Carrello 0
AZIENDE

VAILLANT in Classe A+

di Vaillant
Commenti 1625

Le due gamme rinnovate raggiungono un’efficienza del 94% Calano consumi ed emissioni inquinanti

Commenti 1625
12/06/2017 - Vaillant, da sempre al vertice delle tecnologie per il comfort domestico, compie un nuovo passo avanti in tema di efficienza energetica, innovando le proprie caldaie a condensazione ecoTEC pro ed ecoTEC plus per raggiungere la classe ErP di sistema A+.
 
L’importante risultato è stato raggiunto grazie all’aggiornamento dell’intera gamma ecoTEC pro ed ecoTEC plus. Le migliorie tecniche hanno interessato lo scambiatore primario, elevandone il rendimento a 94%, e i modelli, rinnovati, sono ora identificati come ecoTEC pro+ ed ecoTEC plus+.
 
Da oggi è possibile abbinare le nuove gamme con una termoregolazione modulante, scegliendo tra le centraline climatiche vSMART, multiMATIC 700 e calorMATIC 450 e raggiungere così l’efficienza energetica di sistema A+.
 
Per semplificare la scelta dei sistemi, Vaillant ha direttamente inserito nella propria offerta commerciale le due nuove gamme ecoTEC plus+ e ecoTEC pro+ già abbinate con vSMART WiFi, proponendo una soluzione di sistema con efficienza dichiarata in A+.
 
In particolare gli interventi hanno permesso di ridurre la trasmissione di calore nell’area di bassa temperatura, massimizzando al tempo stesso lo scambio termodinamico nell’area di alta temperatura migliorando, quindi, il fenomeno della condensazione con un conseguente miglioramento dell’efficienza.
 
L’accresciuta efficienza energetica di ecoTEC pro+ ed ecoTEC plus+ si traduce in minori consumi energetici e significativi benefici sia sui costi operativi sia sulle emissioni inquinanti.
 
Nessun cambiamento estetico è stato invece apportato alle caldaie, caratterizzate dal consueto  stile sobrio ed elegante che caratterizza il marchio; così come rimangono invariati i materiali degli scambiatori, da sempre realizzati in acciaio inox e  riconosciuti sul mercato per la loro robustezza e longevità.

VAILLANT su Edilportale.com
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui