Carrello 0
NORMATIVA

Distanze tra edifici, anche i parcheggi sotterranei devono rispettarle

di Paola Mammarella
Commenti 10719

CdS: annullato il permesso di costruire rilasciato dal Comune sulla base di tavole grafiche incomplete

Vedi Aggiornamento del 21/07/2016
Commenti 10719
10/02/2016 – I parcheggi sotterranei devono rispettare la distanza di sicurezza dalle fondazioni dei palazzi vicini. Lo ha spiegato il Consiglio di Stato con la sentenza 81/2016.
 
Nel caso preso in esame, un Comune aveva autorizzato la realizzazione di un parcheggio pertinenziale interrato, ma il condominio adiacente aveva impugnato il permesso di costruire sostenendo che si stessero violando le distanze.
 
Il progetto autorizzato dal Comune prevedeva, nella parte fuori terra, la realizzazione del parcheggio alla distanza di un metro e mezzo dal confine dell’area interessata dalla presenza del fabbricato.
 
Dato che non erano stati presentati documenti aggiuntivi, il Comune aveva supposto che il fabbricato condominiale fosse stato costruito, anche nelle parti interrate, entro il confine dell’area di pertinenza. La situazione era in realtà diversa, perché le fondazioni sconfinavano nell’area adiacente. L’esecuzione dell’opera assentita avrebbe quindi comportato perforazione dei plinti di fondazione.
 
Se nelle tavole grafiche allegate alla domanda del permesso di costruire il professionista avesse rappresentato anche il condominio, il Comune non avrebbe autorizzato l’intervento.
 
Secondo i giudici, dal momento che l’intervento riguardava la costruzione di un parcheggio interrato, bisognava mettere il Comune in condizione di verificare il rispetto della distanza di sicurezza tra le costruzioni anche a livello sotterraneo.
 
Al richiedente, si legge nella sentenza, non era richiesto di effettuare complessi calcoli strutturali, ma solo di fornire una rappresentazione completa della situazione.
 
Sulla base di queste considerazioni, il Consiglio di Stato ha annullato il permesso di costruire e impedito la realizzazione dei lavori. 

 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui