Rossato
Carrello 0
Il Forum di Edilportale

agibilità taverna

Messaggi 9 di 9
Visite 7540
   
quadri patrizia
26 Giu 2015, 11:47

casa su tre livelli ,nel seminterrato alto2.40 ho una cucina il camino e un bagno completo.con il condominio stiamo per avere l'agibilita delle parti comuni e poi quelle private.staccando la cucina ho la necessita di eliminare anche i camini avendo 4 finestre per l'areazione?quali documenti dovrei presentare al comune per renderla agibile?grazie
   
STEFANO
26 Giu 2015, 15:40


ma lo stato di fatto è abusivo?
   
quadri patrizia
27 Giu 2015, 10:58

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente STEFANO il 26 Giu 2015, 15:40 (Chiudi Messaggio)
>
> ma lo stato di fatto è abusivo?


non vorrei essere sgarbata ,ma chi con 70 mq di ripostiglio lo userebbe solo ed esclusivamente come ripostiglio?ora però,mi si stà presentando il problema e quindi chiedo:con le leggi in vigore ad oggi cosa posso e cosa non posso tenere?cosa devo fare con il comune?grazie
   
Ribby
28 Giu 2015, 12:23

salve
dipende molto dai regolamenti comunali ma generalmente locali alti 2,40m (salvo casi particolari) non possono ottenere l'agibiliità come "vani principali" (camere, cucine ecc ecc.) ma solo come servizi (cantine soffitte ecc. ecc.
se queli lcali sono utlizzati come vani principali è probabile siano destinazioni abusive a meno che non ci sia un prgetto passato (progetto o condono) approvato in comune.
per la regolarità occorre vedere in comune come quei locali sono stati approvati e confrontarli con lo stto di fatto.
relativamente alle opere che mi pare si vogliano fare, occorre presentare una domanda in comune (ovviamente dubito che approvino l'uso di vano principale) ed una volta ottenuto il permesso comunale eseguire le opere e procedere con la fine lavori e la richiesta di agibilità (se necessaria)
ovviamente la trasformazione da vani di servizio a vani principali dubito si riesca ad ottenere per vani alti 2,40n
cordialmente
   
quadri patrizia
28 Giu 2015, 19:25

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente Ribby il 28 Giu 2015, 12:23 (Chiudi Messaggio)
> salve
> dipende molto dai regolamenti comunali ma generalmente locali alti
> 2,40m (salvo casi particolari) non possono ottenere l'agibiliità come
> "vani principali" (camere, cucine ecc ecc.) ma solo come servizi (cantine
> soffitte ecc. ecc.
> se queli lcali sono utlizzati come vani principali
> è probabile siano destinazioni abusive a meno che non ci sia
> un prgetto passato (progetto o condono) approvato in comune.
> per la regolarità
> occorre vedere in comune come quei locali sono stati approvati
> e confrontarli con lo stto di fatto.
> relativamente alle opere che
> mi pare si vogliano fare, occorre presentare una domanda in comune (ovviamente
> dubito che approvino l'uso di vano principale) ed una volta ottenuto
> il permesso comunale eseguire le opere e procedere con la fine
> lavori e la richiesta di agibilità (se necessaria)
> ovviamente la trasformazione
> da vani di servizio a vani principali dubito si riesca ad
> ottenere per vani alti 2,40n
> cordialmente



all'origine il seminterrato era provvisto di canna fumaria c'è la possibiltà che io possa installare un camino a legna termoventilato anche solo per asciugare i panni nella stagione invernale?grazie
   
Robby
28 Giu 2015, 23:11

salve
si la possibilità (salvo norme locali) c'è il problema pià grosso è la destinazione d'uso che (almeno qui dove lavoro le tevarne sono destinazioni non ammissibili)
se quei vani rimangono con la destnazione approvata dal comune le opere possono essere eseguite.
la trasformazione da locali di servizio (lo ipotizzo data l'altezza) a vani principali ...dubito parecchio.
iìn altre parole dalla decrizione l'aspetto che salta agli occhi è l'utilizzo di un vano a servizio (h=2,40) a d uso di vano principale.
nel aso che rimanga nn si voglia variare la destinazione le opere possono essere fatte con una richiesta al comune
cidialmente
   
quadri patrizia
29 Giu 2015, 12:04

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente Robby il 28 Giu 2015, 23:11 (Chiudi Messaggio)
> salve
> si la possibilità (salvo norme locali) c'è il problema pià grosso
> è la destinazione d'uso che (almeno qui dove lavoro le tevarne sono
> destinazioni non ammissibili)
> se quei vani rimangono con la destnazione
> approvata dal comune le opere possono essere eseguite.
> la trasformazione
> da locali di servizio (lo ipotizzo data l'altezza) a vani principali
> ...dubito parecchio.
> iìn altre parole dalla decrizione l'aspetto
> che salta agli occhi è l'utilizzo di un vano a servizio (h=2,40) a
> d uso di vano principale.
> nel aso che rimanga nn si voglia variare la
> destinazione le opere possono essere fatte con una richiesta al comune
> cidialmente


quindi la stessa prassi dovrei utilizzarla anche per un ipotetico cucinino anche se il metano non potrebbe arrivare ma la predisposizione c'è?io non ho intenzione di renderla un vano principale ma qualora ci fosse una sola possibilità di renderla agibile perchè non provarci.per quanto riguarda l'altezza rettifico quanto scritto:è alta 2,48 .ad oggi esiste ancora la sanatoria o condono?grazie
   
Robby
29 Giu 2015, 13:08

salve
direi di si in quanto se ci sono lavori edilizi va chiesto il permesso comunale (a seconda delle opere ci sono permessi differneti)
discorso più delicato è l'uso del vano (o immobile) in quanto esso è approvato assieme alle parti murarie (in altre parole l'uso è un aspetto edilizio importante al pari delle murature)
l'uso viene approvato dal comune secondo precise regole: la più importante è il fatto (anche se ci sono differenze tra i vari comuni) è che un vano residenziale viene approvato con una altezza minima h=2,70 le altezze inferiori a 2,50 vengono approvate come vami di servizio ma non vengono concessi locali con quella altezza come vani prncipali.
nel comune dove lavoro il termine "tavernetta" (e "mansarda) nn possono essere urilizzati come destinazioni per un locale.
nel suo caso va visionato prima di tutto il progetto approvato e verificare in che modo è stato approvato ossia se ha riprotata l'altezza esatta e la destinazione d'uso.
nel caso (come immagino) sia stato approvato come vano di servizio per trasformarlo in cucina (o camera ecc. ecc.) va richiesto un permesso edilizio per "cambio d'uso" che dubito venga concesso (per i motivi sopra detti)
relativamente alla possibilità di condoni esiste la possibilità di sanatoria (ogni regione ha la sua) ma in generale la possibilità di sanare (pagando la multa) è vincolata al fatto che le opere abusive siano permesse dal piano regolatore del comune
in questo caso temo che la sanatoria non possa venire accolta in quanto trasformando il veno da servizio a residenziale dovrebbe avere le altezze minime.
se invece non si tocca l'uso approvato le opere sono normali opere edilizie e mi non ci vedo alcun problema (ma l'uso rimane quello approvato)
cordialmente
   
STEFANO
29 Giu 2015, 13:45

Scrive in risposta al messaggio scritto dall'utente quadri patrizia il 29 Giu 2015, 12:04 (Chiudi Messaggio)
> quindi la stessa prassi dovrei utilizzarla anche per un ipotetico cucinino
> anche se il metano non potrebbe arrivare ma la predisposizione c'è?io
> non ho intenzione di renderla un vano principale ma qualora ci fosse
> una sola possibilità di renderla agibile perchè non provarci.per quanto
> riguarda l'altezza rettifico quanto scritto:è alta 2,48 .ad oggi
> esiste ancora la sanatoria o condono?grazie
>



salvo disposizioni locali, no.



" quadri patrizia " >th...@alice.it< in data 29 giu 2015, 12:04 ha scritto:

> quindi la stessa prassi dovrei utilizzarla anche per un ipotetico cucinino
> anche se il metano non potrebbe arrivare ma la predisposizione c'è?io
> non ho intenzione di renderla un vano principale ma qualora ci
> fosse una sola possibilità di renderla agibile perchè non provarci.per
> quanto riguarda l'altezza rettifico quanto scritto:è alta 2,48
> .ad oggi esiste ancora la sanatoria o condono?grazie
Messaggi 9 di 9


 
SIKA MONOTOP-441 UNIKA
Lapitec

Viessmann

Rossato