Carrello 0
Al via a Genova il Blueprint Competition
CONCORSI

Al via a Genova il Blueprint Competition

di Cecilia Di Marzo
Commenti 1105

Il Concorso di idee per la ristrutturazione delle aree ex Fiera del Mare

Commenti 1105

01/08/2016 - Il “Blueprint” è la visione donata alla Città di Genova da Renzo Piano Building Workshop come apporto libero e gratuito per il futuro urbanistico, portuale, industriale e sociale del capoluogo ligure. Partendo da questa visione di sviluppo della città, il Comune di Genova, d’intesa con SPIM, ha indetto il concorso d’idee Blueprint Competition che si pone come strumento per affrontare il tema dei vuoti urbani, recuperando l'area della ex Fiera Internazionale di Genova in analogia con quanto si sta già sperimentando e progettando al riguardo sia a livello nazionale che internazionale, traducendo questa tematica in una proposta progettuale concreta e di qualità.

L’obiettivo è dunque riqualificare l'area dell’ex Fiera attraverso interventi di rammendo urbano, richiamando con tale espressione la vecchia pratica che prevedeva un tempo una cura attenta a non sprecare e a ricucire: pratica che oggi deve tradursi nella volontà di ricomporre il tessuto urbano riempiendone i vuoti. Il vuoto urbano dell’ex Fiera di Genova è una delle parti più fragili della città.

Tramite il concorso, dovranno essere progettati spazi capaci di generare luoghi e occasioni d'incontro, dove si possano condividere valori e celebrare il rito che non a caso chiamiamo “urbanità." Nello sviluppo del progetto, sarà fondamentale ideare spazi pubblici o ad uso pubblico capaci di “fertilizzare” il contesto, dandogli nuovi significati e motivi di interesse e frequentazione, luoghi vivaci, aperti e permeabili, vissuti e sentiti propri dalla città, caratterizzati da una forte accentuazione delle caratteristiche di varietà delle attività proposte: spazi sempre fruibili e intesi come luoghi di incontro, confronto, esposizione, sviluppo e valorizzazione negli ambiti del tempo libero, dello sport e della cultura.

Il valore massimo di riferimento da assumere per l’elaborazione delle proposte è stimato in € 200.000.000,00 (IVA esclusa), escluso costi di progettazione, direzione lavori, collaudi, costi per la sicurezza.

Termine ultimo per la ricezione delle proposte progettuali, ore 13.00.00 del 15/12/2016.

Alla proposta classificata al 1° posto sarà attribuito un premio di Euro 75.000, alle tre proposte che si classificheranno fra il 2° e il 4° posto saranno attribuiti altrettanti premi di Euro 15.000 cadauno.

Il concorso sarà disciplinato dall'innovativo sistema concorsuale on-line realizzato dall’Ordine Architetti di Milano, concorrimi che, dopo il ridisegno di alcune aree strategiche di Milano, è stato utilizzato a Varese, Torino, Bergamo e dal maxi-bando delle #Scuoleinnovative.

 

 

 

© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui