Carrello 0
RESTAURO

La tutela dei beni culturali per lo sviluppo del Sud

di Rossella Calabrese
Commenti 7519

Da Paestum l’invito al Governo a valorizzare il patrimonio culturale del Mezzogiorno

Vedi Aggiornamento del 10/05/2016
Commenti 7519
02/11/2015 - Valorizzare e tutelare il patrimonio culturale, adottare i Piani Paesaggistici Territoriali, gestire al meglio le risorse del PON Cultura, anche in connessione con i Programmi Operativi Regionali delle regioni del Sud.
 
Sono i contenuti della mozione “Il Patrimonio culturale e lo sviluppo del Mezzogiorno” che il Consiglio Superiore ‘Beni culturali e paesaggistici’ del MiBACT, presieduto da Giuliano Volpe, ha approvato il 29 ottobre scorso a Paestum, in occasione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico.
 
Il documento evidenzia quanto i territori del Mezzogiorno esprimano una propria forza economica, anche attraverso l’elevata qualità del proprio patrimonio culturale diffuso e dei paesaggi, le cui straordinarie potenzialità sono ampiamente inespresse.
 
“Per le regioni del Sud - recita la mozione - il patrimonio culturale ed il paesaggio sono, infatti, non solo elementi fondanti della propria identità, ma anche potenziali potenti strumenti di miglioramento della qualità dello sviluppo economico sostenibile e per la creazione di opportunità di lavoro qualificato in particolare per i tanti professionisti dei beni culturali, formati nelle nostre Università. Tuttavia - constata il documento - ad oggi tali potenzialità non si sono ancora pienamente dispiegate in termini di sviluppo socio-economico, occupazione, benessere diffuso”.
 
Per sviluppare tali potenzialità nel Mezzogiorno, la mozione invita il Governo a avviare percorsi di valorizzazione del patrimonio culturale in connubio con la tutela, auspica la rapida adozione nelle regioni del Sud dei Piani Paesaggistici Territoriali e sollecita lo sviluppo di conoscenze pluridisciplinari.
 
Inoltre, il documento invita il MiBACT a incentivare percorsi di collaborazione con altri soggetti istituzionali e a proseguire nel percorso avviato per la migliore gestione delle risorse del Programma Operativo Nazionale Cultura, anche in connessione con i Programmi Operativi Regionali delle regioni del Sud.

 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui