Carrello 0
CONCORSI

I Love VELUX: i tre progetti vincitori del concorso

di Cecilia Di Marzo
Commenti 3001

La luce naturale zenitale come politica di sostenibilità architettonica

Vedi Aggiornamento del 07/10/2013
Commenti 3001
16/07/2012 - Si è concluso con successo, il concorso “I Love VELUX - luce naturale zenitale nell’architettura contemporanea”, organizzato dall'azienda VELUX in collaborazione con Archilovers.

Al contest, che aveva lo scopo di selezionare i progetti residenziali più significativi e innovativi, espressione di un attento studio della luce naturale attraverso l’utilizzo di prodotti VELUX, si sono candidati 69 progetti. Alla giuria il non semplice compito di scegliere i tre progetti più meritevoli, secondo criteri di creatività, innovazione, originalità, scelta e ambientazione dei prodotti.

Ad aggiudicarsi il primo premio è stato l’architetto David Perri con il progetto Porto Salvo 5, che "ha colpito per la sua essenzialità e che costituisce un eccellente esempio di utilizzo della luce naturale. La giuria ha particolarmente apprezzato l’articolazione e la fusione degli spazi interni e il dialogo perfetto tra la luce naturale,proveniente dalle finestre verticali in facciata, e la luce zenitale proveniente dalle finestre per tetti. Il risultato finale è un edificio caratterizzato da elevato comfort visivo, ricchezza di dettagli, valorizzazione dei materiali e amplificazione dei volumi".
 
Il secondo premio è stato assegnato allo studio Zahara Architecture Biolab con Studio di progettazione, un progetto a Canicattì "che dimostra come, grazie alla creatività, sia sempre possibile rompere gli schemi e le abitudini utilizzando al meglio il potenziale di prodotti standard presenti sul mercato. Fulcro dell’edificio residenziale è una nicchia appositamente studiata per ospitare un albero di limoni, attorno al quale ruota tutto il progetto illuminotecnico della casa. L'albero è costantemente illuminato dalla luce naturale proveniente da un tunnel solare e la particolare configurazione della nicchia permette di mantenere la luce concentrata e di controllarne l'abbagliamento anche quando il resto dell’ambiente viene oscurato".
 
Al terzo posto si è classificato Casa Estella curato dall’arch. Maria Flora Fabbri. "Oggetto del progetto è un edificio monofamiliare a Riccione che denota una raffinata sensibilità e cura del dettaglio oltre a un utilizzo efficace della luce zenitale. A conquistare la giuria sono stati l’uso di colori intensi, il corretto posizionamento delle finestre per tetti e l’uso di specchi per ottenere effetti di luce scenografici. Molto piacevole e scenografico infine il rapporto fra ambiente interno e ambiente esterno".
 
VELUX dedica da sempre la massima attenzione al mondo della progettazione” – dichiara Massimo Buccilli, AD di VELUX Italia. “E’ attraverso il lavoro del progettista che i prodotti prendono vita e comunicano il loro valore.”

“Quest’anno - prosegue Buccilli - abbiamo deciso di affiancare alle nostre attività di supporto al progettista l’iniziativa I Love VELUX. Una sfida per noi e per il nostro partner Archilovers, professional network dell'architettura e del design del gruppo Edilportale.com, che si è dimostrato un media di straordinaria efficacia. I risultati ci hanno sorpreso. 69 progetti provenienti da tutta Italia, una partecipazione tanto attiva quanto inaspettata, decine di migliaia di visitatori e una qualità media dei progetti elevatissima. Progettare la luce naturale zenitale significa attuare una politica di sostenibilità. Una sfida nuova per i progettisti, che sempre di più in futuro saranno chiamati a concepire edifici caratterizzati da un’elevata qualità architettonica e da un comfort interno ottimale.”
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui