Color Trainer

Tracciabilità dei flussi finanziari, norme estese a tutti gli appalti

La bozza di Dl lascia 180 giorni di tempo per l’adeguamento dei contratti stipulati prima dell’entrata in vigore della legge 136

vedi aggiornamento del 06/12/2010
Letto 17946 volte

18/10/2010 - Nessuna esclusione per la tracciabilità dei flussi finanziari. La bozza di decreto legge che interpreta e modifica Legge 136/2010 per il contrasto alle infiltrazioni mafiose negli appalti estende le norme a tutti i contratti pubblici.

 
Margini di applicazione della legge
L’applicazione è immediata per i contratti e relativi subappalti e subcontratti stipulati successivamente alla data di entrata in vigore della legge 136. Quelli stipulati precedentemente devono invece adeguarsi entro 180 giorni dall’entrata in vigore della legge. In questo modo verrebbe meno la scuola di pensiero che mirava ad escludere dalle nuove misure gli appalti precedenti.
La bozza prevede inoltre che entro lo stesso termine sia emanato un dpcm per la definizione di ulteriori modalità applicative.
 
Disposizioni interpretative
Il Dl chiarisce che ogni operazione finanziaria relativa a commesse pubbliche deve essere realizzata tramite uno o più conti correnti bancari o postali, utilizzati anche promiscuamente per più commesse, nel senso che sui medesimi conti possono essere effettuati movimenti finanziari anche estranei alle commesse pubbliche. Per ciascuna commessa resta obbligatoria  la comunicazione degli estremi identificativi del conto alla Stazione Appaltante.
 
Per i pagamenti in favore di enti previdenziali, assicurativi e istituzionali, nonché quelli verso gestori e fornitori di pubblici servizi, o riguardanti tributi, è consentita l’adozione di strumenti di pagamento differenti dal bonifico bancario o postale purché siano idonei ad assicurare la piena tracciabilità della transazione finanziaria.
 
Modifiche alla legge
La bozza introduce anche qualche modifica alla legge 136/2010. Stabilisce infatti che i pagamenti destinati a dipendenti, consulenti e fornitori di beni e servizi rientranti tra le spese generali nonché quelli per l'acquisto di immobilizzazioni tecniche devono essere eseguiti necessariamente attraverso conto corrente dedicato, anche con strumenti diversi dal bonifico purché idonei a garantire la piena tracciabilità.
 
Se per il pagamento di spese estranee ai lavori pubblici è necessario il ricorso a somme provenienti da conti correnti dedicati, i conti possono essere reintegrati mediante bonifico bancario o postale o con altri strumenti idonei a consentire la piena tracciabilità. La versione precedente non ammetteva invece le altre modalità.
 
Secondo la legge, per garantire la tracciabilità il bonifico deve riportare, in relazione a ciascuna transazione, il codice unico di progetto (CUP) relativo all'investimento pubblico. Se il CUP non è noto deve essere richiesto alla stazione appaltante. Le modifiche introducono la possibilità di indicare sul bonifico il codice identificativo di gara (CIG), attribuito dall'Autorità di vigilanza, per i lavori per cui non è obbligatorio il CUP. Se i contratti sono sprovvisti del codice identificativo di gara, l’Authorityentro 180 giorni dalla data di entrata in vigore della legge attribuisce il CIG su richiesta delle stazioni appaltanti.
 
Il DL stabilisce inoltre che i soggetti obbligati alla tenuta dei conti corrente bis comunichino alla stazione appaltante o all'amministrazione concedente gli estremi identificativi dei conti entro 7 giorni dall’accensione o, nel caso di conti esistenti, dalla prima utilizzazione.
 
La stazione appaltante inserisce poi una clausola in base alla quale sono nulli i contratti per i quali non viene rispettato l’obbligo della tracciabilità finanziaria. L'appaltatore, il subappaltatore o il subcontraente            che ha notizia

 
 
dell'inadempimento della propria controparte agli obblighi di tracciabilità, deve comunicarlo alla stazione appaltante e alla prefettura. Resta ferma la risoluzione immediata del rapporto contrattuale prevista dalla legge 136.  
(riproduzione riservata)
Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Normativa sull'argomento

Inserisci un commento alla news

Non hai un account Facebook?

Clicca qui
I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news più precisa e completa.
Altri Commenti

tom

Segnalo su Uncsaal, il documento tecnico Vasistas 3_2011 Tracciabilità dei flussi finanziari relativi a contratti pubblici di lavori, servizi, forniture; con gli approfondimenti del caso. Scaricabile gratuitamente previa registrazione al link http://www.uncsaal.it/in_evidenza/in_evidenza/nuovo-vasistas.html

NEWS IN TEMPO REALE?
ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI SOCIAL







Aquascud
Piattaforma elevatrice S10
Nuovo sito Giacomini
Camp