Corsi di formazione on line

Plafond Casa da 2 miliardi di euro, da domani i mutui agevolati

Priorità di finanziamento all’acquisto della prima casa, preferibilmente in classe A, B o C, e al miglioramento dell’efficienza energetica

vedi aggiornamento del 12/03/2014
Letto 19819 volte

04/03/2014 - È finalmente attivo il Plafond Casa. Parola di Maurizio Lupi, riconfermato Ministro alle Infrastrutture e trasporti nel neogoverno Renzi.

 
Maurizio Lupi ha affermato che le famiglie che vogliono ristrutturare la propria casa o acquistare la prima casa avranno finalmente un segnale concreto. Da domani, 5 marzo, ci si potrà infatti recare presso gli sportelli bancari aderenti, che erogheranno mutui agevolati, garantiti dalla Cassa Depositi e Prestiti per un totale di 2 miliardi di euro.
 
Gli istituti di credito che hanno aderito al Plafond Casa, dove si potrà richiedere un preventivo a partire da domani, sono: Unicredit, Banca Sella, Credito valtellinese, Cassa di risparmio di Ravenna, Banca di credito cooperativo di Cambiano, Credito cooperativo ravennate ed imolese, Banca di Ripatransone, Banca di credito cooperativo di Riano, Banca di credito cooperativo di Spello e Bettona, Banca di credito cooperativo "Giuseppe Toniolo" di Genzano, Banca Santo Stefano - Credito cooperativo - Martellago-Venezia
 
Nella scelta dei soggetti da finanziare sarà data la priorità all’acquisto della prima casa, preferibilmente appartenente ad una delle classi energetiche A, B o C, e alla realizzazione di interventi di ristrutturazione con miglioramento dell’efficienza energetica dell’immobile.

L’accesso ai mutui agevolati è aperto a tutti, ma nella valutazione delle domande la priorità sarà data a giovani coppie, famiglie numerose e nuclei familiari di cui fa parte almeno un soggetto disabile.

L’accesso al plafond è regolato “a sportello”, fino ad esaurimento dello stesso, con un limite a 150 milioni di euro per ciascuna banca.

I tetti di spesa agevolabile fissati dal Plafond Casa sono:
- 100 mila euro per gli interventi ristrutturazione con accrescimento dell’efficienza energetica;
- 250 mila euro per l’acquisto di una abitazione principale senza interventi di ristrutturazione;
- 350 mila euro per l’acquisto di una abitazione principale con interventi di ristrutturazione con accrescimento dell’efficienza energetica sulla stessa abitazione.

I finanziamenti possono essere rimborsati in 10, 20 o 30 anni.

Ricordiamo che il Plafond Casa è stato introdotto dalla Legge 24/2013, cui ha fatto seguito l’accordo tra Abi, Associazione bancaria italiana, e Cdp che ha reso disponibili le risorse finanziarie.
 
Per aggiornamenti in tempo reale su questo argomento segui la nostra redazione anche su Facebook, Twitter e Google+


 
 
  (riproduzione riservata)
Consiglia questa notizia ai tuoi amici

Normativa sull'argomento

Inserisci un commento alla news

Non hai un account Facebook?

Clicca qui
I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news più precisa e completa.
NEWS IN TEMPO REALE?
ISCRIVITI AI NOSTRI CANALI SOCIAL







Nuovo termometro a immagine IR
Mapelastic Turbo
Skill
Sistemi per tende