Carrello 0
PROFESSIONE

Ricostruzione, al via le iscrizioni all’Elenco speciale dei professionisti

di Rossella Calabrese
Commenti 21143

Attivato il modulo online per i progettisti interessati agli incarichi di progettazione e direzione lavori dei privati

Vedi Aggiornamento del 07/07/2017
Commenti 21143
15/02/2017 - Il Commissario Straordinario per la ricostruzione post- sisma 2016 ha avviato la raccolta delle domande di iscrizione all’Elenco speciale dei professionisti che potranno ricevere dai privati gli incarichi di progettazione e direzione dei lavori nelle aree colpite dai recenti eventi sismici. Questa mattina gli iscritti sono già più di 300.
 
L’elenco speciale è stato istituito dall’articolo 34 del DL 189/2016, convertito con modificazioni dalla Legge 229/2016, al fine di assicurare la massima trasparenza nel conferimento degli incarichi di progettazione e direzione dei lavori. Le modalità di iscrizione all’Elenco speciale sono state successivamente fissate dal Commissario straordinario con l’Ordinanza 12/2017.
 

Chi può fare domanda

Possono presentare domanda di iscrizione all’Elenco speciale i professionisti individuali, associati, società tra professionisti, raggruppamenti temporanei fra operatori economici professionali, cioè le categorie previste dall’articolo 5, paragrafo §1, lettera g) dell’Allegato A dell’Ordinanza 12/2017.
 
Per potersi iscrivere all’Elenco speciale, i professionisti devono essere iscritti all’Albo professionale, in regola con gli obblighi formativi e con la contribuzione obbligatoria e non soggetti a sanzioni disciplinari gravi. Inoltre, i professionisti devono possedere requisiti di affidabilità e di professionalità adeguati e proporzionati alla natura e alla tipologia dell’attività che intendono svolgere, comprovati mediante curriculum vitae, e aver sottoscritto una polizza assicurativa.
 

Come presentare la domanda

La domanda di iscrizione deve essere formulata dal professionista mediante l’apposita piattaforma tecnologica: https://professionisti.sisma2016.gov.it.
 
Il modulo richiede: i dati anagrafici del richiedente, la categoria soggettiva, Partita IVA  e Codice fiscale, i dati dell'iscrizione all’Albo professionale, gli indirizzi fisici, di posta elettronica e di PEC, la tipologia di incarico per cui si richiede l’iscrizione (redazione della scheda AeDES, rilievi architettonici e strutturali, relazione geologica, relazione geotecnica, progettazione architettonica, progettazione strutturale, progettazione impiantistica, ecc.), una descrizione delle competenze tecniche, delle capacità organizzative.
 
Al termine della compilazione occorre cliccare sul pulsante “Genera richiesta”. L’applicativo invierà all’indirizzo PEC indicato in fase di iscrizione la richiesta di iscrizione in formato PDF ed un link univoco.
 
Il richiedente l’iscrizione dovrà firmare digitalmente la richiesta di iscrizione in formato PDF, collegarsi al link univoco contenuto nella PEC ricevuta e caricare il file firmato digitalmente. Se la procedura di caricamento si conclude positivamente, il richiedente riceverà un ulteriore PEC contenente il codice della pratica. Tale codice identifica la pratica e dovrà essere utilizzato in tutte le comunicazioni con la Struttura Commissariale.
 

Le domande inoltrate prima del 13 febbraio vanno ripresentate

I professionisti che hanno presentato domanda prima della pubblicazione dell’avviso devono riformulare la manifestazione d’interesse utilizzando il modulo indicato e seguendo la procedura descritta.
 
In caso di malfunzionamento della piattaforma tecnologica - avvisa il Commissario straordinario - sarà prontamente comunicata sullo stesso sito web del Commissario la PEC alla quale inviare la manifestazione di interesse compilando il modulo allegato all’Ordinanza 12/2017.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui