Carrello 0
IMPIANTI

Sicurezza impianti, dai Periti il vademecum per attestarla

di Alessandra Marra

Il documento spiega come redigere la dichiarazione di rispondenza degli impianti elettrici

21/12/2016 – Quali documenti sono necessari per il rilascio della dichiarazione di rispondenza degli impianti elettrici e come compilare la relazione tecnica?
 
A questa domanda risponde il vademecum “La redazione della dichiarazione di rispondenza”, realizzato dal gruppo di lavoro impianti elettrici ed elettronici del Consiglio nazionale dei periti industriali (CNPI) in collaborazione con il collegio dei periti industriali di Milano e Lodi.
 

Sicurezza impianti: dichiarazione di rispondenza

La guida aiuta i professionisti a compilare in modo corretto la dichiarazione di rispondenza, cioè il documento tecnico che attesta se un impianto elettrico rispetta determinati requisiti di sicurezza.
 
La dichiarazione di rispondenza è stata introdotta dal DM 37/2008 che riordina tutte le disposizioni per l’installazione di impianti all’interno degli edifici.  
 
La dichiarazione di rispondenza non è redatta dall’esecutore dell’impianto ma è rilasciata da un professionista che, a posteriori, certifica appunto la rispondenza dell’impianto alla regola dell’arte.
 

Impianti elettrici, la guida CNPI

In particolare nella guida sono contenute le schede procedurali, un modello di dichiarazione di rispondenza, uno schema di relazione tecnica descrittiva fino ad un facs-imile delle schede dei controlli tecnici e strumentali da effettuare per giungere al rilascio della dichiarazione.
 
Infine il documento illustra le diverse condizioni e i riferimenti per il rilascio della dichiarazione di rispondenza, indicata i diversi accertamenti da eseguire e ricorda tutti i documenti che il professionista è tenuto a produrre. 
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui