Carrello 0
NORMATIVA

Vas integrata nell’attività di pianificazione

di Paola Mammarella

CdS: autorità competente individuata secondo le norme regionali anche nella stessa PA

Vedi Aggiornamento del 05/03/2012
02/02/2011 – La Vas, valutazione ambientale strategica, non è un procedimento autonomo, ma rappresenta un passaggio integrato nell’attività di pianificazione. Lo ha stabilito il Consiglio di Stato, che con la sentenza 133/2011 ha definito la Vas “un parere che riflette la verifica di sostenibilità della pianificazione”.
 
Il CdS, chiamato a pronunciarsi su una sentenza del Tar lombardia, ha anche chiarito che non è necessaria la separazione tra amministrazione procedente e autorità competente.
 
Secondo la legislazione regionale, infatti, la Pubblica Amministrazione, che svolge l’attività di pianificazione territoriale, può individuare al suo interno, tra gli organismi per la tutela e la valorizzazione, l’autorità competente a svolgere la valutazione ambientale strategica. Anche se tutelano interessi diversi, le due amministrazioni operano in collaborazione a sostegno dei valori di sostenibilità e compatibilità ambientale.
 
Ricordiamo che la Vas è stata introdotta dalla Direttiva 2001/42/CE per una più approfondita tutela dell’ambiente nella fase di pianificazione attraverso verifiche specifiche.
 
La norma è stata recepita in ritardo nell’ordinamento italiano con il Decreto Legislativo 152/2006. Prima della sua approvazione, le regioni si sono però dotate di regole proprie che continuano ad essere valide.
 
L’articolo 6 comma 6 del d.lgs. 152/2006 stabilisce infatti che l’autorità competente per la Vas sia individuata secondo le disposizioni regionali. Le stesse considerazioni valgono anche per la Via – valutazione integrata ambientale.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Prodotti e materiali edili, li compreresti online? Leggi i risultati