Carrello 0
NORMATIVA

Impianti termici, dal 15 ottobre in Lombardia obbligatoria la targa

di Paola Mammarella

Farà parte del nuovo libretto di impianto e sarà apposta in caso di nuova installazione e manutenzione

Vedi Aggiornamento del 08/10/2015
31/07/2014 – Contenimento dei consumi energetici, sicurezza e buon funzionamento degli impianti termici. Sono gli obiettivi che hanno spinto la Lombardia a rendere obbligatoria dal 15 ottobre 2014 la targa dell’impianto.
 
La targa consentirà di identificare tutti gli impianti termici con un codice di riconoscimento schedato all’interno del Catasto Unico Regionale Impianti Termici (CURIT). I cittadini potranno quindi collegarsi al CURIT con il codice della targa e la Carta Regionale dei Servizi (CRS) per verificare che il proprio impianto sia regolarmente registrato e monitorato.
 
In caso di nuova installazione, la targa verrà apposta dall’installatore, mentre per gli impianti di riscaldamento esistenti l’operazione avverrà a cura del manutentore.
 
Se l’impianto dotato di targa subisce delle modifiche sostanziali, come ad esempio il passaggio ad un diverso combustibile, dovrà essere dotato di una nuova targa.
 
Nei condomini con impianti di riscaldamento centralizzati, la targa, completa di codice, orari di funzionamento e riferimenti del responsabile, dovrà essere prodotta dall’amministratore o dal terzo responsabile ed essere apposta in corrispondenza della centrale termica.
 
La targa dell’impianto costituirà parte integrante del nuovo Libretto di impianto previsto dal DM 10 febbraio 2014, che, in base al DM 20 giugno 2014, diventerà obbligatorio dal 15 ottobre 2014.


 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui