Promozione Internorm

Mevaco, quando la lamiera stirata protegge dal sole

vedi aggiornamento del 24/02/2014
Letto 2037 volte

06/07/2012 - L'architetto Pier Francesco Cherchi insieme a Federico Ledda della carpenteria metallica Omnimat ha creato in Sardegna una loggia come protezione dal sole, per difendere gli inquilini della casa da lui progettata dalle alte temperature. E' stata utilizzata lamiera stirata a rombo 62x23x3 di MEVACO, tirata su profili di acciaio con la possibilità di aggiungere internamente dei teli.


Pier Francesco Cherchi dello studio di architetti C+C04 Studios di Cagliari conosce bene il potenziale turistico della sua Sardegna: sono più di 300 le giornate di sole all'anno che scaldano l'isola del Mediterraneo. Anche in questo caso c'è il rovescio della medaglia.
"Bisogna sapersi proteggere dal sole estivo a volte molto caldo e abbagliante", sa bene l'architetto. Quando dovette progettare un edificio residenziale in uno dei quartieri periferici di Cagliari con appartamenti di proprietà, il tema della “protezione dal sole“ divenne punto fondamentale di tutto il concetto costruttivo.

"Abbiamo impostato il concetto colore sul bianco e su tonalità sfumate di grigio” racconta Pier Francesco Cherchi. "Con la chiara luce del sole rende molto bene. Inoltre i balconi sono stati resi otticamente più lunghi, perché abbiamo dipinto la parete esterna per la stessa larghezza in grigio scuro e creato così un collegamento con la porta della terrazza sottostante”.
 
I balconi sono rivestiti con lamiera stirata a rombo 62x23x3. “Tuttavia non solo fino all’altezza della porta del balcone, bensì un terzo in più” spiega Pier Francesco Cherchi. "La lamiera stirata diventa così una facciata chiusa. Questa forma architettonica della loggia è molto comune nel Sud. Le logge venivano costruite frequentemente durante il Rinascimento italiano e all’epoca chiuse con vetro. Oggi percorriamo la strada moderna con la lamiera stirata”.

Non solo ha un bell’aspetto, bensì soddisfa due funzioni importanti: “Da una parte protegge da sguardi indiscreti” spiega Pier Francesco Cherchi "In fondo ci troviamo in una zona abitata dove gli edifici non sono lontani tra loro. E dall‘altra protegge dal sole. Ecco che siamo tornati sul tema. Perché in questa costruzione con la lamiera stirata l'architetto ha previsto una funzione aggiuntiva: “Abbiamo tirato la lamiera stirata su telai di acciaio” spiega Pier Francesco Cherchi "e poi piegato e saldato i bordi sul telaio. Qui, internamente, si possono fissare teli che garantiscono un’ulteriore protezione dal sole“. I lavori di carpenteria sono stati eseguiti dalla carpenteria metallica Omnimat di Elmas.
 
Indipendentemente dall’aspetto climatico, l’architetto di Cagliari elenca altri vantaggi delle lamiere stirate di MEVACO: “Le utilizziamo volentieri, anche perchè sono economiche e facili da lavorare. Se vengono utilizzate come facciata donano agli edifici un look moderno, permettendo comunque di realizzare idee architettoniche tradizionali”. Così gli abitanti si godono la loro loggia rivestita di lamiere stirate anche se dovessero arrivare le nuvole all’orizzonte.

MEVACO su Edilportale.com
(riproduzione riservata)
Consiglia questa notizia ai tuoi amici
Inserisci un commento alla news

Non hai un account Facebook?

Clicca qui
I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news più precisa e completa.
NEWS IN TEMPO REALE?
ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI SOCIAL







Kappazeta
Fiera BAU
ecoBLOCK plus
Neopor® - La Forza del Grigio Originale. Il materiale isolante per il benessere abitativo