Carrello 0
Higold Headquarters: l'esordio in Cina di Pininfarina Architecture
ARCHITETTURA

Higold Headquarters: l'esordio in Cina di Pininfarina Architecture

di Cecilia Di Marzo

Un 'braccio materno' proteso verso 'la mano del bambino'

15/03/2017 – Sorgerà a Shunde, in Cina, il primo progetto architettonico di Pininfarina in Cina e si tratterà della sede di Higold, azienda attiva nei settori dell’hardware per cucine, bagno e armadi e in dell’arredamento per esterni.

Pininfarina e Higold hanno creato un progetto elegante e straordinario, in grado di migliorare la vita quotidiana” racconta Paolo Pininfarina, Presidente del Gruppo. “L’inizio dei lavori è previsto per il 2018 e siamo impazienti di vedere il risultato definitivo della nostra partnership”.

Pininfarina Architecture ha realizzato l’intero progetto, dagli esterni al landscape. La nuova sede è un complesso elegante ed iconico, in cui elementi architettonici, spazi pubblici e prodotti in esposizione si integrano in modo unitario. Il progetto nasce con l’obiettivo di mettere in comunicazione due edifici – quello principale dedicato agli uffici e il secondo utilizzato come foresteria – e prende ispirazione dalla figura della madre che mostra al figlio la strada da seguire, accompagnandolo nei primi passi della sua vita. Il braccio materno che si protende verso la mano del bambino è l’elemento che ha guidato l’intero progetto, fondato sull’idea di connessione.

L’iconicità dell’edificio viene accentuata dalla presenza di una facciata continua in grado di creare un effetto più schermato all’esterno, grazie alla vetrata a doppia pelle, e superfici più trasparenti rivolte verso la parte interna. Questo assicura non solo una maggiore privacy per gli uffici, ma anche un considerevole risparmio energetico grazie alla ventilazione ottimale consentita dalla facciata a doppia pelle, in grado di ridurre la necessità di riscaldamento e condizionamento durante l’anno.

La natura è uno degli elementi centrali del progetto, come dimostrato dall’accurata opera di landscape design che, oltre a coinvolgere gli esterni, penetra all’interno dell’edificio. Le aree verdi accompagnano il visitatore nel cuore del complesso architettonico.
Qui, delle piccole isole-giardino galleggiano sull’acqua come fiori di loto portando alla lobby principale, collocata al di sotto dell’iconico elemento di collegamento: una piazza sospesa di connessione tra i due edifici che protegge l’ingresso principale e ospita, sulla terrazza, una suggestiva showroom all’aperto.  

© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui