Carrello 0
RISPARMIO ENERGETICO

Edifici a Energia Quasi Zero Torino, l’obiettivo è riqualificare

di Rossella Calabrese
Commenti 6502

Illustrati interventi concreti, sia a livello di edificio che di quartiere

Vedi Aggiornamento del 10/01/2013
Commenti 6502
29/05/2012 - Una sala strapiena ha accolto la tappa torinese del Tour Edifici a Energia Quasi Zero, dedicato all’edilizia sostenibile.
 
Il Tour approda per la seconda volta all’interno di una Fiera: dopo Catania nel 2011 eccoci a Energethica, la manifestazione espositiva durante la quale, per due giorni, si è discusso di sostenibilità, efficienza energetica e Smart Cities.

Guarda il video dell'evento


Scarica gli atti del convegno

 
Guarda le foto del convegno


Una tappa, quella di Torino, utile da diversi punti di vista. In primo luogo, è stato fornito un aggiornamento puntuale sulle nuove opportunità offerte dalla normativa regionale per la riqualificazione degli edifici situati nella fascia intermedia tra città storica e periferia, opportunità illustrate da Livio Dezzani, della Direzione Programmazione Strategica, Politiche Territoriali ed Edilizia della Regione Piemonte.
 
Il dibattito si è poi spostato sulle iniziative che testimoniano la grande attenzione del Comune di Torino per i progetti volti a perseguire obiettivi concreti di sostenibilità e per inserire la città tra i progetti di Smart Cities.
 
Francesco Nesi, Direttore di Zephir, Zero Energy and Passivhaus Institute for Research, ha illustrato i criteri per progettare e costruire una casa passiva, una casa che mette al primo posto il benessere abitativo, mentre il nuovo sistema di certificazione degli edifici GBC HOME è stato al centro dell’intervento di Massimiliano Fadin, Segretario Chapter Piemonte GBC Italia.

Una serie di interventi concreti, sia a livello di edificio che di quartiere, hanno mostrato le applicazioni pratiche dei processi progettuali e delle tecnologie per contenere i consumi energetici.
 
Stefano Dotta, ricercatore dell’ Environment Park, ha illustrato un edificio attivo realizzato in Piemonte: una residenza per anziani a Ciriè, primo edificio pubblico in Piemonte certificato dal Passivhaus Institut di Darmstad.
 
Roberto Pagani, docente del Dipartimento di Architettura e Design del Politecnico Torino si è concentrato su interventi alla scala di quartiere: dalla riqualificazione energetica di un complesso di edilizia sociale ad un nuovo Villaggio Ecologico ad altissime prestazioni energetiche e ambientali.

 
I partecipanti al convegno hanno ricevuto gratuitamente il Vademecum “Edifici a Energia Quasi Zero”. La partecipazione dà diritto all’assegnazione di crediti formativi.

Tutti i progettisti che si occupano di edifici sostenibili possono pubblicare i propri progetti nella nuova sezione di Archilovers dedicata agli edifici e energia quasi zero: Archilovers/edificieenergiaquasizero.

I prossimi appuntamenti:
PARMA - 6 giugno 2012
VERONA - 7 giugno 2012

ISCRIVITI ALLA TUA TAPPA!


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui