Carrello 0
SICUREZZA

Sicurezza sul lavoro, cancellate le semplificazioni per i lavori fino a 10 uomini-giorno

di Paola Mammarella
Commenti 19439

Con la Legge Comunitaria 2014 nei cantieri temporanei o mobili tornano le procedure ordinarie senza nessuna esclusione

Vedi Aggiornamento del 05/11/2015
Commenti 19439
29/04/2015 – Cancellate le semplificazioni in materia di sicurezza nei cantieri temporanei e mobili dove si svolgono lavori edili o di ingegneria civile di durata inferiore a 10 uomini-giorno. Lo stabilisce la Legge comunitaria 2014, allo studio della Camera.
 
La norma tenta di risolvere la procedura di infrazione aperta dalla Commissione europea per il mancato rispetto della Direttiva 92/57/CEE.
 

La sicurezza sul lavoro oggi

Al momento le disposizioni in materia di salute e sicurezza sul lavoro, contenute nel D.lgs. 81/2008, non si applicano ai lavori relativi a impianti elettrici, reti informatiche, gas, acqua, condizionamento e riscaldamento, nonché ai piccoli lavori la cui durata presunta non è superiore a dieci uomini-giorno, finalizzati alla realizzazione o alla manutenzione delle infrastrutture per servizi, che non espongono i lavoratori a rischi rilevanti, indicati nell'Allegato XI.

Si tratta di una semplificazione introdotta dal Decreto del Fare (Legge 98/2013), che sembra avere i giorni contati.
 

Sicurezza con la Legge comunitaria

Dopo l’approvazione della legge comunitaria, l’alleggerimento delle procedure previsto per i cantieri temporanei o mobili in cui si svolgono lavori edili o di ingegneria civile di durata inferiore a dieci uomini-giorno sarà cancellata e si tornerà alle norme generali.
 
Si dovrà fare quindi riferimento al Titolo IV del Testo unico sulla sicurezza, senza nessuna esclusione.



 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui