Carrello 0
AZIENDE

Marlegno: 'contaminarsi' per innovare e rinnovarsi

di Marlegno

06/06/2017 - Marlegno è un’azienda storica specializzata nella progettazione e realizzazione di strutture, edifici e case prefabbricate in legno ad alte prestazioni energetiche. Molto attenta ai principi della salvaguardia ambientale, utilizza materiali naturali e acquista legno proveniente esclusivamente da foreste certificate PEFC, garanzia di legalità e di una gestione boschiva sostenibile. Progetta secondo i criteri principi della sicurezza antisismica e del risparmio energetico creando, al contempo, le condizioni per il massimo comfort negli ambienti interni.

Da sempre convinta che la sostenibilità ambientale sia una delle principali emergenze del nostro tempo, Marlegno, in collaborazione con FerrettiCasa, ha voluto intraprendere un percorso condiviso di ri-innovamento di un settore delle costruzioni residenziali in profonda crisi. Un percorso che parte innanzitutto dalla voglia di rimettersi in gioco, di ripartire, di confrontarsi. Dalla volontà di intercettare le nuove esigenze del mercato ed adeguarsi per poter gestire il cambiamento in atto e non subirlo. È un percorso di innovazione. L’obiettivo è quello di valorizzare e condividere le esperienze e le conoscenze comuni, ma non solo. Oggi più che mai c’è bisogno di “contaminazione”.

Le imprese devono varcare i propri confini, contaminarsi tra loro ed aprirsi a tutte quelle risorse che possono portare un valido contributo. È un percorso di ricerca. Per questo motivo è stata coinvolta un’eccellenza scientifica quale il Politecnico di Milano, al quale è stata commissionata una valutazione d’impatto ambientale per dimostrare, dati alla mano, il minor impatto delle abitazioni con struttura in legno rispetto a quelle tradizionali. Lo studio scientifico è stato condotto analizzando due complessi abitativi di FerrettiCasa, aventi dimensioni e prestazioni energetiche equivalenti, uno costruito con tecnologia tradizionale in latero-cemento e l’altro con struttura prefabbricata in legno. 

Il principale parametro oggetto di analisi è il climate change, cioè l’emissione di anidride carbonica CO2 in atmosfera, responsabile dell’effetto serra, che a sua volta è la causa principale del surriscaldamento globale. È ben noto come le emissioni di anidride carbonica siano aumentate di oltre il 40% negli ultimi 160 anni. Addirittura, ad aprile 2017, la concentrazione in atmosfera di CO2 ha superato le 410 parti per milione, un record assoluto molto preoccupante.

Invertire questo trend negativo è una sfida di assoluta urgenza e una necessità non più rimandabile. Il risultato dello studio condotto dal Politecnico di Milano ha attestato come l’edificio con struttura prefabbricata in legno abbia determinato un risparmio di circa il 27% delle emissioni di anidride carbonica rispetto all’equivalente edificio in muratura e calcestruzzo, concorrendo così, in maniera assolutamente rilevante, alla salvaguardia dell’ambiente. L’edilizia del futuro, responsabile e di qualità, deve ripartire da qui.

Avere in cima ai propri obiettivi la salvaguardia del nostro pianeta ed il benessere della persona. Un’edilizia che si rivolge sempre più non solo a chi costruisce ma anche e soprattutto a chi abita. Perché la grande novità è che ognuno può contribuire a costruire questo futuro, partendo dalla scelta della propria casa. Una casa certamente ad elevate prestazioni energetiche ma anche a basso impatto ambientale. Con una scelta innovativa ed ecosostenibile. Una scelta di responsabilità. Questi concetti chiave, che esprimono la nostra vision, sono stati raccolti e raccontati, con parole chiare e dirette, in una pubblicazione a cura di A. L. Marchetti intitolata: “La tua casa in legno. Una scelta responsabile”.

Per saperne di più

MARLEGNO su Edilportale.com
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui