Carrello 0
RISPARMIO ENERGETICO

Impianti termici, anche in Emilia Romagna il nuovo Libretto

di Paola Mammarella

La compilazione deve avvenire in forma elettronica attraverso il catasto CRITER

Vedi Aggiornamento del 08/10/2015
24/10/2014  - L’Emilia Romagna con la delibera 1578/2014 si adegua ai libretti di impianto previsti dalla normativa nazionale.
 
Come spiegato nelle istruzioni per la compilazione, il rilascio del libretto di impianto è obbligatorio per tutti gli impianti di climatizzazione invernale ed estiva, indipendentemente dalla loro potenza termica, sia esistenti che di nuova installazione.
 
Se un edificio è servito da due impianti distinti, uno per la climatizzazione invernale e uno per la climatizzazione estiva, che in comune hanno soltanto il sistema di rilevazione delle temperature nei locali riscaldati e raffreddati, sono necessari due libretti di impianto distinti.
 
Il libretto deve essere rilasciato in forma elettronica e conservato presso il catasto regionale degli impianti termici (CRITER).
 
Per l’aggiornamento del catasto regionale degli impianti termici è previsto un sistema di targatura del singolo impianto registrato, mediante rilascio di un codice univoco di riconoscimento associato al suo libretto di impianto.
 
Il libretto di impianto elettronico viene predisposto e registrato nel catasto regionale a cura dell’installatore dell’impianto e integrato dagli operatori che, insieme ai proprietari o ai responsabili dell’impianto, possono accedere al catasto mediante credenziali di accesso rilasciate dal sistema informatico. In caso di successivi interventi, al libretto di impianto registrato vanno aggiunte le relative schede.
 
Per gli impianti esistenti, la compilazione del libretto di impianto e la sua registrazione nel catasto CRITER viene effettuata dal dall’impresa manutentrice in occasione del primo intervento di controllo.
 
I nuovi modelli di libretto devono essere utilizzati nei controlli effettuati a partire dal 15 ottobre 2014 così come previsto dal Dpr 74/2013, con cui è stato varato il regolamento in materia di esercizio, conduzione, controllo, manutenzione e ispezione degli impianti termici, e dal DM 10 febbraio 2014 che ha introdotto i modelli di libretto di impianto, cui le Regioni possono apportare delle integrazioni.

 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Prodotti e materiali edili, li compreresti online? Leggi i risultati