Carrello 0
PROFESSIONE

Le Marche aprono i bandi ai liberi professionisti

di Paola Mammarella
Commenti 3925

Presto lo sblocco del Fondo sociale europeo per iniziative a salvaguardia dell’occupazione

Vedi Aggiornamento del 20/09/2016
Commenti 3925

25/07/2016 – Nelle Marche i professionisti saranno equiparati alle piccole e medie imprese per la partecipazione ai bandi finanziati con fondi europei.

Nei giorni scorsi la Giunta Regionale ha sbloccato l’accesso al Fondo sociale europeo (Fse). Si tratta di chance ulteriori dato che i professionisti potevano  già partecipare all’assegnazione delle risorse del Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr) per la programmazione 2014-2020.

Inizialmente l’accesso a questi fondi era riservato alle piccole e medie imprese, ma L’Unione Europea prima e la Legge di Stabilità 2016 dopo hanno esteso la possibilità anche ai professionisti, equiparandoli di fatto alle Pmi.

A breve saranno pubblicati i bandi, cui i professionisti potranno presentare domanda a seconda dei profili professionali, per progetti che incentivano gli investimenti produttivi (Fesr) e la salvaguardia dell’occupazione (Fse).

Secondo l’assessora alle Politiche comunitarie, Manuela Bora: “Si tratta di un passo avanti considerevole. Le Marche si sono battute da subito per riconoscere questa opportunità”. Fin dall’inizio, prosegue, “l’esecutivo regionale si era rivolto agli uffici della Commissione europea per sollecitare un’interpretazione delle norme così da equiparare la categoria a quella delle Pmi. Ora, finalmente, i liberi professionisti potranno avere una chance in più”.

L’assessore al Lavoro, Loretta Bravi, ha commentato: “Le Marche sono state tra le prime regioni a portare avanti questo percorso; i liberi professionisti giocano un ruolo fondamentale per l’economia locale e lo sviluppo. I servizi per il terziario sono essenziali per la programmazione di ogni investimento e per garantirne la riuscita”.

© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui