficoltà dell'argomento consiglio vivamente
> di rivolgersi ad un ingegnere strutturista e di non scegliere
> per consiglio di amici o di esperti improvvisati, perché sono tutti
> bravi se il terremoto non arriva oppure arriva lieve. in questo
> campo non ci si improvvisa, bisogna aggiornarsi continuamente poichè
> le innovazioni scientifiche, le normative e le tecnologiche sono
> in continua evoluzione. saluti mizzikinder



si belle parole invece dai reportage dei terremoti le uniche case veramente uscite illese sono quelle in muratura portante in poroton anche non armata


i blocchi forati leggeri ,,

sia nel terremoto aquila che mirandola sono le uniche

il cemento armato un colabrodo ,,,

andate a vedere sul campo di battaglia

poi gi' nel 2004 quando io ho costruito la casa che era in un primo tempo progettata dall enea per essere isolata sismicamente *poi non si ando; in porto per problemi vari( mi venne riferito dall ingegnere alberto dusi che lavorava per enea che il potoron era il miglior prodotto antisismico perch[ leggero e si incastra a perfezione con i cordoli dei solai e con la malte inoltre essendo cavo probabile non risente di risonanza..
Messaggi 20 di 21
<< Meno recenti | Più Recenti >>


 
Amonn
Plinti per pali da illuminazione
DACH + HOLZ

Optishower