Carrello 0
LAVORI PUBBLICI

Mondiali di Sci a Cortina, gli appalti in deroga per la viabilità valgono 242 milioni

di Paola Mammarella
Commenti 2148

Presentato al Governo il piano Anas. Per effetto della Manovrina 2017, i lavori saranno affidati e realizzati con iter più snelli

Vedi Aggiornamento del 20/06/2017
Commenti 2148
12/06/2017 – Un investimento complessivo di 242 milioni di euro per il miglioramento della sicurezza sulla statale 51 “di Alemagna” e la statale 52 “Carnica”. Gli interventi di potenziamento della viabilità saranno funzionali allo svolgimento dei Mondiali di Sci Alpino di Cortina del 2021.
 
Nei giorni scorsi Anas ha presentato il piano di investimenti al Ministro per lo Sport Luca Lotti, al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio e al Presidente della Fondazione Cortina 2021, Alessandro Benetton.
 
Si tratta, lo ricordiamo, di lavori che potranno essere affidati in deroga al Codice Appalti (D.lgs. 50/2016) ed eseguiti con procedure più rapide. La Manovrina 2017, approvata dalla Camera e in attesa di conferma dal Senato, ha previsto infatti la nomina di un commissario che curi la progettazione, la realizzazione o l’adeguamento delle opere. Per la viabilità, come commissario straordinario è stato nominato Presidente di Anas, Gianni Vittorio Armani.
 
Il commissario ha il compito di predisporre il piano degli interventi e convocare la Conferenza di servizi, che si svolge con termini dimezzati.
 

Il complesso dei lavori

Come illustrato da Armani, 172 milioni di euro saranno destinati alla statale 51 “di Alemagna”. Il piano è stato concordato con gli Enti Locali con particolare attenzione alla sostenibilità ambientale dei diversi centri abitati attraversati. È prevista la realizzazione di quattro varianti ai centri abitati (Tai di Cadore, Valle di Cadore, San Vito di Cadore e Zuell) del valore di circa 30 milioni di euro ciascuna che, assicura Anas, miglioreranno la sicurezza della circolazione veicolare e la qualità del territorio. Si tratta di varianti locali, ha sottolineato Armani, in diretta prossimità dei centri abitati che non tagliano fuori le attrattive locali, ma rappresentando invece occasioni di valorizzazione.
 
Anas sta inoltre valutando le ipotesi progettuali, per un valore di 70 milioni di euro, finalizzate al miglioramento tecnico funzionale della statale 52 “Carnica” per il complemento del sistema di accessibilità a Cortina d’Ampezzo.
 
Armani ha ricordato che il Piano di Investimenti per l’accessibilità a Cortina d’Ampezzo è interamente finanziato dal Contratto di Programma Anas – Mit 2016-2020 per 142 milioni di euro e dalla Legge di Stabilità 2017 che ha autorizzato una spesa complessiva di 100 milioni di euro (20 mln/anno dal 2017 al 2021).
 

Mondiali di sci volano dell’economia

Al termine della presentazione, il Ministro dello Sport Luca Lotti ha affermato che “il piano è parte fondamentale del progetto Cortina 2021 che mira a rendere fattibile e pienamente realizzabile un campionato di altissimo livello nel segno della sicurezza e del rispetto ambientale. I mondiali di sci alpino possono diventare volano per l'economia e motore di crescita e di promozione del territorio. Le nostre piste sono famose in tutto il mondo e Cortina, ‘Regina delle Dolomiti’, deve tornare a splendere”.
 
“Come governo abbiamo voluto essere al fianco dei territori con risorse dedicate e attraverso Anas – ha dichiarato il Ministro Graziano Delrio – per garantire, in costante dialogo con gli enti locali, le connessioni utili a rispondere all’evento mondiale. Connessioni che saranno, naturalmente, un patrimonio a vantaggio di tutti i cittadini e dei flussi turistici a cui la zona è interessata”.
 
“Gli interventi individuati, per i quali la progettazione è in corso – ha affermato Gianni Vittorio Armani - costituiscono una serie di misure volte ad accrescere la fruibilità degli itinerari verso Cortina in vista dell’aumento dei flussi di traffico per i mondiali di sci. Le opere mirano ad innalzare il complessivo livello di servizio della rete stradale di interesse nazionale nella provincia di Belluno, con l’obiettivo di offrire maggiore fluidità del traffico, sicurezza e comfort di guida”.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui