Carrello 0
RISPARMIO ENERGETICO

Incentivi case ecologiche: le procedure per ottenerli

di Rossella Calabrese
Commenti 71458

Prenotazione a cura del costruttore/venditore; obbligatorio l’attestato di certificazione energetica

Vedi Aggiornamento del 27/01/2011
Commenti 71458
08/04/2010 - È entrata nel vivo la procedura per usufruire degli incentivi stanziati dal DL 40/2010 a sostegno dei consumi e della ripresa produttiva.
 
Dei 300 milioni di euro messi a disposizione, 60 sono destinati all’acquisto di immobili ad alta efficienza energetica. Gli incentivi saranno disponibili a partire dal 15 aprile 2010. Sarà compito dei venditori verificare la disponibilità dei fondi e prenotarli per l’acquisto del bene. A differenza delle cucine e degli elettrodomestici, per gli immobili non viene praticata la riduzione di prezzo, ma il contributo sarà riconosciuto direttamente all’acquirente.
 
Con il DM 26 marzo 2010 (entrato in vigore il 6 aprile) il Ministero dello Sviluppo economico ha stabilito le modalità di erogazione delle risorse, mentre un sito web dedicato fornisce le informazioni ai beneficiari.
 
L’ENTITÀ DEGLI INCENTIVI E I REQUISITI PER OTTENERLI
Sono previsti 116,00 euro al mq , fino ad un massimo di 7.000,00 euro , se l’immobile è di Classe A cioè se il fabbisogno di energia primaria è migliore almeno del 50% rispetto ai valori di cui all'allegato C, n. 1, della Tabella 1.3 del Dlgs 192/2005 , e successive modificazioni.
 
Sono previsti 83,00 al mq , fino ad un massimo di 5.000,00 euro , se l’immobile è di Classe B , cioè se il fabbisogno di energia primaria è migliore almeno del 30% rispetto ai valori di cui all’allegato C, n. 1, della Tabella 1.3 del Dlgs 192/2005 , e successive modificazioni.
 
Il raggiungimento delle prestazioni energetiche deve essere certificato sulla base delle procedure fissate dal Dlgs 192/2005 e successive modificazioni, da un soggetto accreditato.
 
Per avere diritto al contributo l’immobile deve essere:
- di nuova costruzione;
- la prima abitazione della famiglia.
 
Per l’acquisto di immobili per i quali il preliminare di compravendita sia stato stipulato con atto di data certa successivo al 6 aprile 2010, la concessione del contributo all’acquirente è subordinata alla sussistenza dell’attestato di certificazione energetica.
 
LA PROCEDURA PER OTTENERE GLI INCENTIVI
Sul sito web del Ministero si legge che “la prenotazione degli incentivi per gli edifici ad alta efficienza energetica è a cura del costruttore/venditore” ma anche che “la richiesta di incentivi per l’acquisto di beni immobili ha una regolamentazione differente rispetto alle modalità di richiesta incentivi per beni mobili”. Proviamo ad illustrare la procedura di prenotazione prevista per i venditori.
 
Il venditore deve registrarsi dal 6 aprile (data di entrata in vigore del DM) al 16 maggio tramite il Call Center di Poste Italiane al numero 800 556 670 e dal 17 maggio tramite il portale incentivi2010.sviluppoeconomico.gov.it . Otterrà così un Codice Identificativo da utilizzare per le prenotazioni, a partire dal 15 aprile. La registrazione non dà nessuna priorità sulla prenotazione dei contributi.
 
Dal 15 aprile poi si potrà prenotare il contributo (fino al 16 maggio tramite Call Center, dal 17 maggio tramite portale). Per gli immobili, la prenotazione deve essere effettuata dal venditore, in possesso dell’attestato di certificazione energetica, entro i 20 giorni precedenti la stipula del contratto definitivo di compravendita. La prenotazione viene confermata in sede di stipula del contratto di compravendita, al quale, ai soli fini dell’ottenimento dei contributi, deve essere allegato l’attestato di certificazione energetica.
 
Per richiedere il contributo, l’acquirente deve essere in possesso:
- dell’attestato di certificazione energetica dell’immobile;
e dei seguenti dati:
- settore di appartenenza del prodotto;
- tipologia di prodotto (classe A, classe B);
- superficie utile sulla quale viene calcolato il contributo;
- estremi dell’acquirente (codice fiscale e dati bancari);
- prezzo base (al lordo di IVA).
 
Entro 45 giorni dalla stipula del contratto definitivo di compravendita l’acquirente deve trasmettere a Poste Italiane copia autentica del contratto munita degli estremi della registrazione.
 
Entro 90 giorni dalla stipula del contratto definitivo di compravendita, l’acquirente deve inviare:
- richiesta di rimborso contenente la ricevuta di registrazione e l'autodichiarazione firmata in formato Check list dei documenti allegati (compilabile e scaricabile dal portale);
- copia documento identità dell'acquirente;
- codice fiscale dell'acquirente;
- dati bancari dell'acquirente;
- copia del contratto definitivo di compravendita che dovrà riportare l'indicazione dell’incentivo.
 
CUMULABILITÀ DEI CONTRIBUTI
I contributi sono cumulabili con altri benefici previsti sul medesimo bene dalle vigenti disposizioni.

Criticata da Finco l’esiguità dei contributi, sufficienti, data la consistenza e i tetti massimi dei bonus, solo per l'acquisto di circa 10 mila appartamenti, cioè meno di quelli presenti in un solo quartiere di medie dimensioni. Secondo la Federazione industrie, prodotti, impianti e servizi per le costruzioni aderente a Confindustria sarebbe invece auspicabile un "Eco-prestito" fino a un massimo di 30 mila euro per beneficiario, di durata decennale e da restituire a tasso zero per due interventi di incremento dell'efficienza energetica. Per garantire l'effettiva realizzazione Finco propone di erogare il prestito in due tranches all'inizio e alla fine dei lavori. L'iniziativa dovrebbe essere finanziata da Cassa Depositi e Prestiti e Fondazioni bancarie.

Tra le altre misure per cui saranno erogati contributi ricordiamo anche cucine componibili ed elettrodomestici , che godono di uno sconto del 10% fino a mille euro, elettrodomestici singoli , come lavastoviglie, cappe, forni elettrici, piani cottura cucine da libera installazione, scaldacqua a pompe di calore, stufe in classe energetica A o B, sui quali si applica un bonus del 20% con tetti massimi differenziati, gru per l’edilizia , con un contributo del 20% del prezzo di acquisto, fino a un massimo di 30 mila euro.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Altri commenti
UOjiTBVPjrU

Can I call you back?

xfVwDwRbgsTzpGATe

The manager

pPaSpdYbKyj

Who would I report to?

UsabjsBUJvhUtCgnkd

Directory enquiries

ADUqWVNHmrpcbHyQD

I love the theatre

yjbBbBPreCK

I've come to collect a parcel

BSEEifbLqfvwNnNkQ

I'll send you a text

hQgMPhggllKthfeQ

Do you like it here?

hIvcWlaSXdFSBW

What do you study?

YkAoDqrtOhMIj

Sorry, you must have the wrong number

anna

il fondo si è esaurito a novembre 2010 http://www.edilportale.com/news/2010/11/finanziamenti/incentivi-ecoedifici-esaurito-il-fondo-unico-del-mse_20700_18.html

giuseppe

Vorrei saper se rientro nell'incentivo x la casa ? dovro fare il rogito la prima settimana d maggio 2011 la casa è certificata classe A ; se è si x conferma dovrei far registrare al contruttore la classe della casa riconosciuta dell'enea e cosi posso richiedere l'incentivo .... un'altra domanda riguardo il garace come poter aver il rimborso del 36% se non erro ... grazie

Dante Castenetto

Se una persona ha fatto il rogito di una casa di classe "B" dopo l'entrata in vigore della legge 26 aprile 2010 ma pero' fara' il rogito i primi mesi del 2011 in quanto la casa non e' materialmente FINITA Ha DIRITTO ALL'INCENTIVO o come al solito lo prende in quel Posto ?????

Flavio

Con amarezza riscontro ancora una volta che il cittadino è destinato alle fregature! Devi per forza rischiare i soldi acquistando casa da un mercato speculativo e talvolta inaffidabile per beneficiare dell'incentivo. Se con sacrificio ti acquisti un lotto e commissioni la costruzione di una vera casa a risparmio energetico, non hai diritto a niente! Meglio di così? Forse ha proprio ragione Stefano.

MONIA

L'incentivo è concesso anche nel caso in cui il PERMESSO DI COSTRUIRE parli di "RESTAURO E RISANAMENTO CONSERVATIVO DI FABBRICATO RESIDENZIALE CON AUMENTO DI UNITA' IMMOBILIARI" oppure è concesso solo in caso di NUOVE COSTRUZIONI?

GIANPIETRO

Per erogare incentivi sostanzialmente consistenti : sia per i costruttori/venditori che per i privati che edificano autonomamente,la soluzione una e unica "reale" e anti truffa (al fine di testimoniare in qualsiasi momento dalle Alpi alle Piramidi la veridicità della costruzione eseguita) è applicare la procedura CasaClima di Bolzano e i certificati emessi "solo" con risultati da misure con strumentazioni adatte allo scopo (termocamere,termoflussimetri,blower door)

Angela

Si può contemporaneamente avere l'incentivo per l'acquisto di casa acologica + la detrazione del 36% per l'acquisto del box?