Carrello 0
RISPARMIO ENERGETICO

Rinnovabili non fotovoltaiche, incentivi a quota 5,437 miliardi di euro

di Rossella Calabrese
Commenti 29069

Dal GSE l’aggiornamento al 31 dicembre 2016. Vicino il tetto dei 5,8 miliardi

Commenti 29069
01/02/2017 - Al 31 dicembre 2016 il contatore delle fonti rinnovabili non fotovoltaiche ha raggiunto il costo indicativo medio di 5,437 miliardi di euro, ammontare che va confrontato con il tetto di 5,8 miliardi di euro. Lo comunica il Gestore dei Servizi Energetici (GSE).
 
L’elaborazione - spiega il GSE - tiene conto degli impianti aggiudicatari delle procedure d’asta ai sensi del DM 23 giugno 2016 (FER non fotovoltaiche). Tali impianti, che entreranno gradualmente in esercizio entro il 2021, determinano un impatto complessivo di circa 45 milioni di euro sul contatore, dei quali solo una parte contribuisce al costo medio attuale.

Nel contatore rientrano gli oneri d’incentivazione riguardanti gli impianti CIP 6 (quota rinnovabile), l’incentivo sostitutivo dei Certificati Verdi e le Tariffe Onnicomprensive (DM 18 dicembre 2008), gli impianti incentivati mediante il Conto Energia per il solare termodinamico e quelli in esercizio ai sensi del DM 6 luglio 2012 e del suddetto DM 23 giugno 2016.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui