Carrello 0
NORMATIVA

Detrazione fiscale del 55%: più vicina la proroga per il 2011

di Rossella Calabrese
Commenti 40160

Il sottosegretario all’Economia Casero disponibile all’estensione oltre il 2010 del beneficio per la riqualificazione energetica

Vedi Aggiornamento del 09/12/2010
Commenti 40160
05/10/2010 - “È possibile prorogare la detrazione fiscale del 55% per gli interventi di risparmio energetico oltre il 2010”. Lo ha dichiarato sabato scorso il sottosegretario all’Economia e Finanze, Luigi Casero, nel corso dell’Assemblea generale dell'Uncsaal.
 
Il sottosegretario ha riconosciuto la bontà della misura di incentivazione - in scadenza il 31 dicembre 2010 -, che è servita al settore dell’edilizia, allo sviluppo complessivo del Paese e al recupero di gettito, più di altri benefici fiscali. Lo strumento - ha affermato Casero - si è dimostrato utile e può essere messo in campo nell’ambito di un progetto complessivo di salvaguardia dei conti pubblici.
 
Ma alcuni incentivi (non fiscali), in particolare quelli a pioggia - ha ammonito il sottosegretario -, alcuni incentivi sull’occupazione in alcune parti del Paese e in alcuni settori, si sono rivelati inutili o si sono prestati a truffe. Quindi - ha proseguito Casero - occorre ridurre i contributi dati a fondo perduto a imprese che spesso non crescono, e destinare quelle risorse alle imprese che reinvestono gli utili, alla detrazione del 55% o ad altre manovre per il rilancio delle imprese.
 
 
Ricordiamo che qualche giorno fa, Roberto Moneta, funzionario del Dipartimento Energia del Ministero per lo Sviluppo Economico, ha annunciato che gli uffici tecnici del MSE stanno preparando una proposta tecnica, da sottoporre ai Ministri competenti, per la proroga della detrazione fiscale del 55% e per una ricalibratura della misura che privilegi gli interventi più efficaci in termini di risparmio energetico. Le organizzazioni del settore delle costruzioni (ANCE e FINCO) avevano, ancora una volta, chiesto al Governo di prorogare la detrazione del 55%. (leggi tutto).


Aggiornamento dell’8 ottobre 2010 - Una lettera aperta per chiedere la proroga del 55% è stata rivolta al neo Ministro per lo Sviluppo Economico Paolo Romani e al Presidente del Consiglio Berlusconi, da amministratori locali ed esponenti dell’opposizione. Tra i primi firmatari dell’appello vi sono Giuseppe Civati, consigliere regionale del PD in Lombardia, Eugenio Comincini, sindaco di Cernusco sul Naviglio (Mi), Leonardo Fiorentini, esponente dei Verdi a Ferrara. È possibile sottoscrivere l’appello al sito: www.cinquantacinquepercento.it
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Altri commenti
fabio

Secondo me un' ottima iniziativa.

fabio

Secondo me un' ottima iniziativa.

Vash

è vergognosa l'ignoranza.. si applica, leggi meglio.

Vash

La legge del 36 % c'è da più di 10 anni e non è servita a molto visto che spesso "piccolissime imprese e degli artigiani" suggeriscono al cliente un lavoro pagato in nero con un piccolo sconto piuttosto che aspettare 10 anni per recuperare poco più di un terzo della spesa. Per lorenzo: non se ne parla perché è già stato prorogato al 31/12/2010 alla faccia della lobby potente del 55% che invece non è ancora stato prorogato. Ma si sa.. piccolissime imprese e degli artigiani sono sempre lì a lamentarsi, anche a sproposito

alberto

Forse anche il Governo si è reso conto dell'efficacia degli interventi di riqualificazione che oltre a far diminuire l'utilizzo di combustibile per il riscaldamento riesce ad eliminare tantissimo lavoro pagato in nero.

Lorenzo

E la legge del 36 % sulle ristrutturazioni ? ... nessuno ne parla ? evidentemente la lobby degli industriali che operano nel settore della legge del 55% è decisamente potente , molto di più delle piccolissime imprese e degli artigiani che si occupano degli interventi conservativi e di ristrutturazione ...

GIANPIETRO

Speriamo che nessuna "testolina" gloriosa celata nei meandri ministeriali,incaricata per la stesura della bozza programmatica di proroga della Legge,non inventi qualche assurda st......................ata a danno della gente penalizzando il risultato invece di migliorare la qualità : tanto firma il Ministro !!!

BRUNO

Perchè le detrazioni sulla riqualificazione energetica degli edifici non viene applicata anche ai proprietari di abitazioni che si sono dovute demolire e ricostruire. Le spese da sostenere sono eguali, anzi nel ricostruire, si ha la possibilità di ottimizzare i materiali che però costano allo stesso modo per tutti

Guido

Forza ragazzi, ci siamo quasi. Il 55% si sta finalmente affermando e anche quelli delle Finanze si stanno convincendo della necessità di una proroga. Grazie a tutte le associazioni imprenditoriali che hanno supportato la richiesta di proroga e grazie soprattutto a quelli dell'Enea che si sono sempre battuti per dimostrare la validità dell'incentivo.