Carrello 0
NORMATIVA

Manovra finanziaria, sanatoria catastale come condono

di Paola Mammarella
Commenti 103286

Incerta l’entità del gettito da regolarizzazione; ipotizzato ampliamento della misura in Parlamento

Vedi Aggiornamento del 12/07/2010
Commenti 103286
26/05/2010 - Una regolarizzazione degli abusi edilizi relativi alla modifica della consistenza e della destinazione di un immobile.
 
La domanda di sanatoria, che dovrà essere presentata entro il 31 dicembre 2010, consentirà di pagare le tasse dovute dal 1° gennaio 2009 e un terzo delle sanzioni. Decorsa la data del 31 dicembre, gli interessati rischieranno una multa fino a 1/3 del valore catastale. 
 
Sarebbe questa la misura relativa agli immobili, contenuta nella sulla manovra finanziaria 2011-2013 da 24 miliardi di euro, varata ieri sera dal Consiglio dei Ministri.
 
Secondo le indagini dell’Agenzia del Territorio, avviate due anni fa, sarebbero circa 2 milioni gli immobili “fantasma”, cioè non dichiarati al catasto (leggi tutto). Per la regolarizzazione, aperta fino al 31 dicembre, sono previsti incentivi ai Comuni pari al 33% delle maggiori entrate.
 
Grazie alla sovrapposizione delle mappe catastali con le fotografie aeree sono state individuate oltre 2 milioni di particelle non ancora registrate. Per 518 mila sono state presentate le pratiche di aggiornamento, con un incremento delle rendite catastali di circa 250 milioni di euro.
 
Sono state diverse le manifestazioni di dissenso. “La regolarizzazione catastale è uguale al condono”, ha affermato il Presidente della Conferenza delle Regioni, Vasco Errani, al termine del Consiglio dei Ministri. Sull’emersione degli immobili sconosciuti al catasto, Errani ha sottolineato che se si regolarizza una casa senza nessuna concessione edilizia si tratta di fatto di un condono. È stato infatti ipotizzato un ampliamento della misura da parte del Parlamento. Il Presidente ha annunciato per giovedì prossimo l’apertura del confronto in Conferenza delle Regioni.
 
Incerta l’entità del gettito derivante dalla regolarizzazione secondo il Nens, associazione nuova economia nuova società, dal momento che con in base alle tecniche utilizzate non si può stabilire se tutte le particelle rilevate siano da accatastare. La rendita inoltre potrebbe diminuire se dalle costruzioni a uso abitativo si passasse a magazzini o garage.
 
Ci sono poi altri casi di dubbio, come le prime abitazioni, che non sono soggette a Ici e Irpef, e i pagamenti di rendite presunte in attesa di usucapione, che non si configurano come evasione.
 
Per quantificare gli effetti della manovra sono però ancora necessarie limature alle parti tecniche e aggiustamenti prima della firma del Presidente della Repubblica.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Altri commenti
giuseppe41

condono legge 47/85 edificio in totale difformità della licenza edilizia accatastamento 1976 con frazionamento dell'area su cui sorge il frabbricato

elena

oltre a fare una sanatoria in zona agricola si dovrebbero poi mettere delle regole - 80 % del terreno ci metti gli alberi o piantaggioni - niente piscine - il cemento attorno la casa per fare il marciapiede nn deve essere oltre i due mt - nn dare fastidio ai contadini - nn dare fastidio agli animali - chi vive in zona agricola deve rispettare l'ambiente circostanet e nn vivere da cittadini chi ha fatto piu' di una casa viene sequestrata e data alle ass di volontariato - si alle aziende zootecniche amatoriali si ai canili amatoriali

guttadauro massimiliano

chiedo a voi esperti di esaminare il mio caso: in sintesi compro una casa mi avvalgo della sanatoria faccio un rogito con sanatoria aperta cioe senza concessione edilizia mi sposo faccio famiglia e purtroppo mi separo problemi di lavoro che risolverei velocemente vendendo la casa purtroppo c e il vincolo paesaggistico per cui non mi rilasciano la cocessione e non posso vendere la casa che ho comprato e pagato sanatoria e pago il mutuo sanat 2003

francesco

abbiamo condonato con la 323/2003, ho pagato circa €50000,00 ma l'immobile vincolato paesisticamente ricade su zona agricola,pero' su di esso esercito un'attivita' commerciale.ho pagato l'ici, la tarsu x 7 anni. Allo stato attuale, in previsione di un altro condono, che cosa mi suggerite!?

Franco

E' indubbiamente illecito costruire senza permesso. Tanto di rispetto all'ambiente, al verde ecc..., ma negli abusi edilizi ci sono tante persone che hanno commesso abuso per questione di vera necessità e non a scopo di lucro. Vittime di lavoro precario e mal retribuito, di essere condannati a vita al fitto. Il nostro non dovrebbe essere un paese basato sul lavoro, sulla famiglia e quindi sulla casa? Mille/milleduecento euro al mese, fitto, moglie, figli e spese di prima necessità: queste sono le basi che spingono parte dei cittadini verso il mattone illegale. Nel mio come in tanti altri comuni a quanti anni fa risale l'ultimo piano regolatore? Riguardo alle famiglie che non hanno altro che quell'immobile abusivo che facciamo lo demoliamo? Analizziamo bene la maggior parte delle persone paladini del mattone legale e l'unica cosa che mi viene da dire è che chi ha il portafoglio pieno non può mai credere e capire a chi lo tiene vuoto e ha ben poche speranze di riempirlo. Con questo non voglio certo dire che sta bene costruire allo sbaraglio, ma che ci sia una giusta valutazione all'ausilio delle ruspe.

Giorgio

Affermare che gli abusi ormai ci sono e condonarli porta del lavoro è un'asserzione ASSURDA, immorale e degenerata, degna del peggior paese del mondo senza alcun senso civico e dello stato. Valore comune che porterà allo sfascio completo questo paese. Come si fa a dire: "Tutti rubano e allora rubo pure io"?. Quando mai si potrà uscire da questa spirale? Per contrastare l'abusivismo occorre proporre modelli di sviluppo orizzontali (raggiungibili da tutti) compatibili e di rispetto del paesaggio e soprattutto rispetto delle regole. In caso contrario l'Italia è MORTA. Chi propone di vivacchiare sulle macerie etiche di questa nazione per fare qualche piccola pratica in più: si VERGOGNI e, piuttosto, inizi invece a denunciare chi le regole non le rispetta. Solo così possiamo fare un'Italia migliore. Non legittimando lo schifo.

ciccio

il condono edilizio porta lavoro a molte persone tra tecnci e imprese inoltre porta soldi alle regioni comuni e stato inoltre se c'è abuso non è colpa solo di quello che lo fà se le legge italiane si modificavano con il tempo vedevano qualè l'esigenza del paese e dei suioi abitanti i comuni dovevano fare I PIANI REGOLATORI senza interii personali ma solo interssi del intera popolazione

Michele

gia' regolarizzato un condono anni fa' c'e' la possibilita' di regolarizzare un altro? si tratta sempre dello stesso edificio. Si ringrazia.

roberto

Ilcondono del 1985 dovrebbe essere chiuso ,il mio manco per niente ,ho tutti i nulla osta immaginabil,però il tecnico guarda caso non si decide.Possibile che non possiamo responsabilizzarli, attaccarli in qualche modo.Questa è lITALIA delle irresponsabilità che massacra il paese,ovvero la burocrazia solita impunita.

arciprete

L'italia e' un paese fondato sul lavoro,.... si ma il lavoro di chi ? Non certo dei nostri politici ........Che in Italia ci sia illegalita' non lo scopriamo noi che ci scambiamo le idee su questo portale, ma parlando di abusivismo, non mi sembra giusto che tutti questi immobili che non sono censiti catastalmente, rimangano li' senza che nessuno paghi un euro di oneri, oblazioni e tasse di possesso ( I.C.I. ) Perche' e' inutile che fate tutta questa demagogia, lo sapete anche voi che i manufatti rimarranno li' e per giunta a GRATIS. Allora mi chiedo : tutti voi che siete cosi' riluttanti ed avete tutta questa avversione al condono edilizio, come pensate di risolvere una questione cosi' spinosa ed intricata ? Fermo restando che gran parte dei cittadini italiani si sono adeguati alle scorribande di questi nostri dirigenti nonche' del nostro alto prelato, ed e' degno di avere questa classe politica, non vi sembra piu' giusto che in questo momento cosi' critico per la finanza italiana, i soldi occorrenti vengano presi da coloro che hanno commesso abusi ? Oppure pensate che i soldi debbano essere presi sempre dagli "onesti " ;... Perche' alla fine, se tutti si mettono contro al condono edilizio, i nostri cari politici, i soldi li toglieranno a qualche categoria di lavoratori.....QUESTA E' LA COSA CHE NON E' PIU' TOLLERABILE !!!!!!!!, non il CONDONO EDILIZIO. Qualcuno, nel suo intervento , ha scritto dei condoni fatti da Berlusconi, cosa dobbiamo dire della giunta Bassolino e della giunta Marrazzo le quali hanno tollerato, supinamente, il proliferare dell'abusivismo ? Almeno Berlusconi prova a regolarizzare questo scempio, quindi lasciamolo LAVORARE !!!!!!! In fin dei conti la ns. repubblica e' fondata proprio sul lavoro

AGO

sono pienamente d'accordo con il sig. CICO,ha pienamente ragione.Questa e' un italia di furbacchioni con zero rispetto per gli altri per la natura,l'abusivismo e' reato!!!non ci si puo' alzare la mattina e decidere di fare quel cavolo del proprio comodo...altrimenti tutti i cittadini che possiedono un terreno alzerebbero 4 muri e tutto e risolto...

max

avete ragione, nessuno dei cittadini si chiede come fa un terreno a diventare edificabile, come per magia il consiglio decide..... guarda caso se non vai da un tecnico vicino a quella giunta o dal boss della zona muori in attesa della tua variante..... ho un terreno, sono 8 anni che chiedo di farci la casa per la mia famiglia e quella di mio cognato, hanno dato varianti a progetti di lottizzazione per 60 appartamenti, a noi nulla 0 assoluto, tutti d'accordo dai consiglieri agli assessori, non si pesta i piedi ai potenti........ E SIAMO NEL NORD EST NON IN SICILIA!!!!!!!

Ivan

Non vorrei che, per aver aperto una finestra abusivamente, si proceda con la confisca di un intero immobile costruito legittimamente, con relativa concessione edilizia ( l'antifona sembra questa - Legge 47/85 - DPR 380/01 art. n.31 ). P.S. a proposito di piano casa, io credo sia un altro tipo di piano che si voglia attuare, o meglio, è già stato attuato.....! spero proprio di sbagliarmi. Distinti saluti.....