Carrello 0
RISPARMIO ENERGETICO

Conto Energia, nessun tetto all'energia incentivabile

di Paola Mammarella

GSE: rinviata la definizione di soglia massima cui attenersi negli interventi sugli impianti fotovoltaici

Vedi Aggiornamento del 06/11/2015
08/07/2015 – Per continuare a usufruire del Conto Energia dopo aver effettuato degli interventi sugli impianti fotovoltaici non si dovrà fare riferimento alla soglia massima di energia incentivabile. Almeno non per il momento.
 
È quanto emerge dalla risposta che il Gestore dei servizi energetici (GSE) ha dato ad Assorinnovabili in merito alle criticità riscontrate nel Documento tecnico di riferimento (DTR) per il mantenimento degli incentivi.
 

Conto Energia e DTR

Il DTR stabilisce che gli impianti oggetto di modifica devono mantenere i requisiti che hanno consentito l’accesso agli incentivi, direttamente o tramite l’ammissione alle graduatorie del primo Conto Energia o ai Registri previsti dal quarto e dal quinto Conto Energia.
 
Nel caso in cui vengano modificate le caratteristiche in base alle quali è stato determinato il valore della tariffa incentivante, la stessa potrà essere rideterminata. Gli interventi di modifica non possono però mai comportare un incremento del valore della tariffa incentivante riconosciuta originariamente.

Nel DTR sono infatti previsti due casi. Il primo è la riduzione, anche temporanea, della potenza dell’impianto, che avviene quando, a seguito di guasti, furti, avarie permanenti dei moduli fotovoltaici, il soggetto responsabile non intenda procedere alla sostituzione dei componenti. Il secondo è il potenziamento non incentivato, cioè la realizzazione di interventi che comportino incrementi della potenza in immissione sul punto di connessione alla rete di impianti incentivati, senza variare la potenza incentivata dell’impianto preesistente, attraverso l’installazione di nuovi moduli fotovoltaici e convertitori. Perché ciò sia possibile, l’impianto deve essere dotato di idonee apparecchiature che permettano di rilevare, separatamente, l’energia elettrica prodotta dalla porzione di impianto incentivato e quella prodotta dalla porzione aggiuntiva, cioè da quella non incentivata.

Nel caso in cui, infine, gli interventi implichino un aumento della producibilità dell'impianto, è previsto che il GSE eroghi gli incentivi nei limiti di una soglia massima di energia calcolata secondo le modalità descritte nell’Appendice A del DTR.
 
Si tratta di un limite subito bocciato dalle associazioni di settore. Secondo Assorinnovabili, l’introduzione di una soglia massima per non superare il limite di 6,7 miliardi di euro annui, imposto dal DM 5 luglio 2012 per gli incentivi alla produzione fotovoltaica, pone criteri stringenti e diversi da quanto pattuito originariamente in merito al valore limite degli incentivi assegnabili a ciascun impianto su cui siano stati effettuati interventi di efficientamento.
 
Di fatto, secondo l’associazione, si potrebbe disincentivare l’interesse all’efficientamento degli impianti, con conseguenze negative non solo per i produttori e gli operatori del settore, ma per l’intero sistema, che dovrebbe farsi carico di un parco produttivo inefficiente.
 

Conto Energia, rinviato il calcolo della soglia massima

Nei giorni scorsi il GSE ha chiarito che il calcolo del valore della soglia massima per il momento non sarà effettuato, ma verrà disciplinato in seguito, dopo ulteriori confronti sulla compatibilità con le norme in vigore.
 

Gli altri interventi che non fanno uscire dal Conto Energia

Ricordiamo che tra gli altri lavori che possono essere effettuati il DTR ammette lo spostamento dell’impianto fotovoltaico nell’ambito della stessa particella registrata al Catasto terreni, le modifiche del punto di connessione, che deve rimanere non condiviso, la modifica delle modalità installative, la sostituzione dei componenti e la modifica della configurazione elettrica.

Per aggiornamenti in tempo reale su questo argomento segui la nostra redazione anche su FacebookTwitter e Google+
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Altri commenti
I can't hear aniyhtn

I can't hear aniyhtng over the sound of how awesome this article is.