Carrello 0
NORMATIVA

Permesso di costruire, dal 20 ottobre il modello unico

di Alessandra Marra
Commenti 13969

Via libera dalla Conferenza Unificata. Le Regioni potranno modificare il modulo entro il 30 settembre

Vedi Aggiornamento del 06/09/2017
Commenti 13969
07/07/2017 – Prosegue il lavoro del Governo verso la semplificazione dei moduli unificati e standardizzati per comunicazioni e istanze nei settori dell'edilizia e delle attività commerciali e assimilate.
 
Con l’accordo di oggi, la Conferenza Unificata ha, infatti, approvato il nuovo modello unificato relativo al Permesso di costruire.
 
Scarica il modulo per il Permesso di costruire
 

Modulo per il permesso di costruire: i tempi dell’adeguamento

L’aggiornamento del modulo standardizzato non è sostanziale ma ha permesso di allineare il modello alle novità introdotte al Dlgs 126/2016 e Dlgs 222/2016.

Le Regioni avranno tempo fino al 30 settembre 2017 per adeguare il modulo alle specifiche normative regionali.
 
Le amministrazioni comunali, alle quali sono rivolte domande, segnalazioni e comunicazioni, hanno l’obbligo di pubblicare sul loro sito istituzionale entro e non oltre il 20 ottobre 2017 i moduli unificati e standardizzati, adottati oggi e adattati dalle singole Regioni.
 
L’obbligo di pubblicazione della modulistica è assolto anche attraverso il rinvio alla piattaforma telematica di riferimento. La mancata pubblicazione dei moduli e delle informazioni indicate sopra entro il 20 ottobre 2017 costituisce illecito disciplinare.
 

Modulistica semplificata per l'edilizia: il percorso avviato

Il nuovo ‘Permesso di costruire’ approvato oggi si aggiunge ai moduli standardizzati (CILA, SCIA e SCIA alternativa al permesso di costruire, CIL per opere dirette a soddisfare obiettive esigenze contingenti e temporanee, Comunicazione di fine lavori) già approvati dalla conferenza unificata del 4 maggio scorso e operativi in tutte le Regioni dal 30 giugno 2017
 

Moduli standardizzati per le attività produttive

L'accordo di oggi ha comportato delle novità anche sul fronte delle attività produttive; sono, infatti, stati approvati nuovi moduli unici di ‘Segnalazione certificata di inizio attività’ per: panifici; tintolavanderie; somministrazione di alimenti e bevande al domicilio del consumatore; somministrazione di alimenti e bevande in esercizi posti nelle aree di servizio e/o nelle stazioni; somministrazione di alimenti e bevande nelle scuole, negli ospedali, nelle comunità religiose, in stabilimenti militari o nei mezzi di trasporto pubblico; autorimesse; autoriparatori.
 
Anche in questo caso le amministrazioni comunali hanno l’obbligo di pubblicare sul loro sito istituzionale entro e non oltre il 20 ottobre 2017 i moduli unificati e standardizzati, adottati con il presente accordo e adattati, ove necessario, dalle Regioni in relazione alle specifiche normative regionali entro il 30 settembre 2017. 
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui