Carrello 0
NORMATIVA

Abolizione ICI, rinegoziazione mutui e detassazione straordinari

di Rossella Calabrese
Commenti 40364

Il primo CdM approva anche l’apertura di nuove discariche e la costruzione di termovalorizzatori in Campania

Vedi Aggiornamento del 06/10/2009
Commenti 40364
23/05/2008 - Si è svolto a Napoli il primo Consiglio dei Ministri del nuovo Governo. Come preannunciato in campagna elettorale, il premier Silvio Berlusconi ha scelto la città partenopea per la prima riunione operativa del Governo.
  
Le principali misure fiscali approvate sono quelle relative all’ abolizione dell'Ici sulla prima casa , alla   ristrutturazione dei mutui e alla detassazione degli straordinari .
 
Il taglio dell’Ici , operativo già a partire dall'acconto di giugno, riguarderà circa 23 milioni di prime case, comprese le pertinenze, come garage, cantine e soffitte; resteranno escluse le ville, i castelli e le abitazioni di lusso accatastate nelle categorie A1, A8 e A9, per le quali continueranno comunque ad applicarsi le detrazioni vigenti. A chi ha già pagato l'acconto sarà applicato un meccanismo di compensazione. Il costo dell’operazione è 2.500 milioni di euro per ciascuno degli anni 2008, 2009, e 2010; a decorrere dall’anno 2011 si provvederà con la legge Finanziaria. Un fondo appositamente istituito presso il ministero degli Interni compenserà i Comuni per gli introiti persi con l’abolizione dell'imposta.

È stato approvato, inoltre, un decreto relativo alla ristrutturazione dei mutui. Il provvedimento prevede la possibilità di rinegoziare il mutuo a tasso variabile trasformandolo in mutuo a rata fissa, con un importo pari a quello pagato in media nel 2006; la durata resterà inizialmente invariata e il suo eventuale allungamento dipenderà dall'andamento dei tassi di interesse. Dal momento che la misura è sperimentale, i clienti che hanno avviato la ristrutturazione del mutuo a loro carico potranno chiedere alle banche la rinegoziazione entro il prossimo 31 dicembre.

“Le famiglie che vogliono - ha spiegato il Ministro dell’Economia, Giulio Tremonti - possono avere la ristrutturazione del mutuo trasformando il tasso da variabile a fisso e il contenuto della rata sarà quello del 2006. Alla fine della durata del contratto, se i tassi sono saliti, si dovrà dare un po’ di più allungando il periodo, se invece fossero scesi i cittadini saranno rimborsati”.
 
L’agevolazione, frutto di un accordo tra il Ministero dell'Economia e le banche, potrebbe riguardare – ha spiegato l’Associazione bancaria italiana (Abi) – circa 1,25 milioni di famiglie che, per un mutuo ventennale da 80.000 Euro, potrebbero arrivare a risparmiare circa 850 euro l'anno ciascuna.

L’altra importante misura riguarda la detassazione degli straordinari e dei premi di produzione, allo scopo di sottrarre alla progressività del prelievo fiscale le parti variabili del salario. L’agevolazione spetterà ai lavoratori dipendenti del settore privato che nel 2007 hanno dichiarato un reddito lordo non superiore ai 30mila euro. È previsto un periodo di applicazione sperimentale di sei mesi, da giugno a dicembre, durante il quale a tutte le parti variabili del salario legate alla produttività, fino ad un massimo di 3mila euro ammissibile alla detassazione, sarà applicata un’aliquota fissa del 10%.

 
È stato quindi approvato un decreto-legge che introduce misure straordinarie per lo smaltimento dei rifiuti in Campania . Il decreto prevede la nomina di Guido Bertolaso a Sottosegretario di Stato con responsabilità dirette nel coordinamento di tutte le azioni atte a fronteggiare l’emergenza rifiuti, l’apertura di alcune discariche e la realizzazione di termovalorizzatori, oltre a quello di Acerra che verrà completato.
 
I nomi dei siti interessati dalle discariche , distribuiti nelle cinque province campane, non sono stati resi noti fino alla pubblicazione del provvedimento nella Gazzetta Ufficiale. I siti individuati dal Governo sono in numero maggiore rispetto a quelli che verranno effettivamente utilizzati per le discariche e sono distribuiti in tutte le province; si tratta di: Sant'Arcangelo Trimonte (BN) – località Nocecchie; Savignano Irpino (AV) - località Postarza; Serre (SA) - località Macchia Soprana; nonchè presso i seguenti comuni: Andretta (AV) - località Pero Spaccone (Formicoso); Terzigno (NA) – località Pozzelle e località Cava Vitiello; Napoli località Chiaiano (Cava del Poligono - Cupa del cane); Caserta - località Torrione (Cava Mastroianni); Santa Maria La Fossa (CE) - località Ferrandelle; Serre (SA) - località Valle della Masseria.

I siti connessi allo smaltimento dei rifiuti sono stati dichiarati “aree di interesse strategico nazionale”, cioè zone militari, presidiate dalle forze armate. Il provvedimento prevede, inoltre, che chiunque si introduca abusivamente in tali aree o ne impedisca l’accesso ai mezzi autorizzati, sarà punibile con l’arresto da tre mesi a un anno. Per i Comuni che ospiteranno discariche sono previste compensazioni ambientali (bonifiche dei siti inquinati, rimozione di sversamenti abusivi, realizzazione di opere pubbliche).
 
Per quanto riguarda i termovalorizzatori , è prevista la ripresa dei lavori per la costruzione di quello di Acerra, che sarà ultimato – ha annunciato Berlusconi – entro la fine dell’anno. A questo se ne aggiungeranno altri tre, a Salerno, Santa Maria La Fossa e a Napoli.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Altri commenti
Luisa

io e mio marito abbiamo una casa sigola nella quale sono inseriti due appartamenti , quello piu' grande e' di mio marito e ci viviamo entrambi quelo piu' piccolo e' intestato a me ( acquisto prima casa) ma ci vive a titolo gratuito mia suocera..L'ici lo devo pagare come seconda casa o non lo devo pagare ?

Angelo

Ho un alloggio di proprietà di mio figlio che ha un suo lavoro. Provvisoriamente tale alloggio è stato affittato in quanto mio figlio ha residente ed abita con la famiglia (con me). Per lui ovviamente quell'alloggio è "prima casa". Deve apagare ICI in quanto affittato o è esente in quanto prima casa per mio figlio ?