Carrello 0
NORMATIVA

Lavori in casa, arrivano i moduli semplificati CIL e CIL asseverata

di Alessandra Marra
Commenti 52667

Approvati dalla Conferenza Unificata Stato Regioni i modelli unici per gli interventi di edilizia libera, i frazionamenti e gli accorpamenti

Vedi Aggiornamento del 29/04/2016
Commenti 52667
19/12/2014 – Approvati dalla Conferenza Unificata i modelli unici e semplificati per la Comunicazione inizio lavori (Cil) e per la Comunicazione inizio lavori asseverata (Cila).
 
Scarica il Modulo Cil
Scarica il Modulo Cila

 
I moduli snelliscono gli interventi di edilizia libera che non richiedono particolari autorizzazioni non rientrando né nel permesso di costruire né nella Scia (Segnalazione di inizio attività).
 
Bisognerà presentare la Comunicazione di inizio attività (Cil) per le opere temporanee (da rimuovere entro 90 giorni), per le opere di pavimentazione e di finitura di spazi esterni, per l’istallazione di pannelli solari e per la realizzazione di elementi di arredo delle aree pertinenziali degli edifici.
 
La Comunicazione di inizio attività asseverata (Cila) servirà per manutenzioni straordinarie, che non intervengono sulle parti strutturali degli edifici, compresi frazionamenti e accorpamenti di unità immobiliari senza cambio di destinazione d’uso e volumetria e per tutte le modifiche interne sui fabbricati a esercizio d’impresa.
 
Grazie all’introduzione della Cila sarà possibile intervenire in modo consistente sull’appartamento, spostare tramezzi interni e aprire nuove porte, con una semplice comunicazione asseverata da un tecnico.

La Conferenza unificata ha così attuato quanto previsto dal decreto “Sblocca Italia” sulle semplificazioni per i lavori di edilizia libera permettendo ai professionisti e alle imprese del settore edile di non avere più a che fare con modelli diversi da comune a comune ma di operare in una condizione di regole uniformi sul territorio nazionale.

Rispetto a quanto previsto in origine dal Testo unico sull’edilizia, con le modifiche volute dal Ministro Lupi, i lavori realizzabili con Comunicazione asseverata si allargano agli ‘interventi consistenti nel frazionamento o accorpamento delle unità immobiliari con esecuzione delle opere anche se comportano la variazione del carico urbanistico purché si mantenga l’originaria destinazione d’ uso’.
 
I moduli contengono una parte invariabile e delle parti che invece le Regioni possono modificare o integrare entro 60 giorni dall’adozione dell’accordo e poi ogni Comune dovrà adeguarsi.  

L’arrivo dei moduli unici Cil e Cila fa parte del programma di semplificazioni avviato dal Governo e iniziato con la pubblicazione dei modelli unici per Scia e Permesso di costruire.

Scarica Modulo Unico Scia
Scarica Modulo Unico Permesso i costruire


In tema di modulistica, i passi successivi sono l'adozione del modello per l'autorizzazione unica ambientale, per la SuperDIA e le "istruzioni per l'uso" dei moduli in edilizia.


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Altri commenti
Arch. A. P.

sì ma con la DIA erano responsabili in parte anche loro. ora invece solo tu professionista. sarebbe da presentare sempre e solo permessi di costruire, anche per posare un pavimento in gres!!! ad ogni modo per me la semplificazione della semplificazione corrisponde a complicazione.