Carrello 0
Il Forum di Edilportale

ristrutturazione e detrazioni

Messaggi 7 di 7
Visite 1603
   
ponz
9 Mar 2013, 11:28

Dovendo procedere con la ristrutturazione di una unità immobiliare abitativa si pone il seguente quesito.L'edificio si compone di 2 unità immobiliari (una abitativa e un garage non pertinenziale accatastato separatamente).Alla fine dell'intervento si avrà una sola unità abitativa in quanto l'intervento prevede l'accorpamento del garage.sicuramente il limite di detrazione è di 96.000 euro in quanto al garage non può essere computata una autonoma detrazione.E' comunque possibile portare in detrazione le spese sostenute sulla parte attualmente destinata a garage?



   
Robby
9 Mar 2013, 11:31

salve
premesso che la destinazione catastale (poichè a fini reddituali) non è significativa di regolarità urbanistica quest'ultima di competenza comunale n0on riesco a capire cosa intende per accorpamento del garage.
i garages, sono sempre unità autonome anche se pertinenze (in senso urbanistico) delle abitazioni.
le abitazioni e relative pertinenze (soffitte, cantine ecc. ecc.) sono censite nel gruppo "a" i garages di qualsiasi tipo sono censiti come c/6 e sono sempre separate dalle abitazioni.
se per accorpamento si intende fusione di unità immobiliari questo quindi non è possibile senza mutare l'uso del garage, ma in questo caso non si parlerebbe più di ristrutturazione.
se invece il garage rimarrà garage esso sarà sempre separato dall'abitazione
cordialmente
   
Ponz
10 Mar 2013, 15:45

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente Robby il 9 Mar 2013, 11:31 (Chiudi Messaggio)
> salve
> premesso che la destinazione catastale (poichè a fini reddituali)
> non è significativa di regolarità urbanistica quest'ultima di competenza
> comunale n0on riesco a capire cosa intende per accorpamento del
> garage.
> i garages, sono sempre unità autonome anche se pertinenze (in
> senso urbanistico) delle abitazioni.
> le abitazioni e relative pertinenze
> (soffitte, cantine ecc. ecc.) sono censite nel gruppo "a" i garages
> di qualsiasi tipo sono censiti come c/6 e sono sempre separate dalle
> abitazioni.
> se per accorpamento si intende fusione di unità immobiliari
> questo quindi non è possibile senza mutare l'uso del garage, ma in
> questo caso non si parlerebbe più di ristrutturazione.
> se invece il
> garage rimarrà garage esso sarà sempre separato dall'abitazione
> cordialmente



intendevo dire che l'attuale garage verra' collegato e destinato a lavanderia della futura abitazione. perche' non e' ristrutturazione.
   
Robby
10 Mar 2013, 18:48

salve
perchè si cambia la destinazione d'uso (del garage) e dal punto di vista urbanistico è come si demolisse il manufatto e se ne costruisse uno nuovo.
la destinazione d'uso infatti è una caratteristica concreta come fosse un muro.
questa è l'interpretazione molto diffusa in molti comuni,che ragionano in termini di superficieeno0n di manufatto ovvero si "demolisce" la superficie del garage e si"crea" una nuova superficie di lavanderia
in questo caso poi si ha fusione di unità immobiliari (l'abitazione e il garage che diventano tutte abitazione)
le conviene quindi verificare le norme comunali se anche nel suo comune si ragiona in questi termini.
dal punto di vista catastale poi il garage è censito c/6 mentre la lavanderia è pertinenza propria della abitazione e segue il classamento di quest'ultima nel gruppo "a" come servizio (i vani dei servizi vengono contati 1/3 o 1/4 a seconda del tipo di uso)
nel caso che la lavanderia si accatastasse separatamente (è un caso anomalo ma può capitare) avrebbe una destinazione c/2 (magazzino) ma mai c/6.
cordialmente
   
ponz
13 Mar 2013, 11:25

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente Robby il 10 Mar 2013, 18:48 (Chiudi Messaggio)
> salve
> perchè si cambia la destinazione d'uso (del garage) e dal punto
> di vista urbanistico è come si demolisse il manufatto e se ne costruisse
> uno nuovo.
> la destinazione d'uso infatti è una caratteristica concreta
> come fosse un muro.
> questa è l'interpretazione molto diffusa in
> molti comuni,che ragionano in termini di superficieeno0n di manufatto
> ovvero si "demolisce" la superficie del garage e si"crea" una nuova superficie
> di lavanderia
> in questo caso poi si ha fusione di unità immobiliari
> (l'abitazione e il garage che diventano tutte abitazione)
> le
> conviene quindi verificare le norme comunali se anche nel suo comune
> si ragiona in questi termini.
> dal punto di vista catastale poi il garage
> è censito c/6 mentre la lavanderia è pertinenza propria della abitazione
> e segue il classamento di quest'ultima nel gruppo "a" come servizio
> (i vani dei servizi vengono contati 1/3 o 1/4 a seconda del tipo
> di uso)
> nel caso che la lavanderia si accatastasse separatamente (è un
> caso anomalo ma può capitare) avrebbe una destinazione c/2 (magazzino)
> ma mai c/6.
> cordialmente


ho sentito il comune e mi è stato detto che è una ristrutturazione edilizia anche se alla fine si avrà una sola unità immobiliare (accatastata nel gruppo "a" che comprenderà come servizio la lavanderia. quindi le spese sulla parte "attualmente"accatastata come garage c/6 sono detraibili?

   
Robby
13 Mar 2013, 11:57

salve
beh in questo caso direi che si estendono anche al garage in quanto una volta eseguiti i lavori sarà anch'essa pertinenza dell'abitazione e farà con ogni probabilità parte integrante dell'unità principale.
catastalmente il procedimento è di funzione e tramite la procedura docfa (pratica catastale) si annullano le due unità attuali e si crea un nuovo subalterno che investe tutta la sua superficie
cordialmente
   
Marco
5 Set 2017, 10:41

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente Robby il 13 Mar 2013, 11:57 (Chiudi Messaggio)
> salve
> beh in questo caso direi che si estendono anche al garage in quanto
> una volta eseguiti i lavori sarà anch'essa pertinenza dell'abitazione
> e farà con ogni probabilità parte integrante dell'unità principale.
> catastalmente
> il procedimento è di funzione e tramite la procedura
> docfa (pratica catastale) si annullano le due unità attuali e si crea
> un nuovo subalterno che investe tutta la sua superficie
> cordialmente




salve, anche io mi trovo nella stessa situazione con garage che deve essere annesso all'abitazione con conseguente modifica alla categoria del sub. il commercialista mi ha detto che potrei rischiare di perdere il bonus ristrutturazione perchè in realtà si configurerebbe un aumento di volume finale.
conferma?

grazie
marco


" robby " >r...@infinito.it< in data 13 mar 2013, 11:57 ha scritto:

> salve beh in questo caso direi che si estendono anche al garage in quanto una
> volta eseguiti i lavori sarà anch'essa pertinenza dell'abitazione
> e farà con ogni probabilità parte integrante dell'unità principale. catastalmente
> il procedimento è di funzione e tramite la procedura
> docfa (pratica catastale) si annullano le due unità attuali
> e si crea un nuovo subalterno che investe tutta la sua superficie cordialmente
Messaggi 7 di 7


 
Vaillant
LYDOS HYBRID
Wide

NE 499 Superlivellina