Carrello 0
RISPARMIO ENERGETICO

Architetti e Legambiente lanciano ‘E-lab’

di Rossella Calabrese
Commenti 3543

Laboratorio di idee e proposte per accelerare l’innovazione in edilizia

Vedi Aggiornamento del 30/05/2016
Commenti 3543
18/03/2016 - “La sfida per il rilancio dell’edilizia in Italia passa attraverso una nuova cultura della riqualificazione del patrimonio edilizio, che deve avere al centro dell’attenzione i temi energetici, ambientali, di sicurezza statica e, allo stesso tempo, raccontare l’innovazione in corso nell’edilizia in Italia”.
 
Da questa idea nasce E-lab, laboratorio di idee e di proposte, nonché stimolo nei confronti della politica, per semplificare gli interventi e spingere l’innovazione in edilizia, promosso dal Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori (Cnappc) e da Legambiente.
 
E-lab - spiega il comunicato -, attraverso studi, elaborazioni e notizie, appuntamenti pubblici ed un sito internet (e-lab.green), si focalizzerà soprattutto su tre tematiche:
- l’efficienza energetica come volano per la riqualificazione del patrimonio edilizio legata alle direttive e agli strumenti europei;
- l’innovazione negli interventi in edilizia che va nella direzione della sostenibilità e che sta modificando profondamente il modo di progettare e costruire;
- la semplificazione degli interventi di efficientamento energetico e di messa in sicurezza del patrimonio edilizio.
 
I Focus - spiegano Cnappc e Legambiente - saranno portati avanti anche attraverso l’istituzione di due Osservatori, uno sul quadro normativo, con particolare attenzione alle novità europee e nazionali, e uno sull’innovazione in corso nei regolamenti edilizi comunali, con l’individuazione di eccellenze e di buone pratiche.
 
“La sfida di un rilancio del settore edilizio incentrato sulla riqualificazione - sottolineano gli architetti italiani e Legambiente - è oggi a portata di mano, perché sono le politiche europee a spingere, con chiare indicazioni e con lo stanziamento di risorse, in questa direzione e perchè il mercato è oramai pronto a un cambio radicale, come dimostrano cantieri ed esperienze in corso. La riqualificazione del patrimonio edilizio è già oggi la voce principale degli investimenti in Italia e tutti le previsioni ne confermano le grandi potenzialità per la creazione di lavoro e opportunità”.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui