Fondazione Architetti e Ingegneri liberi professionisti

IGV celebra la presenza in India con un ricevimento all’Ambasciata d’Italia di New Delhi

Con il DomusLift il Made in Italy entra nelle case indiane

Letto 852 volte

13/09/2012 - A tre anni dal lancio dell’attività commerciale in India, IGV Group - azienda leader nella progettazione e produzione di ascensori, home lift e componenti per ascensori – ha voluto festeggiare il proprio brand in modo ufficiale con un invito rivolto al mondo indiano dell’architettura e del design, che ha dimostrato un sempre più crescente apprezzamento per il marchio e per i prodotti IGV.


L’IGV Brand Event ha avuto luogo il 4 maggio scorso presso una location molto speciale: la Residenza dell’Ambasciata italiana di New Delhi, che ha patrocinato l’iniziativa. Un fatto inedito per il settore. È stata infatti la prima volta che un’azienda del campo ascensoristico veniva presentata all’interno di una sede diplomatica: un riconoscimento per il ruolo di IGV quale eccellenza del made in Italy all’estero ma anche per tutto il comparto ascensoristico italiano... (che occupa una posizione di rilievo nelle esportazioni a livello internazionale...).

1. QUALITÀ ED ELEGANZA
La serata ha visto la partecipazione di oltre 120 ospiti  tra i quali architetti, costruttori, player del settore lusso e dealer.  L’atmosfera informale e cordiale – marcata da una raffinata ospitalità tutta italiana – ha rappresentato lo spirito con il quale IGV si relaziona da sempre con la propria clientela nazionale e internazionale, improntato alla qualità nei rapporti umani, oltre che alla qualità dei prodotti.
“Questo evento ci ha fornito l’opportunità unica di interagire in modo ancora più stretto con la realtà indiana, che noi abbiamo particolarmente gradito, nella forte convinzione che le relazioni e la reciproca conoscenza siano una parte fondamentale del fare affari insieme.”, ha dichiarato Matteo Volpe, ingegnere, Vicepresidente di IGV Group.

Nel suo discorso di benvenuto, l’Ambasciatore italiano Giacomo Sanfelice di Monteforte ha voluto ricordare la storia di IGV – che è strettamente connessa al percorso umano e imprenditoriale del suo fondatore, ingegnere Giuseppe Volpe – e ha messo l’accento in particolare sulla spiccata vocazione dell’azienda all’export. “..La storia di IGV è prima di tutto la storia di Giuseppe Volpe, un ingegnere con la passione per l’innovazione, che ha trasformato una piccola realtà artigianale in uno stabilimento di 22.000 metri quadrati in grado di produrre più di 5.000 ascensori in un anno. Gli ascensori di cui stiamo parlando sono un esempio dell’eccellenza dei prodotti italiani e rappresentano un nuovo e originale concetto di personalizzazione dell’ascensore di lusso”, ha detto Giacomo Sanfelice di Monteforte. “IGV ha dato prova di saper competere a livello internazionale. L’export conta per oltre il 60% della propria produzione con un’attenzione speciale per i mercati emergenti, l’India innanzitutto”.

La manifestazione si è inoltre avvalsa della collaborazione della sede di New Delhi dell’Istituto nazionale per il Commercio Estero, diretta da Erica Di Giovancarlo dell’ICE (Istituto nazionale per il Commercio Estero), che insieme ad Antonella Borrelli, Strategic Business Development Manager di IGV, ha coordinato l’organizzazione dell’evento.

2. PROSPETTIVE COMUNI
“In queste occasioni parliamo sempre delle cose che accomunano i nostri Paesi. ... Entrambi abbiamo alle spalle un’antica civiltà e storia, eccezionali testimonianze archeologiche, amore per la famiglia e amore per il buon cibo e amore ovviamente per la parola”.
Speaker of Honour dell’evento è stata l’architetto Brinda Somaya, nota esponente del mondo dell’architettura indiana che nel 2010 è stata inserita nella top ten degli architetti indiani dalla rivista specializzata “Society & Interiors”.

L’intervento di Somaya è iniziato con un richiamo ai valori comuni dei due Paesi, che avvicinano nella sensibilità collettiva la cultura indiana e quella italiana. Ai valori già citati, vanno aggiunti, nello specifico dell’arte e dell’architettura, anche l’attenzione alla progettazione, al design, e la cura al dettaglio.

Ampliando il discorso a una visione più generale di scenario, la relatrice ha sottolineato che in una situazione di cambiamenti come quella attuale è difficile fare previsioni, tuttavia ha specificato che “...Come architetti credo che noi siamo i guardiani dell’ambiente costruito e non-costruito e noi possiamo svolgere un ruolo importante... ruolo nella società attraverso il nostro lavoro e il nostro impegno. Credo inoltre che una pratica inclusiva in grado di contenere le nostre differenti popolazioni, che sia di tipo commerciale o culturale, ci offrirà grande soddisfazione. Perciò le ragioni dell’inclusione e della diversità non derivano solo dal desiderio di creare una società giusta, ma anche perché ciò conduce a migliori e più potenti processi creativi e soluzioni.”

In conclusione del proprio discorso, Brinda Somaya ha espresso l’auspicio che gli architetti indiani trovino il giusto equilibrio tra le nuove forme della contemporaneità e ciò che è stato, oltre al fatto di confrontarsi con nuove idee, perché “ ...La ‘creatività’ si sviluppa quando nuovi modi di guardare lo stesso problema vengono uniti, quando persone con diversi background, formazione ed esperienze uniscono le proprie prospettive”.

3. PMI E MADE IN ITALY
Con 230 persone che lavorano in azienda e il 60% della produzione venduto all’estero, IGV rientra a pieno titolo nel mondo della Piccola Media Impresa di cui l’Italia è uno dei pochi esempi al mondo. L’abitudine ad associare l’espressione Made in Italy quasi esclusivamente ai settori della moda, dell’auto di lusso o del design ha spesso messo in secondo piano la ricchezza della realtà manifatturiera italiana, che in molti campi eccelle a livello internazionale. In ambito ascensoristico, una nicchia di eccellenza tecnologica è rappresentata dal comparto home lift.

Durante l’evento celebrato a New Delhi, IGV ha scelto di affidare alle immagini la presentazione istituzionale dell’azienda e del DomusLift, lanciando due nuovi video realizzati ad hoc per l’occasione. I due filmati hanno puntato dritto alle emozioni, raccontando una tipica storia del “saper fare” italiano e del prodotto come risultato di una solida tradizione artigianale apprezzata a livello internazionale.

Suggestivo l’allestimento di gigantografie raffiguranti installazioni Domuslift e Superdomus realizzate in varie location del mondo, creato per guidare il percorso degli ospiti dall’entrata principale della Residenza dell’Ambasciata fino al giardino, dove si è tenuta la presentazione e il ricevimento. Un percorso che ha idealmente sintetizzato le tappe più significative dell’evoluzione del prodotto IGV: dal DomusLift domotico firmato da Giugiaro al modello con i mosaici Bisazza o con i pannelli artistici della linea Art Line, fino alla più recente creazione, l’esclusivo Domuslift Crystal Clear Made with Swarovski® Elements.
 

IGV GROUP su Edilportale.com
(riproduzione riservata)
Consiglia questa notizia ai tuoi amici
Inserisci un commento alla news

Non hai un account Facebook?

Clicca qui
I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news più precisa e completa.
NEWS IN TEMPO REALE?
ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI SOCIAL







Made 2015
Techokolla
Unipro
Controsoffitti acustici
Volteco su misura