Emmegi grigliati

Dall’Enea il nuovo Docet aggiornato al rilascio dell’APE

Pubblicata la nuova versione del software per la certificazione energetica degli edifici

vedi aggiornamento del 29/10/2013
Letto 57180 volte

23/07/2013 - Con il software Docet di Enea-Cnr è ora possibile redigere l’Attestato di Prestazione Energetica (APE).

 
La procedura di calcolo semplificata per la certificazione energetica degli edifici - si legge nel sito del Docet - è stata aggiornata al DL 63/2013 e alla Circolare 25 giugno 2013 del Ministero dello Sviluppo Economico.
 
Il DL 63/2013 - ricordiamo - ha sostituito l’attestato di certificazione energetica (ACE) con il nuovo APE, redatto da esperti qualificati e indipendenti, che fornirà raccomandazioni per il miglioramento delle performance energetiche. Sarà obbligatorio redigerlo in caso di costruzione, vendita o locazione e per tutti gli immobili della P.A. (leggi tutto).
 
Con la Circolare del 25 giugno, il MiSe ha chiarito che, fino a quando non sarà definita la nuova metodologia di calcolo della prestazione energetica degli edifici, l’attestato di prestazione energetica (APE), che ha sostituito l’attestato di certificazione energetica (ACE), dovrà essere redatto secondo la vecchia metodologia di calcolo di cui al Dpr 59/2009 (leggi tutto).
 
Docet è uno strumento di simulazione a bilanci mensili per la certificazione energetica degli edifici residenziali esistenti, mentre per la certificazione degli edifici di nuova costruzione ed esistenti, residenziali e non residenziali, si può utilizzare DocetPro, disponibile sul sito xclima.com.


  (riproduzione riservata)
Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Normativa sull'argomento

Inserisci un commento alla news

Non hai un account Facebook?

Clicca qui
I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news più precisa e completa.
Altri Commenti

ex certificatore

Buona giornata, mi collego a questa discussione in quanto è veramente ridicolo e assurdo che il regolamento dpr 75/2013 non lasci ai professionisti il tempo di frequentare i corsi di aggiornamento. In pratica dall'oggi al domani molti certificatori si sono trovati a perdere un loro diritto acquisito (D. 115/08) senza avere il tempo di frequentare i corsi. Considerate che fino a Settembre nessun ente farà i corsi (e forse neanche dopo) in pratica fino ad anno nuovo chi deve frequentare i corsi non potrà emettere APE (magari gente che aveva già fatto decine e decine di ACE in passato). E gli eventuali impegni presi, contratti, incarichi, chi risarcirà il danno? Cosa ci voleva a lasciare tipo 6 mesi di tempo per frequentare i corsi? Non credo sia costituzionale togliere così un diritto acquisito, occorre lasciare il tempo per frequentare i corsi (come per antincendio sicurezza ecc.... A tal proposito occorre prestare attenzione al fatto che i corsi possono essere tenuti solo da enti e regioni, ecc... Se questi corsi onn venissero fatti o magari iniziano tra un anno? Dal MINISTERO qualcuno intervenga!!!! Un pò di serietà!

NEWS IN TEMPO REALE?
ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI SOCIAL







Yokis
Marmomacc
Axolute Monochrome