Carrello 0
RISULTATI Concorso per la riqualificazione urbana di Mondello
RISULTATI

Concorso per la riqualificazione urbana di Mondello

di Cecilia Di Marzo
Commenti 5500

Palermo premia professionisti e studenti per le loro idee

Commenti 5500
12/07/2007 - Il Comune di Palermo , in collaborazione con il Dipartimento Storia e Progetto nell’Architettura dell’Università di Palermo, ha decretato i vincitori del Concorso Internazionale di Idee per la Riqualificazione urbana di Mondello . La Giuria era composta da: prof. arch. Franco Purini (presidente), prof. arch. Emanuele Palazzotto (segretario), ing. Angelo Agnello, dott. Ettore Artioli, prof. arch. Pierre Alain Croset, prof. arch. Alberto Ferlenga, arch. Sebastiano Monaco, arch. Vincenzo Polizzi, prof. Arch. Michele Sbacchi. Il concorso, che prevedeva la partecipazione in due distinte sezioni di professionisti e studenti, si è così concluso: Sezione professionisti: Primo Premio - arch. Giuseppe Marsala (capogruppo) per la qualità sistematica del progetto, per la puntuale declinazione delle sue componenti e per l’istruttoria teorica, circostanziata e approfondita, che lo sostiene. Progettisti: archh. Francesca Arici, Fernanda Brancatelli, Marco Ingrassia, Costanza La Mantia, Sergio Francesco Mezzapelle, Antonio Provenzani Secondo classificato - prof. arch. Roberta Albiero (capogruppo) per la qualità del disegno complessivo, soprattutto per la soluzione data al problema della spiaggia. Progettisti: Archh. Alberto Buogo, Davide Canale, Marco Gianni, Luca Guido, Alvise Marzollo, Marco Ranzato. Terzo classificato - arch. Cristian Catania (capogruppo) per il carattere misurato degli interventi, ricondotti alla dimensione ambientale del contesto. Progettisti: arch. Francesca Ristuccia. Menzione speciale: Capogruppo: prof. arch. Adriana Sarro. Progettisti: arch. Giovanni Cucchiara. Menzione speciale: Capogruppo: prof. arch. Francesco Taormina. Progettisti: arch. Natale Allegra. Menzione speciale: Capogruppo: prof. arch. Vincenzo Melluso Progettisti: archh. Walter Angonese, Luca Bullaro, Tiziana Coste, Jacopo Gresleri, Giuseppina Passanisi. Menzione speciale: Capogruppo: arch. Santi Gaetano Matteo Albanese Progettisti: arch. Domenico Falcetta, ing. Giuseppe Di Martino. Menzione speciale: Capogruppo: arch. Isabella Fera Progettisti: arch. Fabio Gallo. Menzione speciale: Capogruppo: arch. Azzurra Carli Progettisti: arch. Fabiana Toni (FT Studio) Sezione studenti: Primo classificato - Simone Tulumello (Facoltà di Ingegneria dell’Università di Palermo) per l’interpretazione più chiara sul piano strategico delle richieste formulate dal bando: il progetto ridefinisce la struttura complessiva del lungomare individuando i modi della sua integrazione con l’insediamento esistente. Progettisti: Bernat Ivars Vinarot (Escuela Tecnica Superior de Arquitectura de Valencia), Jordi Vila Toneu (Escuela Tecnica Superior de Arquitectura de Barcelona), Joana Pimenta (Facultade de Arquitetura da Universidade do Porto). Secondo classificato - Giuseppe Maurizio Alessi (Facoltà di Architettura dell’Università di Palermo – sede di Agrigento) per la qualità delle soluzioni architettoniche nei punti nodali del sistema del lungomare: la piazza Valdesi con il nuovo edificio di testata, l’isolato di via Teti e il nuovo edificio sul molo a conclusione della piazza Mondello. Progettisti: Valerio Bellini (Facoltà di Architettura dell’Università di Palermo), Giovanni Campanella (Facoltà di Architettura dell’Università di Palermo – sede di Agrigento), Giuliana Giunta (Facoltà di Architettura dell’Università di Palermo – sede di Agrigento). Terzo classificato - Andrea Morana (Facoltà di Architettura dell’Università di Catania – sede Siracusa) per l’equilibrata ridefinizione della piazza Mondello attraverso una calibrata integrazione dei suoi fronti costruiti e una adeguata sistemazione del suolo. Progettisti: Bruno Condorelli (Facoltà di Architettura dell’Università di Catania – sede Siracusa), Luana Rao (Facoltà di Architettura dell’Università di Catania – sede Siracusa). Menzione speciale - Andrea Morganti (Facoltà di Architettura dell’Università di Camerino) per l’attento rapporto stabilito tra paesaggio e strutture balneari.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui