Carrello 0
RESTAURO

Immobili ex militari trasferiti al Demanio

Commenti 9917

Dalle Regioni le prime proposte di riuso e valorizzazione

Vedi Aggiornamento del 25/02/2008
Commenti 9917
21/03/2007 - Mercato immobiliare in grande fermento dopo che il decreto del 28 febbraio scorso ha trasferito una prima tranche di 201 caserme dal ministero della Difesa all’Agenzia del Demanio per provvedere alla loro conversione e valorizzazione. Gli enti locali infatti si sono già messi in moto per proporre progetti che restituiscano le aree militari agli usi civili. Tante idee e diverse tra loro: non solo spazi dedicati ai servizi, ma anche al divertimento e alla valorizzazione dell'ambiente. Ecco di seguito una prima fotografia dell’interesse delle regioni per questa nuova opportunità immobiliare. Veneto Dei cinque beni dismessi, il Comune di Verona è interessato all’aerocampo Boscomantico, di cui è proprietario di metà area, per realizzarvi uno scalo complementare al “Catullo” di Villafranca. A Fossalta di Portogruaro, in provincia di Venezia, l’ex area militare “Castor”, ospiterà invece un grande sito ambientale, collegato a quelli già esistenti nell'area circostante. Il Comune di Venezia si è detto interessato alla caserma “Pepe”, da destinare con ogni probabilità all'ampliamento degli spazi per le attività di formazione. Umbria Tra i progetti c’è spazio anche per il divertimento: la cittadina di Narni vorrebbe infatti convertire l'ex stabilimento produzione esplosivi autarchico (Spea) in un parco giochi. Toscana La Provincia di Firenze intende dare in permuta la caserma dei carabinieri di via dei Pilastri per quella “De Laugher” in via Tripoli, che diventerà la sede unica del liceo artistico Alberti. Marche Il Comune di Fano ha manifestato l’intenzione di acquisire l’ex Caserma Paolini e l’aeroporto di Fano per cui sarà elaborato un progetto di riconversione. Per l’ex caserma Saracini di Falconara Marittima (Ancona) esisteva invece un vecchio progetto, abbandonato lo scorso ottobre, che ipotizzava l’utilizzo della Saracini a scopi cantieristici, abbinata al nuovo porto turistico. Calabria La città di Cosenza pensa a una cittadella istituzionale, che troverà posto nell'ex caserma “Fratelli Bandiera”, nel centro storico della città. Campania Gli immobili ceduti nella regione sono 15 mentre i comuni interessati sono complessivamente dieci, ma al momento sono due i progetti presentati. Il Comune di Forio d’Ischia, in provincia di Napoli, ha già messo a punto un progetto di recupero dell’ex alloggio fanalisti di Punta Imperatore, un edificio di due piani che diventerà un museo del mare. Nelle intenzioni dell’amministrazione c’è inoltre anche la realizzazione di un centro di ricerche geologiche per lo studio dell'attività vulcanica sull’isola di Ischia. Nel Comune di Castel San Giorgio, in provincia di Salerno, si trova invece il comprensorio logistico “Codola” che dovrebbe diventare una piattaforma logistica al servizio dell’autostrada A30, con un deposito e una zona di sosta per i camion, che così non dovranno più attraversare la cittadina. Al Comune di Napoli dovrebbero arrivare la caserma Bighelli e Boscariello, entrambe nel quartiere Miano, dove dovrebbe sorgere il nuovo stadio di calcio in vista degli Europei del 2012. Friuli Venezia Giulia La Regione ha già ottenuto, lo scorso gennaio, 36 caserme, tra cui la “Martelli” di Pordenone che diventerà una cittadella della salute. Sardegna Per la Regione Sardegna, sono al momento 39 i beni dismessi e altri 36 lo saranno presto. Tra questi ultimi, un esempio è l’ex base Nato della Maddalena, dove si prevede di riprendere un vecchio progetto di rilancio turistico dell’Arsenale, che diventerà un importante struttura di rimessaggio e manutenzione degli yacht. Sicilia La provincia di Palermo ha effettuato il primo sopralluogo all’ex caserma Nato di Isola delle Femmine, dove sorgeranno un acquario marino e un osservatorio biologico permanente. Fonte: www.demaniore.com
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui