Carrello 0
FINANZIAMENTI

Plafond Casa da 2 miliardi di euro, da domani i mutui agevolati

di Paola Mammarella
Commenti 21698

Priorità di finanziamento all’acquisto della prima casa, preferibilmente in classe A, B o C, e al miglioramento dell’efficienza energetica

Vedi Aggiornamento del 27/02/2015
Commenti 21698
04/03/2014 – È finalmente attivo il Plafond Casa. Parola di Maurizio Lupi, riconfermato Ministro alle Infrastrutture e trasporti nel neogoverno Renzi.
 
Maurizio Lupi ha affermato che le famiglie che vogliono ristrutturare la propria casa o acquistare la prima casa avranno finalmente un segnale concreto. Da domani, 5 marzo, ci si potrà infatti recare presso gli sportelli bancari aderenti, che erogheranno mutui agevolati, garantiti dalla Cassa Depositi e Prestiti per un totale di 2 miliardi di euro.
 
Gli istituti di credito che hanno aderito al Plafond Casa, dove si potrà richiedere un preventivo a partire da domani, sono: Unicredit, Banca Sella, Credito valtellinese, Cassa di risparmio di Ravenna, Banca di credito cooperativo di Cambiano, Credito cooperativo ravennate ed imolese, Banca di Ripatransone, Banca di credito cooperativo di Riano, Banca di credito cooperativo di Spello e Bettona, Banca di credito cooperativo "Giuseppe Toniolo" di Genzano, Banca Santo Stefano - Credito cooperativo - Martellago-Venezia
 
Nella scelta dei soggetti da finanziare sarà data la priorità all’acquisto della prima casa, preferibilmente appartenente ad una delle classi energetiche A, B o C, e alla realizzazione di interventi di ristrutturazione con miglioramento dell’efficienza energetica dell’immobile.

L’accesso ai mutui agevolati è aperto a tutti, ma nella valutazione delle domande la priorità sarà data a giovani coppie, famiglie numerose e nuclei familiari di cui fa parte almeno un soggetto disabile.

L’accesso al plafond è regolato “a sportello”, fino ad esaurimento dello stesso, con un limite a 150 milioni di euro per ciascuna banca.

I tetti di spesa agevolabile fissati dal Plafond Casa sono:
- 100 mila euro per gli interventi ristrutturazione con accrescimento dell’efficienza energetica;
- 250 mila euro per l’acquisto di una abitazione principale senza interventi di ristrutturazione;
- 350 mila euro per l’acquisto di una abitazione principale con interventi di ristrutturazione con accrescimento dell’efficienza energetica sulla stessa abitazione.

I finanziamenti possono essere rimborsati in 10, 20 o 30 anni.

Ricordiamo che il Plafond Casa è stato introdotto dalla Legge 24/2013, cui ha fatto seguito l’accordo tra Abi, Associazione bancaria italiana, e Cdp che ha reso disponibili le risorse finanziarie.
 



 
 
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Altri commenti
Hi I am Bahareh Hera

Hi I am Bahareh Heravi working at DERI Galway on the Social Semantic Journalism peocrjt. The peocrjt mainly looks at the ways in which Semantic Web technologies could assist journalists in the news production life cycle, mainly in relation to user generated content available/received on the Social Web and other publicly available data sources, e.g. archives and linked open data. I was just wondering about the reasons behind choosing an OWL representation for rNews, but keeping it as simple as an RDF(S) formalism? Why not RDF in this case? I have to say I am somehow an OWL fan because it is more expressive, but believe perhaps RDF(S) should be used when OWL expressivity is not needed/used?My other question would be on whether rNews plans to take into consideration the news posted by citizen journalists on the social media platforms and further if it plans on using any of the relevant, widely used, ontologies such as FOAF or SIOC? CheersBahareh