Carrello 0
AZIENDE

I vincitori della VI edizione del Trophée Archizinc

14/07/2014 - Si è da poco svolta a Parigi la premiazione della sesta edizione del Trophée Archizinc, il concorso biennale promosso da VMZINC, marchio del Gruppo Umicore, che quest’anno ha premiato 14 progetti provenienti da tutto il mondo. Con 116 domande presentate da 20 paesi, il concorso ha confermato la sua capacità di unire culture, tipologie e stili architettonici differenti intorno a un materiale nobile, naturale e riciclabile come lo zinco.

I progetti vincitori si distinguono, oltre che per lo stile architettonico, per l'innovazione nell'utilizzo dello zinco, per la funzionalità e l’approccio ecosostenibile.

Tutti i progetti sono stati valutati da una giuria di nove professionisti internazionali del mondo dell'architettura e delle costruzioni presieduta da Nicola Leonardi, direttore della rivista The Plan, che ha assegnato i premi alle quattro categorie e tre "Special Price".

Per la categoria “Abitazioni unifamiliari” due le realizzazioni premiate, entrambe dal Belgio: come vincitore la casa a Wondelgem, vicino Gand di Dirk De Meyer e casa Bouckaert a Roulers di Bernard Declerck come menzione speciale.

Per la categoria “Progetti residenziali” è stato premiato l’edificio Tchécoslovaquie a Nantes (Francia) di Vincent Le Garrec; due le menzioni speciali assegnate a Jean Baptiste Pietri per Le Carré en Seine a Issy Le Moulineaux (Francia) e a Tom Boogaert per Den Travoo a Hoeilaart (Belgio).

Per la categoria “Edifici commerciali” è stata premiata la sede di Makro a Madrid (Spagna). Le due menzioni speciali sono state assegnate a Greenland Clubhouse a Chongqing (Cina) di Alan Xiaojiang Huang e a un centro medico a Freiberg (Germania) progettato da Eckard Bürling.

Per la categoria “Edifici pubblici” tre realizzazioni premiate di cui un vincitore, la biblioteca universitaria di Wuppertal (Germania) di Suzanne Schamp e Richard Schmalöer e due menzioni: il centro comunale per l’impiego e la formazione a Rodez (Francia) di Jacques Lacombe e Michel De Florinier e il centro di accoglienza per il pubblico a Stonehenge, Amesbury (Regno Unito) di Angela Dapper.

Tre i premi speciali: il “Premio Edilizia Sostenibile” è stato assegnato alla biblioteca Boisé a Montreal (Canada) di Eric Pelletier e Cardinal Hardy, il “Premio Speciale della Giuria” al centro civico e culturale di Palencia (Spagna) di José Maria Tabuyo Rodriguez, Eduardo Delgado Orusco e Angel Sevillano Martin, il “Premio degli Internauti” è andato alla casa unifamiliare di Isla Colunga (Spagna) progettata da Antia Rey Babarro.

UMICORE BUILDING PRODUCTS ITALIA su Edilportale.com
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Prodotti e materiali edili, li compreresti online? Leggi i risultati