Carrello 0
URBANISTICA

Ambiente, modifiche alle norme sulla VIA

di Rossella Calabrese
Commenti 5317

un Dpcm attua una sentenza della Corte di Giustizia Europea

Vedi Aggiornamento del 02/11/2012
Commenti 5317
20/03/2007 - È in corso di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale il DPCM, approvato dal Consiglio dei Ministri il 5 marzo scorso, che modifica le norme in materia di valutazione d’impatto ambientale in tema di rifiuti, disposte a seguito della sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione Europea del 23 novembre 2006, C-486/04. Il DPCM riconduce nel campo di applicazione dell’obbligo di VIA gli impianti di recupero sottoposti a procedura semplificata. Ricordiamo che con la sentenza relativa alla causa C-486/04 la Corte Ue ha condannato l’Italia per non aver sottoposto a VIA un impianto per la produzione di energia mediante incenerimento di rifiuti. La sentenza ha rilevato due distinte violazioni: una relativa alla normativa nazionale, che esonera dalla VIA gli impianti per il recupero di rifiuti autorizzati mediante procedura semplificata, l’altra, di natura specifica, relativa all’impianto di Massafra (Taranto) il quale, essendo stato autorizzato con procedura semplificata, non era soggetto, secondo le norme italiane, a procedura di VIA. Per saperne di più
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui