Comfort Line
Carrello 0
gli approfondimenti tematici di edilportale.com

News Isolamento a cappotto

venerdì 21 aprile 2017

Conto Termico, al 1° aprile richiesti 107 milioni di euro di incentivi

Dall’avvio del meccanismo il GSE ha ricevuto circa 34.400 domande

Conto Termico, al 1° aprile richiesti 107 milioni di euro di incentivi
21/04/2017 - Dal 31 maggio 2016 al 1° aprile 2017 il GSE ha ricevuto circa 18.000 domande, per un totale di 85,7 milioni di euro di incentivi richiesti.   Sono i nuovi dati relativi al Conto Termico 2.0 (DM 16 febbraio 2016), che il GSE ha appena pubblicato.   Sul totale degli incentivi richiesti, 51,5 milioni di euro sono relativi a domande inviate in accesso diretto (privati e PA) e 34,2 milioni attraverso le prenotazioni (solo PA). Queste ultime sono riferibili al periodo agosto 2016-marzo 2017.   Dall’avvio del meccanismo (DM 28 dicembre 2012)  al 1° aprile 2017, risultano ammesse all’incentivo circa 34.400 richieste, per un totale di circa 107 milioni di euro di [Leggi tutto l'articolo ...]


mercoledì 12 aprile 2017
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Ecobonus 2016, via libera per le imprese al recupero dei crediti ceduti dai condomini

Dal 2017 tutti i condòmini, non solo gli incapienti, possono cedere la detrazione, ma mancano le norme attuative

Ecobonus 2016, via libera per le imprese al recupero dei crediti ceduti dai condomini
12/04/2017 – L’Agenzia delle Entrate chiude il cerchio della cessione dell’Ecobonus per i lavori realizzati nel 2016. Con la Risoluzione 47/E/2017 ha spiegato alle imprese che hanno realizzato i lavori di riqualificazione energetica come utilizzare in compensazione i crediti acquisiti. Mancano ora all’appello le regole generali, sia per i privati sia per le imprese, per i lavori realizzati a partire dal 2017. Le norme sono cambiate e il settore vive un clima di incertezza.   Ecobonus in condominio per i lavori realizzati nel 2016 In base alla Legge di Stabilità per il 2016 (L.208/2015), solo i condòmini incapienti, cioè quelli rientranti nella “no tax area”, potevano cedere ai fornitori un credito [Leggi tutto l'articolo ...]


martedì 11 aprile 2017
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Bonus 65% e 50%, stessi diritti per coniugi e conviventi solo sulle spese post-2015

Agenzia delle Entrate: se le spese sono state sostenute prima del 1° gennaio 2016, le coppie di fatto non hanno diritto alle detrazioni

Bonus 65% e 50%, stessi diritti per coniugi e conviventi solo sulle spese post-2015
11/04/2017 – I conviventi di fatto possono beneficiare delle detrazioni per il risparmio energetico e il recupero edilizio per le spese sostenute dopo il 1° gennaio 2016. Lo ha spiegato l’Agenzia delle Entrate con la circolare 8/E/2017.   Detrazioni e conviventi di fatto A luglio 2016, il Fisco aveva risposto ad alcuni dubbi sollevati in occasione di un intervento di ristrutturazione. Con la risoluzione 64/E, l’Agenzia delle Entrate ha affermato che la detrazione del 50% per gli interventi di ristrutturazione edilizia spetta anche alle spese sostenute dal convivente more uxorio che non è proprietario della casa comune né vanta altri diritti sull’abitazione.     Con questa risposta, il Fisco si è adeguato alla Legge 76/2016, [Leggi tutto l'articolo ...]


venerdì 7 aprile 2017

Edifici energivori, dal M5S un disegno di legge per demolirli e ricostruirli in classe A

Gli abitanti verrebbero temporaneamente trasferiti in altri immobili. Previsto un Fondo per le demolizioni

Edifici energivori, dal M5S un disegno di legge per demolirli e ricostruirli in classe A
07/04/2017 – Trasformare gli edifici energivori in immobili energeticamente efficienti attraverso la demolizione e successiva ricostruzione in classi elevate, grazie a incentivi fiscali e ad un fondo da 50 milioni di euro.   Questa la proposta contenuta nel disegno di legge 4391, presentato dall’Onorevole Andrea Vallascas del Movimento 5 Stelle e segnalata dal sito Condominio Web.     Riqualificazione energetica: cosa prevede il ddl Il ddl ha l’obiettivo di promuovere la riconversione energetica di edifici poco efficienti, attraverso due misure: la riqualificazione energetica e il rinnovo edilizio.   La “riqualificazione energetica” è definita come l’insieme degli interventi che non prevedono la demolizione completa dell’edificio [Leggi tutto l'articolo ...]
commenti per questa notizia
marco
venerdì 7 aprile 2017 - 18:43
investimento presunto... costo demolizione con ricostruzione circa € 1600 al m2 considerando anche un risparmio di 1600 euro all'anno di metano, un appartamento di 90 m2 andrebbe ad ammortizzare l'intervento in 90 anni. a però c'è la detrazione fiscale ..
[Leggi questo commento]
marco
venerdì 7 aprile 2017 - 18:37
Gli abitanti verrebbero trasferiti in altri immobili? e chi paga l'affitto di questi immobili nel frattempo? nella ricostruzione bisogna anche tenere conto che poi l'edificio dovrà rispettare anche la normativa antisismica con costi di realizzazione ..
[Leggi questo commento]


giovedì 6 aprile 2017
pubblicato da Rossella Calabrese in NORMATIVA

Riqualificazione energetica, a Trento la Provincia anticipa il bonus fiscale

L’Ente rimborsa gli interessi del mutuo. Domande dal 18 aprile al 30 novembre 2017

Riqualificazione energetica, a Trento la Provincia anticipa il bonus fiscale
06/04/2017 - Incentivare il risparmio energetico e sostenere le attività economiche legate all’edilizia. Sono questi gli obiettivi della delibera approvata venerdì scorso dalla Giunta provinciale di Trento, su proposta dell’assessore Carlo Daldoss.   Il dispositivo ripropone anche per il 2017 l’iniziativa contributiva attivata per la prima volta lo scorso anno (in attuazione della legge provinciale 1/2014), con la quale Provincia assume a proprio carico gli oneri degli interessi derivanti dall’anticipazione delle detrazioni d’imposta, previste dalle disposizioni statali, per le spese relative agli interventi di recupero edilizio e di riqualificazione energetica.    “Questa tipologia di incentivi provinciali - commenta l’assessore [Leggi tutto l'articolo ...]


mercoledì 5 aprile 2017

Case efficienti in crescita ma l’edilizia energivora domina il mercato

Enea: ‘incremento del 10% nel 2016 per compravendite di immobili A+, A e B ma il 90% dell’esistente rimane nelle classi F e G’

Case efficienti in crescita ma l’edilizia energivora domina il mercato
05/04/2017 - Crescono nel 2016 le compravendite di immobili efficienti (classi energetiche A+, A e B) ma il 90% dell’esistente rimane in classi energivore (F e G).   È ciò che emerge dal “Rapporto annuale sull’andamento del mercato immobiliare urbano”, realizzato da ENEA, Istituto per la Competitività (I-Com) e Federazione Italiana degli Agenti Immobiliari Professionisti (FIAIP), che ha scattato una fotografia sull’andamento delle compravendite di immobili nello scorso anno.   Mercato immobiliare: i numeri dell’energia Secondo il Rapporto nel 2016 gli immobili con classe energetica dalla A+ alla B sono stati oggetto del 60% delle compravendite nel mercato ‘nuove costruzioni’, con un incremento del 10% rispetto [Leggi tutto l'articolo ...]


mercoledì 5 aprile 2017
pubblicato da Paola Mammarella in NORMATIVA

Subappalto, Bruxelles: ‘il Codice non può porre limiti’

Dopo l’esposto Ance, la Commissione UE scrive all’Italia giudicando il tetto del 30% in contrasto con gli obiettivi di concorrenza e apertura alle Pmi

Subappalto, Bruxelles: ‘il Codice non può porre limiti’
05/04/2017 – Il Codice Appalti non può prevedere limiti al subappalto. Lo scrive, in una lettera inviata al Governo italiano, la Direzione generale mercato interno della Commissione Europea, che ha condiviso le motivazioni dell’Associazione nazionale costruttori edili (Ance) formalizzate in un esposto.   Al centro del dibattito il controverso tetto del 30% al subappalto. Il limite è stato introdotto dal Codice Appalti, che lo ha giustificato come una soluzione contro le infiltrazioni criminali. Il Correttivo sta tentando di alleggerire il limite, ma il parere di Bruxelles è chiaro: non possono esserci limiti.   UE: ‘nessun limite al subappalto’ Come si legge nella lettera della Direzione generale, le norme europee sul subappalto hanno [Leggi tutto l'articolo ...]


lunedì 3 aprile 2017
pubblicato da Paola Mammarella in TECNOLOGIE

Ascensori, le soluzioni per scalare grattacieli e montagne

Panoramici, veloci e all’avanguardia. Un viaggio tra modelli contemporanei, antichi e in fase di realizzazione

Ascensori, le soluzioni per scalare grattacieli e montagne
03/04/2017 – Oggi sono un oggetto di uso quotidiano, ma al loro debutto sul mercato, a metà Ottocento, erano stati concepiti come mezzi di trasporto. Sono gli ascensori: interni, esterni o panoramici. Spesso diventano attrazioni turistiche, altrettanto spesso sono fondamentali per centinaia di lavoratori che devono ogni giorno “scalare” i grattacieli delle global city. Ma tutti hanno qualcosa in comune: soluzioni ingegneristiche all’avanguardia.   Senza volerlo, gli ascensori hanno ridistribuito le classi sociali all’interno dei palazzi. Se prima del loro avvento gli alloggi ai piani superiori costavano poco perché scomodi da raggiungere, nei nuovi edifici, dotati di ascensore, le cose sono cambiate e sempre più benestanti hanno rivalutato [Leggi tutto l'articolo ...]


lunedì 3 aprile 2017

Formazione Cortexa 2017: un calendario articolato

03/04/2017 - Formazione resta la parola d’ordine, ma con spirito di innovazione e vocazione comunicativa che da sempre caratterizzano tutte le iniziative del Consorzio Cortexa. Il programma formativo 2017 spinge l’acceleratore sulle formule interattive e intensifica il calendario, diversificando l’offerta formativa per rispondere in maniera diretta, mirata e sempre più dinamica alle esigenze di accrescimento professionale, aggiornamento tecnico e approfondimento sui temi inerenti la progettazione, la posa e i vantaggi del Sistema a Cappotto provenienti da progettisti, tecnici, imprese di posa, studenti e privati. Oltre ai classici 6 webinar dedicati alle principali tematiche del Sistema a Cappotto – ormai diventati un must per chi si occupa di Cappotto [Leggi tutto l'articolo ...]


venerdì 31 marzo 2017

Cappotto termico: la checklist Viero per evitare i 10 principali errori di posa

I risultati nella realizzazione del cappotto termico sono influenzati sia dalla scelta del sistema, che dalla sua progettazione e posa

Cappotto termico: la checklist Viero per evitare i 10 principali errori di posa
31/03/2017 - Viero è uno dei soci fondatori di Cortexa, il Consorzio per la cultura del Sistema a Cappotto, e produce sistemi di qualità certificati ETA. La qualità di un isolamento a cappotto, però, non è determinata solo dalla scelta del sistema a cappotto corretto e di qualità, bensì anche dalla qualità della progettazione e posa. Nell’ottica di un supporto completo a progettisti e applicatori, Viero mette a disposizione un ampio programma di formazione a distanza gratuita sul cappotto termico e corsi in aula presso la propria scuola di formazione CromoCampus. Viero propone inoltre un servizio di consulenza gratuito che orienta progettisti e applicatori nella scelta del sistema di isolamento più adeguato e fornisce [Leggi tutto l'articolo ...]


» Tutte le news ISOLAMENTO A CAPPOTTO

Speciale ISOLAMENTO A CAPPOTTO sponsored by:

WindFree
FLIR Serie Exx
ISOLAMENTO A CAPPOTTO
Corsi di Formazione
Consorzio Cortexa - Firenze

WEBINAR CORTEXA - L'ESPERTO CORTEXA RISPONDE!

Seminario
  • Periodo: 16/06/2017 - 16/06/2017
Consorzio Cortexa - Firenze

WEBINAR CORTEXA - SISTEMA A CAPPOTTO: DETTAGLI COSTRUTTIVI

Seminario
  • Periodo: 07/07/2017 - 07/07/2017
Vodafone


Geosec