Carrello 0
NORMATIVA

Tende da sole, per installarle serve il permesso di costruire?

di Paola Mammarella

Tar Molise: no, perchè non alterano in modo permanente lo stato dei luoghi

Vedi Aggiornamento del 12/04/2018
13/05/2015 – Serve il permesso di costruire per installare una tenda solare? Il Tar Molise con la sentenza 181/2015 risponde di no, anche se ci sono tre posizioni giurisprudenziali diverse.
 
Secondo una prima interpretazione, gli interventi non hanno rilevanza edilizia e non richiedono quindi nessun permesso. Sul versante opposto, un’altra interpretazione sostiene che gli interventi sono finalizzati a migliorare la fruizione dell’immobile e che le tende sono destinate all’uso permanente e non precario, per cui sarebbe necessario il permesso di costruire. Per finire, parte della giurisprudenza ritiene che questi lavori rientrano tra le manutenzioni straordinarie e che, non determinando modifiche dello stato dei luoghi, sia sufficiente la Dia.
 
I giudici hanno spiegato che le tende alterano lo stato dei luoghi in cui vengono installate. Per questo motivo non possono essere considerati interventi di manutenzione ordinaria.
 
D’altra parte il Tar ha sottolineato che le tende hanno una semplice funzione accessoria di arredo dello spazio esterno limitata nel tempo, solitamente nella stagione estiva, e non determinano una variazione planovomumetrica. Sulla base di queste considerazioni, non possono rientrare né tra le nuove costruzioni né tra le ristrutturazioni. Il Tar ha quindi concluso che per questi interventi, da inserire nelle manutenzioni straordinarie, è necessaria la Dia.
 
Per completare il panorama normativo sull’argomento, i giudici hanno ricordato che in base al Decreto Sblocca Italia (Legge 164/2014) gli interventi di manutenzione straordinaria sono stati inseriti nelle attività di edilizia libera e possono essere eseguiti senza nessun titolo abilitativo, ma previa semplice comunicazione, anche per via telematica.
 
Nel caso preso in esame, è stata respinta la richiesta di demolizione avanzata dal Comune per la realizzazione delle opere senza permesso di costruire. Dato che i lavori erano stati realizzati prima dell’entrata in vigore delle semplificazioni del Decreto Sblocca Italia, il Tar ha stabilito che doveva essere presentata la Dia.

Segui la nostra redazione anche su Facebook, Twitter e Google+

 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui