Carrello 0
NORMATIVA

Ecobonus 65% anche per gli impianti domotici

di Paola Mammarella
Commenti 15805

Stabilità 2016: stanziati 15 milioni per il credito di imposta sull’installazione di sistemi di videosorveglianza e allarme

Vedi Aggiornamento del 23/05/2016
Commenti 15805
15/12/2015 – Ecobonus 65% esteso anche agli impianti domotici e credito di imposta per l’installazione di sistemi di videosorveglianza.
 
Sono alcuni degli emendamenti al disegno di Legge di Stabilità per il 2016 approvati dalla Commissione Bilancio della Camera prima dell’approdo del testo in Aula.
 

Ecobonus 65% anche per gli impianti domotici

La detrazione fiscale del 65%, riconosciuta agli interventi di efficientamento energetico, sarà estesa alle spese sostenute per l’acquisto, l’installazione e la messa in opera di “dispositivi multimediali per il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento, produzione di acqua calda e climatizzazione nelle unità abitative”.
 
Si tratta dei sistemi domotici, che automatizzano le funzioni di tutti gli impianti presenti in una casa ottimizzandone le prestazioni per aumentare i livelli di vivibilità, di comfort e di sicurezza all’interno degli ambienti.
 
Leggi il Focus di Edilportale sullo stato dell’arte della Domotica
 
Ricordiamo che nei giorni scorsi è stato approvato un altro emendamento che permette ai condomìni di cedere l’Ecobonus alle imprese che effettuano i lavori di efficientamento energetico in modo che queste possano praticare subito uno sconto ai condomìni clienti. Una soluzione più vantaggiosa rispetto a quella di suddividere tra tutti i condòmini l’importo della detrazione, che viene rimborsata in dieci anni.
 
La Legge di Stabilità ha prorogato fino al 31 dicembre 2016 la detrazione fiscale del 65% per gli interventi di efficientamento energetico degli edifici. Sono stati confermati anche i tetti massimi di risparmio ottenibile (100.000, 60.000 e 30.000 euro a seconda dell’intervento realizzato).
 
Potranno usufruire di questa detrazione anche gli istituti autonomi case popolari (IACP) che nel 2016 sosterranno spese per interventi sugli immobili di loro proprietà adibiti ad edilizia residenziale pubblica.
 

Sistemi di videosorveglianza

Nel 2016 sarà riconosciuto un credito di imposta per le persone fisiche che, al di fuori della loro attività di lavoro autonomo, installano sistemi di videosorveglianza digitale o di allarme.
 
Per questa misura sono stati stanziati 15 milioni di euro. Le modalità applicative saranno definite in dettaglio con un decreto ministeriale.
 
Il disegno di legge inizierà domani il suo iter alla Camera.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui