Carrello 0
AZIENDE

4-noks: 'avete già scoperto l'acqua calda'?

di ASTREL GROUP

Power Reducer, un sistema di accumulo alternativo, economico e di 'buon senso'

13/06/2017 - In un momento storico in cui nel settore fotovoltaico c’è gran fermento per i sistemi elettrici di accumulo (EES), parallelamente, ed a livello mondiale, c’è sempre maggiore attenzione verso un sistema di accumulo alternativo, economico e di “buon senso”: l’acqua calda. Voce di costo importante in vari contesti (famiglie, hotel, comunità, industrie), l’energia impiegata per il riscaldamento dell’acqua ad uso sanitario (e non) può essere facilmente ridotta grazie al fotovoltaico ed all’accumulo termico.
 
Molte case italiane sono oggi dotate di boiler elettrici o di serbatoi di accumulo per acqua calda. Questi edifici possono essere quindi facilmente riqualificati grazie ad un impianto fotovoltaico ed alle nuove tecnologie per lo sfruttamento delle energie rinnovabili. Un’interessante opportunità che permette di utilizzare l’energia pulita per azionare la resistenza elettrica di un boiler e scaldare l’acqua esclusivamente in autoconsumo, con conseguente riduzione dell’impatto ambientale e dei costi per la bolletta energetica.
 
Le resistenze elettriche per il riscaldamento dell’acqua presentano infatti il grande vantaggio di poter essere controllate in tempo reale, potendo anche modularne la potenza assorbita indipendentemente da quella nominale: questo consente di utilizzare solo l’energia prodotta in eccesso dal fotovoltaico, senza acquistarne mai dalla rete.

La centralina 4-noks Power Reducer – progettata e prodotta in Italia dall’azienda Astrel Group – nasce proprio per sfruttare al meglio questa proprietà delle resistenze elettriche al fine di utilizzare anche poche centinaia di watt prodotti dall’impianto fotovoltaico, modificando in tempo reale l’assorbimento della resistenza in funzione del surplus energetico disponibile. Il risultato è quello di incrementare sensibilmente l’autoconsumo dell’energia pulita utilizzando boiler e/o serbatoi di accumulo come delle vere e proprie “batterie termiche”. 

E considerando l‘incidenza del riscaldamento dell’acqua nella “bolletta energetica”, la convenienza per chi si è già dotato o si sta dotando di un impianto fotovoltaico è evidente.
 
Facciamo un esempio: ipotizziamo che il fabbisogno pro capite di acqua calda sia di 60 litri/giorno. Per una famiglia di 4 persone, il costo energetico giornaliero per riscaldare l’acqua si può stimare in circa 9-12kWh. Utilizzando una resistenza di 3kW questo significherebbe farla funzionare al 100% della potenza per 3/4 ore.

Nel caso di impianti fotovoltaici domestici con una potenza di picco che di solito oscilla tra i 3kWp ed i 6kWp, è probabile che questa potenza non sia sempre disponibile per accendere la resistenza del boiler o dell’accumulo a piena potenza, rendendo quindi necessario l’acquisto della potenza mancante dalla rete.
 
Nel caso in cui l’impianto sia già dotato del sistema di monitoraggio e autoconsumo fotovoltaico 4-noks Elios4you, Power Reducer può essere facilmente integrato nel sistema e gestito direttamente da App (Android/iOS).
 
Grazie alla App gratuita “Elios4you”, semplicissima ed immediata da utilizzare anche per chi non ha particolare dimestichezza con la tecnologia, il funzionamento di Power Reducer potrà essere gestito e personalizzato accordandosi alle proprie esigenze.
L’azionamento della resistenza può essere infatti programmato via App in base ad orari o soglie di funzionamento, con visualizzazione in tempo reale di quanta energia viene deviata alla resistenza del boiler elettrico. In caso di necessità o di condizioni meteo particolari è possibile inoltre forzare l’azionamento della resistenza al 100%, basta un semplice tap sul proprio smartphone.
 
In alternativa all’integrazione del parzializzatore di potenza in un sistema Elios4you, qualora si sia interessati unicamente a deviare il surplus di energia dell’impianto fotovoltaico, Power Reducer è disponibile in versione “stand-alone”: grazie ad un misuratore di corrente in dotazione posizionato in prossimità del contatore di scambio, devia automaticamente alla resistenza l’energia in eccesso altrimenti ceduta alla rete.
 
Energia del sole e tecnologia sono quindi i migliori alleati per uno stile di vita sempre più eco-sostenibile: con 4-noks Power Reducer è possibile utilizzare al meglio l’energia pulita dell’impianto fotovoltaico, sfruttando in modo semplice ed efficace il sistema di accumulo più “green” oggi disponibile, l’acqua calda.
 
ASTREL GROUP su Edilportale.com
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui