Axolute Monochrome
Il Forum di Edilportale

mantenimento diritto di passaggio e manutenzione/pulizia terreno attiguo

Messaggi 4 di 4
Visite 8394
   
Mario
31 Lug 2010, 14:50

Buongiorno, per arrivare a casa mia, usufruisci di un diritto di passaggio su una strada (non esistente in mappa, ma asfaltata dal precedente proprietario) questa è in cemento, ma la proprietaria del fondo, non ha MAI effettuato la minima manutenzione, l'ultima volta che la strada è stata sistemata, lo ha fatto il sottoscritto 4 anni fa quando ho acquistato la mia casa. il terreno sul quale esiste strada è confinante con la mia proprietà, ed anche questo vige in stato di semi abbandono, in quanto il taglio dell'erba (se cosi si possono chiamare arbusti alti dal mt 1,50 ai mt. 2.00) viene effettuato una volta all'anno, solo nelle parti pianeggianti, dove invece il terreno è irto, il taglio sino all'anno scorso lo ha sempre fatto il sottoscritto.
le mie domande sono: a chi spetta il dovere di ripristinare il fondo stradale rovinato e a chi deve pulire tutte le erbacce del terreno adiacente che si aggrappano alla mia rete di recinzione.
io sono disponibile per effettuare il ripristino della strada al 50%, ma la proprietaria si rifiuta dicendo che a lei non serve, che fare ?
Grazie
   
Ing Giuseppe Porto
31 Lug 2010, 16:25

Purtroppo la servitù di passaggio su fondo altrui non comporta alcun obbligo da parte del proprietario del fondo se non quello del passaggio. La strada potrebbe anche essere a fondo naturale o scoscesa: il proprietario non ha l'obbligo della sistemazione. Lo stesso vale per le erbacce. L'unica cosa che si può fare è chiedere l'intervento della protezione civile qualora dovesse esserci rischio di incendio. In quel caso la p.c. potrebbe obbligare il proprietario a tagliare l'erba in eccesso.
   
Elisabeth
9 Dic 2011, 00:25

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente Ing Giuseppe Porto il 31 Lug 2010, 16:25 (Chiudi Messaggio)
> Purtroppo la servitù di passaggio su fondo altrui non comporta alcun obbligo
> da parte del proprietario del fondo se non quello del passaggio.
> La strada potrebbe anche essere a fondo naturale o scoscesa: il proprietario
> non ha l'obbligo della sistemazione. Lo stesso vale per le erbacce.
> L'unica cosa che si può fare è chiedere l'intervento della protezione
> civile qualora dovesse esserci rischio di incendio. In quel caso
> la p.c. potrebbe obbligare il proprietario a tagliare l'erba in eccesso.
>


mi pare strano questa risposta,visto che...
art. 1069 opere sul fondo serventeil proprietario del fondo dominante, nel fare le opere necessarie per conservare la servitu`, deve scegliere il tempo e il modo che siano per recare minore incomodo al proprietario del fondo servente. egli deve fare le opere a sue spese, salvo che sia diversamente stabilito dal titolo o dalla legge. se pero` le opere giovano anche al fondo servente, le spese sono sostenute in proporzione dei rispettivi vantaggi. 3/5 a carico del propretario,2/5 per il titolare della servitu...
   
Ing Giuseppe Porto
10 Dic 2011, 19:20

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente Elisabeth il 9 Dic 2011, 00:25 (Chiudi Messaggio)
> mi pare strano questa risposta,visto che...
> art. 1069 opere sul fondo
> serventeil proprietario del fondo dominante, nel fare le opere necessarie
> per conservare la servitu`, deve scegliere il tempo e il modo che
> siano per recare minore incomodo al proprietario del fondo servente. egli
> deve fare le opere a sue spese, salvo che sia diversamente stabilito
> dal titolo o dalla legge. se pero` le opere giovano anche al fondo
> servente, le spese sono sostenute in proporzione dei rispettivi vantaggi. 3/5
> a carico del propretario,2/5 per il titolare della servitu...


infatti è qeullo che dico io... riporto testualmente: "il proprietario del fondo dominante [...] deve fare le opere a sue spese, salvo che sia diversamente stabilito dal titolo o dalla legge". per quanto riguarda la ripartizione delle opere spetta al fondo dominante dimostrare che le stesse siano realmente necessarie al fondo servente. ma vorrei sapere qual è quel giudice che possa entrare nel merito: per te una strada asfaltata è la soluzione migliore, per me, proprietario del fondo servente, una strada a fondo naturale è già ottima. chi ha ragione? fino a oggi non esistono sentenze passate in giudicato che si siano espresse al riguardo. se ne conosci qualcuna relativa al caso in esame ti prego di postarla in modo da portarla alla mia conoscenza nonchè a quella di chi ha richiesto il parere, al fine di poterla sfruttare per costringere il fondo servente a eseguire le opere richieste. cordiali saluti.




" elisabeth " >el...@hotmail.com< in data 9 dic 2011, 00:25 ha scritto:

> mi pare strano questa risposta,visto che... art. 1069 opere sul fondo serventeil
> proprietario del fondo dominante, nel fare le opere necessarie
> per conservare la servitu`, deve scegliere il tempo e il modo
> che siano per recare minore incomodo al proprietario del fondo servente. egli
> deve fare le opere a sue spese, salvo che sia diversamente
> stabilito dal titolo o dalla legge. se pero` le opere giovano anche
> al fondo servente, le spese sono sostenute in proporzione dei rispettivi
> vantaggi. 3/5 a carico del propretario,2/5 per il titolare della servitu...
Messaggi 4 di 4


Optima Reflex
Sistema Penetron
Nuovo sito Rockfon 1

Impermeabilizzazione, isolamento termoacustico