Carrello 0
LAVORI PUBBLICI

Scuole innovative, a breve il concorso online sulla piattaforma ‘concorrimi’

di Paola Mammarella
Commenti 10064

Prorogati i termini per l’aggiudicazione provvisoria dei lavori finanziati dal Decreto Mutui, via all’operazione sbloccascuole

Vedi Aggiornamento del 29/04/2016
Commenti 10064
09/02/2016 – Continuano a muoversi su più fronti le iniziative per la realizzazione di nuove scuole e la riqualificazione di quelle esistenti.
 
La novità di maggior rilievo è il concorso di idee per la progettazione di scuole innovative, che sta per essere bandito e che si svolgerà solo in modalità digitale. C’è stata poi l’esclusione dai vincoli di bilancio dei Comuni di 480 milioni di euro da destinare a interventi di riqualificazione degli edifici scolstici e la proroga dell’aggiudicazione provvisoria degli interventi finanziati col Decreto Mutui.
 

Concorso di idee per scuole innovative

Al momento si sa come dovranno essere le scuole del futuro da realizzare con i 350 milioni di euro dell’Inail sulle aree individuate dalle Regioni. Gli istituti dovranno essere innovativi da un punto di vista architettonico, impiantistico, tecnologico, dell’efficienza energetica e della sicurezza strutturale e antisismica, ma anche ripensare gli spazi, favorendo l’apprendimento e l’apertura al territorio.
 
Dopo l’approvazione del bando, mancano ora i termini per partecipare e presentare gli elaborati progettuali, ma è stato reso noto che saranno definiti a breve e che tutte le procedure si svolgeranno online. Il presidente del Consiglio nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori (CNAPPC), Leopoldo Freyrie, ha messo a disposizione la piattaforma “Concorrimi” dell’Ordine degli architetti di Milano.
 
In palio per i progettisti ci sono 40 mila euro per ognuna delle aree, scelte dalle Regioni, su cui sarà realizzata una scuola innovativa. Nella fase di valutazione verranno scelti un primo, un secondo e un terzo classificato, cui sarà rispettivamente riconosciuto un premio di 25 mila euro, 10 mila euro e 5 mila euro. Le idee premiate potranno fungere da base per l’eventuale affidamento dei successivi livelli di progettazione.
 

Milleproroghe e Decreto Mutui

Tra le iniziative a favore dell’edilizia scolastica c’è anche l’intervento del ddl Milleproroghe sui tempi del Decreto Mutui. Ricordiamo che, per non perdere i finanziamenti, gli Enti locali beneficiari devono provvedere all’aggiudicazione provvisoria dei lavori entro il 29 febbraio 2016.
 
Questo termine è stato prorogato dal ddl Milleproroghe al 30 aprile 2016 nel caso i cui le procedure di gara, bandite entro il 29 febbraio 2016, siano andate deserte e in presenza di appalti integrati, cioè di affidamento congiunto dei lavori e della progettazione.
 
È stato previsto anche uno slittamento dei termini al 15 ottobre 2016 per gli appalti di lavori di importo superiore alla soglia comunitaria (5.225.000 euro) a condizione che i bandi siano pubblicati entro il 29 febbraio 2016.
 

Sbloccascuole

È entrato nel vivo anche il programma #sbloccascuole, col quale Comuni, Province e Città metropolitane potranno spendere 480 milioni di euro che saranno reperiti sbloccando il saldo di bilancio o ricorrendo al debito.
 
Nei giorni scorsi è stato prima pubblicato il bando che indica agli Enti locali proprietari di edifici scolastici, interessati a utilizzare le risorse disponibili, le modalità con cui accedere al sito www.sbloccabilancio.it, compilare il form per l’iscrizione e seguire le istruzioni per presentare domanda entro le ore 23.59 del 1° marzo 2016.
 
Poi, il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha inviato una lettera ai sindaci per spiegare meglio l’iniziativa. “In tutto – si legge nella lettera - abbiamo già aperto 3.766 cantieri, di cui 2.435 già chiusi”.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui