Carrello 0
PROFESSIONE Al via la prima edizione dei Premi Europei del Design
PROFESSIONE

Al via la prima edizione dei Premi Europei del Design

di Rossella Calabrese
Commenti 3610

Tre le categorie: industria, piccole imprese e imprese emergenti, premio speciale alla carriera

Vedi Aggiornamento del 02/03/2016
Commenti 3610
11/02/2016 - È partita la prima edizione dei DesignEuropa Awards, i premi per i migliori designer europei. Lo annuncia il Ministero dello Sviluppo economico, che partecipa all’iniziativa in qualità di partner dell’Ufficio per l’Armonizzazione nel Mercato Interno.
 
I DesignEuropa Awards vogliono dare un riconoscimento all’eccellenza nel settore dei disegni e modelli e nella loro gestione tra i titolari di disegni e modelli comunitari registrati (DMC), sia che si tratti di singoli titolari di diritti sia che si tratti di piccole o grandi imprese
 
I premi sono suddivisi in tre categorie:
- industria (imprese con più di 50 dipendenti e/o oltre 10 milioni di euro di fatturato);
- piccole imprese e imprese emergenti (imprese con meno di 50 dipendenti e meno di 10 milioni di euro di fatturato, oppure società costituite dopo il 1° gennaio 2013);
- premio speciale alla carriera (categoria riservata a singoli progettisti che hanno creato una serie significativa di opere con valore estetico e un impatto dimostrabile sul mercato).

I premi DesignEuropa sono destinati a imprese e/o individui che hanno usato e impiegano DMC in modo proficuo. I premi sono incentrati sul disegno o modello comunitario registrato in quanto tale. Tutti i disegni e modelli presentati devono essere DMC validi al momento dell’invio della candidatura, senza procedimenti di nullità pendenti. I disegni e modelli finalisti devono conservare la validità per tutto il periodo di selezione e aggiudicazione.
 
I contributi possono essere presentati su iniziativa del candidato, su richiesta dei promotori dei premi o da qualsiasi altra persona, entità o istituzione che desideri proporre un candidato. Per inviare la propria candidatura o segnalare progetti di altri c’è tempo fino al 15 luglio 2016.
 
Dopo il termine per la presentazione dei contributi, la giuria selezionerà quattro finalisti sia nella categoria dell’industria sia in quella delle imprese piccole ed emergenti. I giudici baseranno la selezione dei contributi sui seguenti elementi: il valore estetico e l’interesse visivo dei disegni e modelli presentati; l’impatto dimostrabile nel mercato dei disegni e modelli presentati; l’efficacia del marketing e della gestione dei disegni e modelli e di altri diritti di proprietà intellettuale.
 
I nomi dei finalisti saranno annunciati il 15 ottobre 2016 attraverso il sito web dell’UAMI e i suoi canali nei media sociali e saranno inseriti nelle pubblicazioni ufficiali dei premi.
 
La cerimonia di premiazione di questa prima edizione è in programma il 30 novembre 2016 a Milano, in riconoscimento dell’importante ruolo di capitale europea del design della città lombarda e di eccellenza dell’Italia in questo settore.
 
I disegni e modelli comunitari
I disegni e modelli sono un motore fondamentale dell’innovazione e della crescita. Le industrie ad alta intensità di disegni e modelli generano il 12% di tutti i posti di lavoro nell’Unione europea e quasi il 13% del suo PIL. Le società titolari di disegni e modelli hanno introiti del 31% più alti per dipendente rispetto a quelle che non lo sono.
 
Il DMC è più di un semplice diritto di proprietà intellettuale: segna il passaggio dalla progettazione alla produzione, dall’idea alla risorsa aziendale. Dalla creazione dei DMC, nel 2003, l’UAMI ha ricevuto quasi un milione di disegni e modelli. Questo premio vuole offrire una distinzione alle società e ai progettisti che hanno introdotto nel mercato un disegno o modello d’eccezione con la tutela del disegno o modello comunitario registrato.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui